A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Gargantas Libertarias: Johann Rudolf Rocker (Vita e lavoro) (ca) [traduzione automatica]

Date Tue, 25 Sep 2018 08:19:48 +0300


Johann Rudolf Rocker (1873-1958). Nato il 25 marzo 1873 a Magonza (Germania) e morto il 19 settembre 1958 nei pressi di New York, Stati Uniti d'America, è stato un anarco - sindacalista, scrittore tedesco e attivista di auto - ha dichiarato anarchico senza aggettivi. ---- Rocker giunse alla conclusione che le scuole anarchiche rappresentano solo "diversi metodi di economia" e che il primo obiettivo degli anarchici era "garantire la libertà personale e sociale degli uomini". ---- Nato a Magonza, Assia (attualmente Renania-Palatinato), Germania, il 25 marzo 1873 Rudolf Rocker era il secondo di tre fratelli. ---- I suoi genitori, un litografo, Georg Philipp Rocker, e sua moglie Anna Margaretha Naumann, i cattolici[3]sebbene non particolarmente devoti, morirono quando Rocker era giovane.

Suo padre proveniva da una famiglia di democratici e anti-prussiana tradizione che risale al il nonno Rocker, partecipante alla rivoluzione del marzo 1848. Tuttavia, Georg Philipp morì solo quattro anni dopo la nascita di Rocker.[4]Dopo questo, la famiglia è riuscita a sfuggire alla povertà, grazie al massiccio sostegno della famiglia della madre. Zio e Rocker padrino, Carl Rudolf Naumann, lungo - tempo membro del Partito Socialdemocratico (SPD), è diventato un sostituto per i suoi genitori morti e un modello, che dirige lo sviluppo intellettuale del bambino.

Rocker era contrariato dai metodi autoritari del suo insegnante di scuola che chiamava l'uomo un "cuore dispotico". Era, quindi, un cattivo studente. Quando aveva dieci anni, sua madre si sposò di nuovo, con Ludwig Baumgartner.

Rocker subì un profondo shock quando sua madre morì nel febbraio del 1877. Poco dopo che il suo patrigno si era risposato, Rocker fu mandato in un orfanotrofio. Indossato dall'obbedienza incondizionata richiesta dall'orfanotrofio cattolico e attratto dalla prospettiva dell'avventura, Rocker è fuggito dall'orfanotrofio in due occasioni.

La prima volta è andato da solo nelle foreste intorno a Mainz con visite occasionali in città per prendere da mangiare, catturato tre notti dopo. La seconda volta, all'età di quattordici anni, in reazione all'orfanotrofio che voleva diventare un apprendista dello stagnino. Durante quel periodo ha lavorato come autista per la Köln-Düsseldorfer Dampfschiffahrtsgesellschaft. Gli piaceva lasciare la sua città e viaggiare in posti come Rotterdam. Dopo il suo ritorno, iniziò un apprendistato per diventare un tipografo, come suo zio Carl.

Carl aveva anche una biblioteca importante che consisteva in letteratura socialista. Rocker è rimasto particolarmente colpito dagli scritti di Franz Constantin, un federalista e avversario centralizzato dell'impero tedesco di Bismarck, Eugen Duhring, un socialista antimarxista, la cui teoria ci sono stati alcuni aspetti anarchici; romanzi come "Les Miserables" di Victor Hugo e "Looking Backward" di Edward Bellamy, così come la letteratura socialista tradizionale, come "Capitale" di Karl Marx e Ferdinand Lassalle e gli scritti di August Bebel.

Sebbene sia improbabile che avesse compreso tutte le implicazioni politiche e filosofiche di ciò che aveva letto,[la citazione era necessaria]]divenne un socialista e discusse regolarmente le sue idee con gli altri. Il suo datore di lavoro è diventato la prima persona a convertirsi al socialismo. Sotto l'influenza di suo zio, si unì al Partito socialdemocratico tedesco[5](SPD) e al sindacato dei tipografi a Mainz.
Rocker nel movimento socialdemocratico

nel 1890Si è offerto di campagna elettorale SPD, che è stata organizzata in semi-clandestinità a causa della continua repressione del governo, per aiutare il candidato Franz Jost per ottenere la sede per il distretto di Mainz-Oppenheim nel Reichstag. Dato che il post è stato fortemente contestato, personaggi importanti come August Bebel, Wilhelm Liebknecht, Georg von Vollmar e Paul Singer hanno visitato la città per aiutare Jost, e Rocker ha avuto l'opportunità di ascoltarli.

