A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #286 - Nicaragua: potere nella zona di tempesta (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Sat, 22 Sep 2018 07:30:18 +0300


Dal 18 aprile, il paese è scosso da un movimento di protesta. Iniziato a contrastare la riforma della sicurezza sociale, le manifestazioni popolari violentemente represse hanno dato vita a un movimento composito contro il sistema autoritario del presidente Daniel Ortega. Di nuovo su questa mobilitazione che ha svegliato il Nicaragua. ---- Il 16 aprile, il governo ha lanciato una riforma della sicurezza sociale senza discussione in Assemblea, firmata direttamente da Ortega e pubblicata due giorni dopo. Il 18 aprile, i giovani studenti hanno deciso di dimostrare e non hanno comunicato la sede fino a un'ora prima della sua partenza. Il luogo dell'incontro doveva rimanere segreto per un po ', in modo che il governo non potesse occupare questo spazio in anticipo dai suoi simpatizzanti e funzionari costretti a manifestare a favore del regime di Ortega. L'obiettivo non è quello di permettere ai giovani di manifestare in questo spazio pubblico e di dislocare i loro movimenti. Anzi, una settimana prima, i luoghi programmati per le manifestazioni contro la negligenza del governo nella gestione dell'incendio della riserva naturale dell'Indio Maiz nel sud-est del paese, festa "organizzata dal governo per mostrare il sostegno della gente di Ortega.

Durante la manifestazione del 18 aprile contro la riforma della sicurezza sociale, studenti e studenti vengono violentemente attaccati dalla gioventù sandinista, i civili organizzati e pagati dal governo. Presente in questo momento, la polizia nazionale non interviene e, con complicità, lascia che i giovani sandinisti sopprimano i dimostranti con tubi di alluminio e altri coltelli in completa impunità, anche sotto la loro protezione.

I giovani sandinisti sopprimono le proteste
Il giorno dopo, diverse università si ribellano e protestano. La polizia represse con forza le manifestazioni e la prima deploriamo extragiudiziali causate da munizioni per sparare in testa ai manifestanti, petto e allo stomaco. Diversi media che hanno trasmesso gli scontri sono censurati. Da quel momento in poi le proteste si allargheranno a favore della libertà di espressione, del diritto di manifestare pacificamente e della giustizia per i giovani uccisi.

Dopo la sospensione della riforma, la repressione continua ed è un vero terrore di stato, guidato dalla polizia e dalle milizie paramilitari mascherate e armate, che cade sulla popolazione: nei quartieri di diverse città, sulle autostrade occupate dai contadini e persino nelle case degli oppositori. La cronaca della repressione è molto pesante con centinaia di persone uccise, detenute e torturate in prigione e migliaia di feriti.

Questo movimento di protesta che ha risvegliato il Nicaragua è iniziato con la mobilitazione di studenti di diverse università spontaneamente. In altre parole, questi giovani non erano membri di un partito politico o di un movimento organizzato. È dopo la repressione del 18 aprile e la morte dei manifestanti che la società nicaraguense ha solidarizzato con gli studenti: spontaneamente le persone forniscono cibo, medicine e creano ospedali di fortuna per i feriti che non sono ammessi negli ospedali statali. In particolare a causa dell'ordine che alcuni ospedali pubblici non devono ricevere giovani feriti e fucilati.

Il ruolo centrale dell'Alleanza Civica
Il 22 aprile, quando Ortega ha deciso di revocare la riforma e organizzare un dialogo nazionale, il movimento ha cominciato a organizzarsi. Il giovane studente organizza e comincia a ricevere il sostegno di altri settori, come i datori di lavoro (Consiglio Superiore di imprese private, un ex alleato di Ortega), contadini, tra cui il movimento contro il canale e le organizzazioni del Nicaragua a favore dei diritti umani. Oggi questo movimento è rappresentato dall'Alleanza civica per la giustizia e la democrazia, i cui obiettivi sono di democratizzare il paese, ripristinare l'indipendenza delle istituzioni statali e ottenere giustizia per le vittime di esecuzioni extragiudiziali, i feriti , detenuti, minacciati e vittime di sparizioni forzate. Tutto ciò è possibile solo se Ortega decide di lasciare il potere. Nessun partito politico fa parte né della Civic Alliance né del movimento in generale. Alcuni politici, incluso il Partito liberista costituzionalista (PLC), hanno dichiarato il loro sostegno al movimento, ma sono stati pesantemente criticati per aver voluto appropriarsi della lotta popolare.

Un movimento segnato dalla diversità
Nelle manifestazioni, è possibile vedere i cattolici, evangelici, atei, femministe, ambientalisti, persone provenienti da destra, sinistra, la cui sandinisti che ha anche chiedere la liberazione di Sandinista Fronte di Liberazione Nazionale (FSLN) di il dominio del clan Ortega. Il movimento è quindi segnato dalla diversità e cerca un obiettivo concreto: allontanare Ortega e la sua famiglia per organizzare nuovi partiti politici per elezioni anticipate.

Pavel Bautista

http://www.alternativelibertaire.org/?Nicaragua-Le-pouvoir-dans-la-zone-des-tempetes-7895
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it