A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #285 - Stati Uniti: incatenato alla storia degli schiavi (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Thu, 13 Sep 2018 07:47:04 +0300


Negli Stati Uniti, le politiche criminali e le prigioni continuano a cantare l'aria di schiavitù. Legalmente e moralmente giustificato, con le sue fonti di approvvigionamento, i suoi moderni schiavisti, i suoi difensori e detrattori, la moderna schiavitù americana è un commercio circolare, privato che inizia con la retrocessione e culmina con la prigione come luogo di produzione. ---- La catena di negozi Whole Foods è un grande consumatore di lavoro forzato (" lavoro penale "), ancora legale negli Stati Uniti. ---- Le forme sociali e le rappresentazioni di una cultura generalmente si cristallizzano dai suoi momenti fondanti. Un paradigma è una visione del mondo che determina le decisioni, i gusti e i criteri di una società e forma una piega nel tessuto culturale che è impresso anche nelle mentalità, nell'inconscio. La schiavitù negli Stati Uniti è un tale paradigma: economicamente e storicamente basato sul massimo sfruttamento della forza lavoro, organizzato socialmente su una divisione Whites-Blacks, radicata psicologicamente nella paura e nella sfiducia della comunità, gli Stati Uniti resta questo luogo del mondo in cui si attualizza la schiavitù, sebbene in forme mascherate.

La guerra civile americana e il 13 ° Emendamento
fatale e strutturazione piega, forse sociologicamente insuperabile nonostante lotte passate e recenti orrori della polizia, gli Stati Uniti mantengono la schiavitù produttiva - in forme nuove - perché attraversa ancora la logica politica, di polizia e economica.

Ci si potrebbe credere alla vigilia della guerra civile americana. Siamo nel 2018. Quattro milioni di schiavi furono " liberati " alla fine della guerra civile americana nel 1865. Tuttavia, gli stessi schemi psicologico-sociologici rimangono, e nessun modello sostituisce la coppia puritanesimo-capitalista, o la percezione di una " differenza di natura " tra gli afroamericani. Come risolvere la contraddizione di uno stato fondato su principi di libertà e uguaglianza con una realtà di linciaggi e miseria, fondamentalmente divisi socialmente ?

I neri devono rimanere schiavi per consentire al sistema di mantenersi. Ora il 13 ° emendamento della Costituzione prevede che la schiavitù e servitù involontaria non possono esistere ... tranne che per i criminali. Paradigma di nuovo: non solo è privato della libertà, ma di produrre, di lavorare - mette impronta capitalisti " The Black " per il suo schiavo fino che non appartengono [1]. Il trucco è giocato. Basta criminalizzare afroamericani nei pretesti più sottili (vagabondaggio, musardage ...) per popolare le prigioni e le " aziende agricole statali " un lavoro inesauribile [2]. Questo è fatto dai soliti mezzi legislativi e di polizia, ma anche da una palpitante e quotidiana propaganda, distillando l'immagine delle persone di colore ammanettate, arrestate: colpevoli. Oggi, la popolazione carceraria degli Stati Uniti è la più grande del pianeta: 2,3 milioni, o uno su quattro prigionieri nel mondo.

Repressione e attori privati
Già nel 1975, Nixon e poi Reagan dichiararono la " guerra alla droga ", prendendo di mira gli attivisti anti-sistema da una parte, la popolazione nera dall'altra. L'equazione " Black = drug = criminal " è simmetrica all'aggiunta " judiciarization + repression + privatization ": i due equilibri perfettamente. La coppia " watch-punish " di Foucault diventa " zitta e produce " negli Stati Uniti .

Negli anni '80 e '90 entrarono in gioco grandi gruppi privati di gestione penitenziaria. Correzioni Corporation of America, ad esempio, membro del potente American Legislative Exchange Council (Alec), fornisce una manodopera schiava alle aziende (Walmart, Boeing, AT & T) la cui fornitura è garantita dagli stati per mantenere le prigioni ben piene. Le lobby preparano le leggi per il legislatore e le fanno sostenere dai politici. L'interferenza privata nella produzione legale si spinge fino a progettare la cauzione, in modo da impedire ai poveri di uscire dalla libertà vigilata e di difendersi.