Nel 1890, una grande violazione fu aperta nel SPD sulle tattiche da attuare dopo l'entrata in vigore delle leggi anti-socialiste. Un gruppo di opposizione si è formato all'interno del partito, il cosiddetto Die Jungen (Gioventù). Mentre il partito di governo considerava il parlamento un mezzo per il cambiamento sociale, Die Jungen pensava che potesse essere usato per diffondere il messaggio socialista. Non erano disposti ad aspettare il collasso della società capitalista, come previsto dal marxismo, ma volevano iniziare una rivoluzione il più presto possibile. Questo gruppo era particolarmente forte a Berlino, Magdeburgo e Dresda, anche se c'erano alcuni adepti a Magonza, tra cui Rudolf Rocker. Nel maggio del 1890, iniziò un circolo di lettura, chiamato Freiheit (Libertà), per studiare più intensamente gli argomenti teorici.

Dopo che Rocker ha criticato Jost e ha rifiutato di ritrattare le sue dichiarazioni, è stato espulso dal partito. La stessa cosa succederà con il resto di Die Jungen nell'ottobre 1891. Tuttavia, è rimasto attivo e ha persino acquisito influenza nel movimento dei lavoratori socialisti a Magonza. Anche se aveva conosciuto le idee anarchiche come un risultato dei loro contatti con Die Jungen a Berlino, la sua conversione al anarchismo non si è verificato fino al Congresso di Bruxelles dell'Internazionale socialista nel mese di agosto 1891. Ha terminato deluso con i dibattiti al Congresso perché, in particolare i delegati della Germania, hanno esplicitamente rifiutato di denunciare il militarismo.[La citazione era necessaria]Fu colpito dal socialista olandese e successivamente dall'anarchico Domela Nieuwenhuis, che ha attaccato Liebknecht per la sua mancanza di militanza.

Rocker avrebbe incontrato Karl Hofer, un tedesco attivo nel contrabbando di letteratura anarchica dal Belgio alla Germania. Höfer gli ha dato "Dio e lo Stato" di Bakunin e "The Anarchist morale" di Kropotkin , due degli anarchici opere classiche più influenti, nonché copie del giornale "Autonomie". Rocker era convinto che l'origine delle istituzioni politiche fosse una credenza irrazionale in un'autorità suprema, come afferma Bakunin in "Dio e lo Stato". Tuttavia, Rocker non ha condiviso con il russo il rifiuto della propaganda teorica e la sua affermazione che solo le rivoluzioni possono portare al cambiamento. Ad ogni modo, è stato molto attratto dallo stile di Bakunin, segnata da suo pathos, emozione ed entusiasmo, progettato per dare al lettore l'impressione di calore momenti rivoluzionari.[Senza fonte]Rocker anche cercato di emulare questo stile i suoi discorsi, ma non era molto convincente.[citazione necessaria]Gli scritti anarco-comunisti di Kropotkin, d'altra parte, erano logicamente strutturati e contenevano una descrizione elaborata della società anarchica del futuro. La sua premessa di base, secondo la quale un individuo ha il diritto di ricevere i mezzi di base della vita della comunità, indipendentemente dai loro contributi personali, impressionò Rocker.

Nel 1891, tutti i Die Jungen furono espulsi dall'SPD o lasciati volontariamente. Poi è stata fondata l'Unione dei socialisti indipendenti (VUS). Rocker divenne membro e fondò una sezione locale a Mainz, principalmente attiva nella distribuzione di letteratura anarchica dal contrabbando belga o olandese. Era un oratore regolare alle riunioni sindacali. Il 18 dicembre 1892, parlò a un incontro di lavoratori disoccupati. Impressionato dal discorso di Rocker, l'oratore che lo seguiva, non era a Magonza, e quindi non sapere a che punto la polizia interviene, ha incoraggiato i disoccupati a prendere dai ricchi, e non può essere morendo di fame. L'incontro è stato successivamente sciolto dalla polizia. L'oratore è stato arrestato, mentre Rocker è riuscito a fuggire.
Exile
Paris

A Parigi, fu per la prima volta in contatto con l'anarchismo ebraico. Nella primavera del 1893 fu invitato all'incontro degli ebrei anarchici, partecipò all'incontro e rimase colpito.[Appuntamento obbligatorio]Sebbene non sia ebreo per nascita o per convinzioni, ha frequentato la riunione di gruppo e l'organizzazione di conferenze. Solomon Rappaport, più tardi conosciuto come S. Ansky, permise a Rocker di vivere con lui, poiché erano tipografi e condividevano gli strumenti di Rappaport. Durante questo periodo, Rocker venne anche in contatto per la prima volta con la miscela di idee anarchiche e sindacaliste rappresentata dalla Confederazione Generale del Lavoro (CGT), che lo influenzò a lungo termine. Nel 1895, in seguito alla lotta contro il pensiero anarchico in Francia, Rocker si recò a Londra per visitare il consolato tedesco ed esaminare la possibilità di tornare in Germania, ma gli fu detto che sarebbe stato imprigionato al suo ritorno.
Londra

Rocker decise quindi di andare a Londra. Ottenne un lavoro come bibliotecario dell'Unione dei lavoratori dell'educazione comunista, dove incontrò Louise Michel e Errico Malatesta, due influenti anarchici. Sconvolto, assistette alla povertà nell'East End prevalentemente ebraico. Si unì agli ebrei anarchici Arbeter Fraint, un gruppo che aveva conosciuto grazie ai suoi colleghi francesi. Lì, incontrò quello che sarebbe stato il suo compagno per il resto della sua vita, Milly Witkop. Milly era ucraina di origine ebraica, che era fuggita a Londra nel 1894.

Nel maggio del 1897, avendo perso il lavoro e con poche possibilità di reinserimento, Rocker fu persuaso da un amico a recarsi a New York. Rocker e Witkop arrivarono il 29 a New York, negli Stati Uniti. Tuttavia, non furono ammessi nel paese, poiché non erano legalmente sposati. Si sono rifiutati di formalizzare la loro relazione. Rocker ha spiegato che la loro relazione era un accordo gratuito tra me e mia moglie. È un punto di vista puramente privato che riguarda solo noi stessi e non ha bisogno di alcuna conferma della legge. Witkop ha aggiunto: l'amore è sempre gratuito. Quando l'amore cessa di essere libero è la prostituzione. La notizia era la prima pagina nella copertura della stampa nazionale. Il Commissario Generale per l'Immigrazione, ex Cavaliere del lavoro Terence V. Powderly, consigliò alla coppia di sposarsi per risolvere la questione,
Gli anni d'oro dell'anarchismo ebraico

Incapace di trovare un lavoro al suo ritorno, Rocker decise di andare a Liverpool. Un ex collega di Whitechapel lo convinse a diventare l'editore di un giornale settimanale yiddish di recente fondazione, chiamato Dos Fraye Vort (La parola libera), sebbene non parlasse allora yiddish. Sono comparsi solo otto numeri del giornale. Sebbene abbia ricevuto fondi dagli ebrei di New York, la sopravvivenza finanziaria della rivista è precaria sin dal suo inizio. Tuttavia, molti volontari hanno contribuito alla vendita del giornale negli angoli e nei laboratori. Durante questo periodo, Rocker è stato dedicato soprattutto a combattere l'influenza del marxismo e del materialismo storico nel movimento operaio ebraico a Londra. The Arbeter Fraint pubblicherebbe un totale di 20 saggi Rocker sull'argomento, essere il primo esame critico del marxismo in yiddish, secondo William J. Fishman. I problemi finanziari dell'Arbeter Fraint avrebbero significato per Rocker che vedeva raramente i soldi per il suo lavoro come quando aveva promesso di rilevare la rivista. La rivista dipendeva dall'aiuto finanziario di Witkop, costretta a cessare definitivamente la pubblicazione a causa della mancanza di fondi.

Non volendo essere lasciato senza mezzi di propaganda, o Zsherminal dell'attuatore Germinal fondata nel marzo 1900. Rispetto al Arbeter Fraint, era più teorico, un'applicazione del pensiero anarchico l'analisi della letteratura e filosofia. È stata un'evoluzione verso il pensiero di Kropotkian. La rivista riuscì a sopravvivere fino al marzo del 1903. Nel 1902, gli ebrei a Londra furono vittime di un'ondata di antisemitismo, mentre Rocker era assente nella città di Leeds. Quando tornò a settembre, fu felice di vedere che gli anarchici ebrei avevano tenuto in vita Arbint Fraint. Il 26 dicembre, in una conferenza di tutti gli anarchici ebrei della città, si è deciso di rilanciare l'Arbeter Fraint come l'organo di tutti gli anarchici ebrei in Gran Bretagna e Parigi, diventando il suo editor di Rocker.