La pressione sulle persone che alimentano questa schiavitù moderna è costante. E la pressione non si ferma alla prigione, i loro diritti civili non vengono restituiti ai detenuti alunni che rimangono amministrativo e socialmente stigmatisé.es - il diritto di voto, il congedo parentale, l'accesso all'istruzione ...

Il costo è morale e psicologico: si traduce in una società strutturalmente frammentata e sfiduciata, in cui l'apartheid è inscritta in schemi mentali e continuamente aggiornata. Unità familiari massicciamente deprivate di partner maschili contrassegnate come criminali, con redditi ridotti, avendo accesso solo a scuole, ospedali e impieghi di secondo grado, e dove i disturbi mentali sono il 20 % in più più frequente rispetto al resto del paese, specialmente in relazione alla violenza: urbana, di polizia, matrimoniale. Statisticamente, un afroamericano su tre andrà in prigione nella sua vita.

Come prevedibile, la società americana vuole rendere l'intero campo sociale un'opportunità di profitto, i prossimi passi ? Forse in casa incarcerazione con geolocalizzazione, in modo da non tagliare i prigionieri dai canali di consumo. Ma in questo caso, come può essere conservato il potenziale di produzione di massa di milioni di lavoratori incarcerati, questo altro nome dello schiavo ?

Cuervo (AL Marseille)

I TRE STRATI DEL PATRIMONIO
La Guerra Civile (1861-1865) contrappone il modello del Sud agricolo, della schiavitù e della neo-aristocrazia, a quello del Nord, industriale, urbano, borghese, dove è sfruttato il proletariato immigrato in Europa. All'indomani della guerra sorge la domanda: " Cosa fare schiavi liberati ? "

Inizialmente, i Noir.es rimangono " caché.es " relégué.es disprezzo e molestie da parte di una mitologia fondazione puritana (l'uomo nero violentatore delle donne bianche) portandoli lontano da qualsiasi commercio con resto della società, e naturalmente dal terrore (esercitato in particolare dal Ku Klux Klan).

In secondo luogo, la fine del XIX ° secolo nel 1940-1950 anni, la pressione demografica e l'attrazione degli stati del nord sono traboccante popolazione afro-americana del indigenti Sud rurale. È il grande esodo al nord, dall'agricoltura alle fabbriche, dai campi alle grandi città. L'esodo riguarda quattro milioni di ex schiavi, ed è come un volo ; Gli afro-americani, al momento, sono veramente profughi interni.

In terzo luogo, 1873-1964, l'istituzione di segregazione da leggi di Jim Crow fondata in diritto di una società divisa in due parti contrapposte " per natura ".

Gli altri articoli del file:
Editoriale: sicurezza senza la sicurezza
Riforma giudiziaria: verso la robotizzazione del tribunale ?
Europa: la fortezza è anche una prigione
Grande Fratello: una vera partnership pubblico-privata
Storia: la polizia a volte, la giustizia da nessuna parte
Rojava: sicurezza e giustizia locale
Chiapas / Zapatistas: riparando piuttosto che chiudendo
Pratiche: affrontare la violenza di genere in un ambiente militante
Tratta l'abuso sessuale attraverso l'educazione femminista
E i " pericolosi pazzi " ? E gli " psicopatici " ?

[1] Vedi il documentario Ava Duvernay, 13 ° (100 min, 2016) Così come la relazione della American Civil Liberties Union sulla carcerazione di massa, " Banking on Bondage: prigioni private e Mass Incarceration " su www.aclu.org .

[2] I 13 th emendamento afferma: " Né la schiavitù né servitù involontaria, ad eccezione come punizione per il crimine di cui il partito deve essere stato debitamente condannato, devono esistere all'interno degli Stati Uniti o in qualsiasi luogo soggetti alla loro giurisdizione. "

http://www.alternativelibertaire.org/?Etats-Unis-Enchaines-a-l-histoire-esclavagiste
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it