Seguendo il progr di Kishinev in RUsia, Rocker ha condotto una dimostrazione in solidarietà con le vittime, essendo il più grande atto degli ebrei di Londra fino ad allora. In seguito viaggiò a Leeds, Glasgow ed Edimburgo, tenendo conferenze su questo argomento. Dal 1904, il movimento anarchico nei lavoratori ebrei raggiungerebbe la sua "età dell'oro", secondo William J. Fishman. Nel 1905 la pubblicazione di Germinal riprenderebbe, con una tiratura di 2.500 copie, mentre la Folla Arbeter avrebbe raggiunto una tiratura di 5.000 copie. Nel 1906 fu creato un club per lavoratori ebrei e gentili, un obiettivo voluto dal gruppo attorno a Arbeter Fraint per anni. Il "Club degli amici dei lavoratori" sarebbe stato fondato in una vecchia chiesa metodista in Jubilee Street. Rocker, allora oratore molto eloquente, divenne il suo portavoce.

Dall'8 giugno del 1906, Rocker avrebbe partecipato a uno sciopero degli operai tessili. I salari e le condizioni lavorative nell'East End erano peggiori rispetto al resto di Londra. Rocker era un membro del comitato degli scioperi, come altri due membri dell'Arbeter Fraint. Lo sciopero fallì a causa della mancanza di fondi. Il 1 ° luglio, tutti i lavoratori sarebbero tornati ai laboratori. Nel 1907, Rocker andò al Congresso anarchico di Amsterdam e divenne il segretario della nuova internazionale anarchica, che sarebbe durata solo fino al 1911. Nel 1907 nacque il figlio Fermín. Nel 1909, durante una visita in Francia, dopo una protesta contro l'omicidio del pedagogo anarchico Ferrer Guardia, sarebbe stato deportato in Inghilterra.

Nel 1912, Rocker avrebbe evidenziato, ancora una volta, uno sciopero dei gestori dei negozi di abbigliamento. Alla fine di aprile, 1500 sarti del quartiere del West End, meglio pagati e qualificati di quelli dell'East End, hanno colpito in modo impressionante. A maggio, il numero di attaccanti era tra 7.000 e 8.000. Poiché gran parte del lavoro del West End veniva svolto nell'East End, i sarti sindacalizzati, sotto l'influenza dell'Arbeter Fraint, dichiararono il loro sostegno allo sciopero. Rocker ha visto questo come un'opportunità per i sarti dell'East End di combattere per le loro condizioni di lavoro, anche se temeva una reazione antisemita. Ha chiamato per lo sciopero generale. Il suo appello non ha avuto molto seguito, dal momento che il 70% dei sarti dell'East End era impegnato nella produzione diretta per il commercio. Tuttavia, 13. 000 immigrati hanno scioperato l'8 maggio. Rocker sarebbe diventato un membro del comitato di sciopero e presidente del sottocomitato finanziario, essendo responsabile per la raccolta di denaro e altre necessità per i lavoratori in sciopero. Il 24 maggio, un'assemblea di massa ha deciso di continuare lo sciopero, influenzato da un discorso di Rocker. Il giorno dopo, tutte le richieste dei lavoratori furono soddisfatte.
La grande guerra

Rocker si oppose a entrambi i lati della prima guerra mondiale per ragioni internazionaliste. Mentre la maggior parte del Regno Unito e l'Europa continentale prevede una breve guerra, Rocker ha impedito il 7 Agosto 1914 "il mondo saprebbe un periodo di omicidio di massa mai visto prima", e ha attaccato la Seconda internazionale di non opporsi alla la guerra. Rocker, insieme ad altri membri di Arbeter Fraint, organizzò una mensa senza prezzi fissi per alleviare l'impoverimento seguito durante la Grande Guerra. C'è stato un dibattito tra Kropotkin, che ha sostenuto gli alleati, e Rocker in Arbeter Fraint tra ottobre e novembre. Il 2 dicembre sarebbe stato arrestato e imprigionato come un nemico straniero, dopo aver fatto un appello contro la guerra. Il suo arresto fu il risultato del sentimento anti-tedesco nel paese.
Ritorno in Germania

Dal FVdG al FAUD

Nel marzo 1918, Rocker sarebbe arrivato nei Paesi Bassi con un accordo di scambio di prigionieri attraverso la Croce Rossa. Lì rimase nella casa della leader socialista Domela Nieuwenhuis.

Tornerà in Germania nel novembre del 1918, invitato da Fritz Kater a unirsi a lui a Berlino per ricostruire l'Associazione libera dei sindacati tedeschi (FVdG). Il FVdG subirebbe una trasformazione radicale dopo aver lasciato la SPD nel 1908 diventando sempre più unionista e anarchico. Durante la prima guerra mondiale, non poteva continuare le sue attività per paura della repressione governativa, rimanendo un'organizzazione clandestina. Rocker si oppone nel FVdG a un'alleanza con i comunisti durante la rivoluzione di novembre, a causa del suo rifiuto del marxismo, in particolare del suo concetto di dittatura del proletariato. Poco tempo dopo, Rocker si ammalò, trascorrendo un periodo di convalescenza.

Cominciò a tenere discorsi pubblici nel marzo del 1919, uno di loro al congresso dei lavoratori delle munizioni di Erfurt, dove furono invitati a smettere di produrre materiale bellico. Durante questo periodo, l'FVdG crebbe rapidamente e la coalizione con i comunisti iniziò presto a crollare. Alla fine, tutti i membri del sindacato del Partito comunista tedesco (KPD) furono espulsi. Tra il 27 e il 30 dicembre 1919, l'organizzazione organizzò il suo dodicesimo congresso a Berlino. FVdG ha poi deciso di cambiare il suo nome a Free Workers Union Germania (FAUD), sulla base di una dichiarazione scritta Rocker, Prinzipienerklärung des Syndikalismus (Dichiarazione di principi sindacali). In esso, i partiti politici e la dittatura del proletariato furono respinti come concetti borghesi. Il programma difendeva la proprietà pubblica della terra, i mezzi di produzione e le materie prime, e l'idea di uno stato comunista fu respinta. Rocker ha anche denunciato il nazionalismo come la religione dello stato moderno e la violenza opposta, difendendo il diritto dei lavoratori all'uso delle azioni dirette e dell'istruzione.
Ascesa e declino del movimento sindacale

Dopo l'assassinio dell'anarchico Gustav Landauer durante la rivolta della Repubblica dei Consigli bavaresi, Rocker ha rilevato l'edizione tedesca degli scritti di Kropotkin. Nel 1920, il ministro della difesa socialdemocratico Gustav Noske, iniziò la repressione contro la sinistra rivoluzionaria, mettendo fine al carcere di Rudolf Rocker e Fritz Kater. Lì, Rocker convertì Kater, che difendeva ancora alcuni ideali socialdemocratici, totalmente anarchici.

Negli anni seguenti, Rocker divenne uno dei contributori più frequenti all'organo del Syndikalist della FAUD Der. Nel 1920, FAUD ospitato una conferenza sindacale internazionale, che ha portato alla fondazione della Associazione Internazionale dei Lavoratori (AIT) nel dicembre 1922. Augustin Souchy e Alexander Shapiro sarebbero diventati i suoi segretari, e Rudolf Rocker ha scritto il suo programma. Nel 1921 scrisse anche Der des Bankrott russischen Stattskommunismus (Il fallimento del comunismo di stato russo), sull'Unione Sovietica. Ha accusato l'Unione Sovietica di stabilire una grande oppressione su ciascuna delle libertà e reprimere gli anarchici dal spurgo del 12 aprile 1918. sostenuto i lavoratori che hanno partecipato alla rivolta di Kronstadt ed il movimento contadino anarchico Nestor Makhno, che si sarebbero incontrati a Berlino nel 1923. Nel 1924, Rocker pubblicò una biografia dell'anarchico tedesco Johann Most chiamata Das Leben eines Rebellen (La vita di un ribelle). Nel 1925, Rocker convinse lo storico anarchico Max Nettlau a iniziare la pubblicazione della sua antologia Geschichte der Anarchie (Storia dell'anarchia).

Durante la metà degli anni '20 iniziò il declino del movimento anarchico-sindacalista in Germania. Il FAUD raggiunse il suo picco di 150.000 membri nel 1921, ma poi iniziò a perdere affiliati in relazione al KPD e al DOCUP. Rocker attribuito questa perdita alla mentalità dei lavoratori tedeschi abituati alla disciplina militare, accusando i comunisti di usare tattiche simili dei nazisti, e quindi attrarre e lavoratori. A quel tempo progettò di lavorare su un breve libro sul nazionalismo, che sarebbe poi diventato il libro Nationalism and Culture, che sarebbe stato pubblicato nel 1937, diventando una delle opere più famose di Rocker.

Nel 1925, Rocker fece una visita in Nord America, dando un tour con un totale di 162 presenze. Ritornato in Germania nel maggio 1926, fu sempre più preoccupato per l'ascesa del nazionalismo e del fascismo. Scrisse a Nettlau nel 1927: Tutto inizia con il nazionalismo di un Mazzini, ma nella sua ombra si cela già un Mussolini . Nel 1929, Rocker ha co-fondato l'editore Gilde freiheitlicher Bücherfreunde (Gilda dei bibliofili libertari). Quello stesso anno fece un tour in Scandinavia e, come accadde negli Stati Uniti e in Canada, rimase colpito dal movimento anarchico-sindacalista svedese. Al suo ritorno in Germania, si chiese persino se i tedeschi fossero in grado di comprendere il pensiero anarchico. Nelle elezioni del 1930, il partito nazista vinse il 18,3% dei voti, per un totale di 6 milioni. Rocker ha mostrato preoccupato:. Una volta che i nazisti arrivano al potere, noi continueremo fino in fondo Landauer (che è stato ucciso dai reazionari durante la rivolta della Repubblica Sovietica di Monaco
ascesa del nazismo al potere

nel 1931, ha frequentato Rocker al Congresso dell'AIT di Madride l'inaugurazione del memoriale di Nieuwenhuis ad Amsterdam. Nel 1933, i nazisti salirono al potere. Dopo l'incendio del Reichstag del 27 febbraio, Rocker e Witkop hanno deciso di lasciare la Germania. Quando se ne andarono, ricevettero la notizia dell'arresto dell'anarchico Erich Müsham. Dopo la sua morte, nel luglio del 1934, Rocker scriverà un testo intitolato Der Leidensweg Erich Müsham (La vita e la sofferenza di Erich Müsham), sul destino dell'anarchico. L'8 marzo Rocker sarebbe arrivato a Basilea, in Svizzera. Due settimane dopo, Rocker e Mitkop si unirebbero a Emma Goldman a St. Tropez, in Francia. Lì scrisse Der Weg in "Dritte Reich" (La strada per il terzo Reich), sugli eventi in Germania, solo la versione spagnola fu pubblicata.

A maggio, Rocker e Witkop arrivarono a Londra. Lì Rocker sarebbe stato accolto da molti ebrei anarchici, compagni di anni fa. Ha tenuto una serie di conferenze in giro per la città. A luglio, ha partecipato a una riunione straordinaria dell'IWA, che ha deciso di entrare clandestinamente nell'organo di Die Internationale nella Germania nazista.
Stati Uniti
Primi anni

Il 27 agosto, Rocker si stabilì a New York con il suo compagno. Lì incontrarono il figlio Fermín, che si era stabilito lì dopo aver accompagnato suo padre nel 1929 durante il suo tour negli Stati Uniti. La famiglia Rocker andò a vivere con una sorella di Witkop a Towanda, in Pennsylvania, dove vivevano molte famiglie di ideologia libertaria o progressista. A ottobre, Rocker avrebbe tenuto un altro tour di conferenze negli Stati Uniti e in Canada, parlando di razzismo, fascismo, dittatura o socialismo in yiddish, inglese e tedesco . Incontrò molti dei suoi ex colleghi a Londra, che erano emigrati in America, e divenne direttore di Freie Arbeiter Stimme, un giornale ebreo anarchico.

Tornato a Towanda nell'estate del 1934, iniziò a lavorare su un'autobiografia, ma la notizia della morte di Müsham lo costrinse a interrompere il suo lavoro. Stava lavorando su nazionalismo e cultura, quando scoppiò la guerra civile il 19 luglio in Spagna, restituendo a Rocker parte del suo ottimismo. Ha poi pubblicato un opuscolo dal titolo La verità sulla Spagna e in seguito il libro Tragedia in Spagna, che ha analizzato gli eventi in modo più dettagliato. Nel settembre del 1937, lui e Witkop si trasferirono nella colonia anarchica Mohegan Colony, a 50 miglia (80 km) da New York City.

Nel 1937 fu pubblicato Nationalism and Culture, un libro che era iniziato dodici anni prima. Un'edizione in tre volumi in spagnolo sarà presto pubblicata a Barcellona. Sarebbe il più noto dei suoi lavori. Nel 1938, Rocker pubblicò una storia di pensiero anarchico, in cui avrebbe tracciato gli echi del pensiero anarchico anche nei tempi antichi. Una versione di questo saggio sarà pubblicata nel 1949 con il titolo di Anarchismo e anarco-sindacalismo.
La seconda guerra mondiale e i suoi ultimi anni

Nel 1939, Rocker dovette sottoporsi a una seria operazione e fu costretto a dimettersi per continuare le lezioni. Molti dei suoi amici morirono in quel periodo: Alexander Berkman nel 1936, Emma Goldman nel 1940, Max Nettlau nel 1944 e molti ex colleghi in Germania che finirono nei campi di concentramento nazisti. Anche se si era fortemente opposto alla posizione di Kropotkin nella prima guerra mondiale, Rocker sostenne che gli sforzi degli alleati durante la seconda guerra mondiale erano giusti e alla fine avrebbero consentito la sopravvivenza dei valori libertari. Sebbene considerasse ogni Stato come un dispositivo coercitivo progettato per garantire lo sfruttamento economico delle masse, difese le libertà democratiche, che considerava il risultato di un desiderio di libertà da parte dell'opinione pubblica.

Dopo la seconda guerra mondiale, in un rapporto sul Fraye Arbeter Shtime, la situazione degli anarchici tedeschi è dettagliata e agli americani viene fatto appello per sostenerli. Nel febbraio 1946 organizzò una spedizione su vasta scala di pacchetti di aiuti agli anarchici in Germania. Nel 1947 pubblicò Zur Betrachting der Lage in Deutschland, sull'impossibilità di un altro movimento anarchico in Germania. Rocker lui ha dichiarato che il pensiero di giovani tedeschi era o totalmente cinico o addirittura inclini al fascismo, e prevede di passare una nuova generazione prima di anarchismo a rifiorire nel vostro paese. Tuttavia, nel 1947 fu fondata la Federazione dei socialisti libertari (FFS), fondata da ex membri del FAUD. Rocker ha scritto per il suo organo, Die Freie Gesellschaft (La comunità libera), Sopravvisse fino al 1953. Nel 1949 pubblicò Pioneers of American Freedom. Nel suo ottantesimo compleanno, nel 1953, fu celebrata una cena in onore di Rocker. Ricevette messaggi di congratulazioni da personalità come Thomas Mann, Albert Einstein, Herbert Read o Bertrand Russell.

Morirebbe il 10 settembre 1958 nella colonia di Mohigan.
Pensiero
Nazionalismo e cultura Il

nazionalismo e la cultura sarebbero le opere più note di Rudolf Rocker. In esso Rocker afferma che "tutta la politica è in definitiva religione": entrambi rendono schiavo il loro creatore, l'uomo, ed entrambi pretendono di essere la fonte di ogni progresso culturale. Nel nazionalismo e nella cultura, Rocker mira a dimostrare l'affermazione che cultura e potere sono concetti essenzialmente antagonisti. Applica questo modello alla storia dell'umanità, analizza il Medioevo, il Rinascimento, l'Illuminismo, la moderna società capitalista e il movimento socialista. Conclude la necessità di promuovere un "nuovo socialismo umanitario".

In breve, indica la rottura tra il nazionalismo moderno e il processo generale di cultura, considerando l'ambiente intellettuale in cui un individuo si muove più forte delle presunte influenze dello "spirito nazionale". Nel primo capitolo del lavoro, intitolato L'insufficienza del materialismo economico, pone la volontà al potere come fattore storico nello sviluppo dell'umanità. Allo stesso modo, solleva, come Max Weber ha fatto anni prima, l'impossibilità di analizzare la storia con metodi scientifici e critica la visione della "semplice sovrastruttura" che la scuola marxista ha sullo stato.

Allo stesso modo, l'opera contiene un numero variegato di capitoli che vanno dall'assolutismo europeo alle manifestazioni dell'arte contemporanea.Pioneers
of American Freedom

Pubblicato nel 1949, Pionieri della American Freedom, è costituito da una serie di test, che analizza le radici autoctone di libertarismo e l'anarchismo individualista negli Stati Uniti, cercando di sfatare l'idea che il pensiero radicale era estraneo alla storia e cultura d'America e quel pensiero libertario era stato importato dagli immigrati.
Bibliografia.
Avrich, Paul (2006). Voci anarchiche. Stirling: AK Press . ISBN 1904859275 .
Avrich, Paul: voci anarchiche, traduzione dell'inglese di Antonia Ruiz Cabezas, Madrid, Fondazione Anselmo Lorenzo, 2004
Dorfman, Joseph (agosto 1950). «Recensione: pionieri della libertà americana: Origine del pensiero liberale e radicale in America di Rudolf Rocker». The Journal of Political Economy (Chicago: University of Chicago Press) 47 (4): 362-363. doi: 10.1086 / 256970 . ISSN 0022-3808 . OCLC 1754747 .
Fishman, William J. (gennaio 1966). «Rudolf Rocker: missionario anarchico (1873-1958)». History Today (London: History Today Limited) 16 (1): 75-95. ISSN 0018-2753 . OCLC 1644842 .
Fishman, William J. (1974). Radicali ebrei: dallo zarista Stetl al ghetto di Londra. New York: Pantheon Books. ISBN 0-394-49764-3 .
Graur, Mina (1997). Un rabbino anarchico: la vita e gli insegnamenti di Rudolf Rocker. New York: St. Martin's Press. ISBN 0-312-17273-7 .
Krämer, Reinhard (2002). «Die Mainzer Jahre des Anarchisten Rudolf Rocker». Mainzer Zeitschrift (in tedesco) ( Mainz: Verlag Philipp von Zabern). 96/97: 315-323. ISSN 0076-2792 . OCLC 1413993 .
Reichert, William O. (1976). Partigiani della libertà: uno studio sull'anarchismo americano. Bowling Green, Ohio: popolare stampa della Bowling Green University. ISBN 0-87972-118-9 .
Rothfels, Hans(Luglio 1951). «Recensione: Die Entscheidung des Abendlandes di Rudolf Rocker». American Historical Review (Washington: American Historical Association) 56 (4): 839-841. doi: 10.2307 / 1851988 . ISSN 0002-8762 . OCLC 1830326 .
Rübner, Hartmut (2007). «Rocker, Rudolf» . Datenbank des deutschsprachigen Anarchismus (in tedesco). Estratto il 23 novembre | accessdate = y | Anno accesso = ridondante ( aiuto ).
Vallance, Margaret (luglio 1973). «Rudolf Rocker: uno schizzo biografico». Journal of Contemporary History (Londra / Beverly Hills: Sage Publications) 8 (3): 75-95. doi:10.1177 / 002200947300800304 . ISSN 0022-0094 . OCLC 49976309 .
Wienand, Peter (1981). Der "geborene" Rebell: Rudolf Rocker - Leben und Werk (in tedesco). Berlino: Karin Kramer Verlag. ISBN 3-87956-0 | isbn = errato ( aiuto ).

Riferimenti.

Rocker, Rudolf (1978). Anarcosindicalismo. Teoria e pratica Madrid: Edizioni Picazo. ISBN 84-361-0197-9 .
Rocker, Rudolf (1978). Anarcosindicalismo. Teoria e pratica Madrid: Edizioni Picazo. ISBN 84-361-0197-9 .
«Rocker, Rudolf, 1873-1958» . Consultato nel 2009. Testo «libcom.org» ignorato (aiuto )
«Rocker, Rudolf, 1873-1958» . Consultato 2009. Testo «libcom.org» ignorato ( aiuto )
«Rocker, Rudolf, 1873-1958» . Accessed 2009. Testo "libcom.org" ignorato ( help )

Da: https://sobrelaanarquiayotrostemasvidayobradepensadoresy.wordpress.com/2017/12/10/johann-rudolf-rocker-vida-y-obra/

https://gargantas-libertarias.blogspot.com/2018/09/johann-rudolf-rocker-vida-y-obra.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it