A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) alas barricadas: [MAD]Blocco anarchico contro i cambiamenti climatici -- 8 settembre alle 19:00 -- Piazza del Museo Reina Sofía (ca) [traduzione automatica]

Date Thu, 13 Sep 2018 07:45:22 +0300


Il cambiamento climatico è il prodotto della società industriale nata due secoli fa in Europa e violentemente imposta al resto del mondo. Sono passati due secoli di avvelenamento continuo da nocività di ogni tipo che hanno portato conseguenze devastanti: la deforestazione, la desertificazione, la siccità, inondazioni, carestie, tempeste violente, all'estinzione di milioni di specie ... .Ante questa situazione ci sono molti che cercano una soluzione ... ---- - Le soluzioni statalista e di sinistra: riforme che portano solo ad un'intensificazione della miseria al di là di ciò che possiamo immaginare. Le soluzioni della sinistra non solo non criticano la società industriale, ma la collocano in un luogo privilegiato in ogni processo di cambiamento. Qualsiasi soluzione al cambiamento climatico deve venire da loro tecnologie, come abbiamo visto è stato lo sviluppo di tecnologie industriali o complessi che causano cambiamenti climatici, è il volo in avanti della logica dell'ideologia del progresso. Creare l'illusione che ci siano scorciatoie tecnologiche senza tenere conto delle cause profonde dei cambiamenti climatici: principalmente l'emissione di gas serra. Una di queste "soluzioni" tecnologiche è la manipolazione del clima attraverso la geoingegneria che pone gravi rischi per gli ecosistemi, in quanto si basa su un consumo eccessivo di terra, acqua e altri elementi naturali che alcuni insistono a chiamare risorse. Coloro che vedono la soluzione nella tecnologia non si fermano brancolare: GM sarebbe finita la fame nel mondo ... l'inquinamento energia verde ... tutto questo per il sistema tecnico-scientifico continua a funzionare, ma aumentando la miseria di quelli che devono sopravvivere in esso. Promuovere statalista e di sinistra regolazione nocività, cercano di nascondere che regolano loro è di accettare l'esistenza, promuovendo trattati che regolano le emissioni di gas serra. È una manovra di distrazione. Ridurre le emissioni significa aumentare la quantità di gas, ma in un modo più lento. Il clima cambia a seconda della quantità di carbonio o metano, e non delle emissioni annuali, nell'atmosfera; quindi la riduzione delle emissioni continua a causare cambiamenti climatici. Pertanto sinistra, i politici, le ONG .. cercano solo di regolare la devastazione, la stessa che sta uccidendo tutti i viventi in qualsiasi parte del mondo, di continuare a vivere in questo sonnambulismo tecnologico.

- Capitalismo verde, controllo sociale e accettazione di condizioni unidirezionali: la crisi climatica non distruggerà il capitalismo, non affronteremo un collasso ma una ristrutturazione delle condizioni di vita. Il capitalismo industriale si sta adattando alla fine dell'esistenza dei combustibili fossili e seguendo la sua logica di efficienza ed efficacia è diventato verde ed ecologico sta promuovendo e sviluppando energie alternative in modo che il mondo possa continuare a funzionare come lo è ora, chiama Le energie verdi perpetuano l'esistenza del capitalismo, anzi, non ci sono energie verdi e / o pulite nella società industriale. Le energie verdi continuano a causare la devastazione dall'energia solare, i cui pannelli solari composti di silicio (la cui estrazione avvelena le aree vicine alla miniera con conseguenze devastanti nella vita di coloro che vivono nelle aree vicine) all'energia eolica i cui materiali sono esattamente gli stessi. Nulla è verde nella società industriale, la produzione di auto ecologiche (o qualsiasi altro dispositivo industriale) crea centinaia di effetti dannosi dall'estrazione dei materiali che la compongono, dall'energia necessaria per il suo funzionamento, al processo di fabbricazione, per per non parlare delle relazioni sociali che tutto questo genera. Il mondo verde delle energie verdi ci condurrà allo stesso incubo che ha prodotto la "rivoluzione verde" del secolo scorso. Nulla è verde nella società industriale, la produzione di auto ecologiche (o qualsiasi altro dispositivo industriale) crea centinaia di effetti dannosi dall'estrazione dei materiali che la compongono, dall'energia necessaria per il suo funzionamento, al processo di fabbricazione, per per non parlare delle relazioni sociali che tutto questo genera. Il mondo verde delle energie verdi ci condurrà allo stesso incubo che ha prodotto la "rivoluzione verde" del secolo scorso. Nulla è verde nella società industriale, la produzione di auto ecologiche (o qualsiasi altro dispositivo industriale) crea centinaia di effetti dannosi dall'estrazione dei materiali che la compongono, dall'energia necessaria per il suo funzionamento, al processo di fabbricazione, per per non parlare delle relazioni sociali che tutto questo genera. Il mondo verde delle energie verdi ci condurrà allo stesso incubo che ha prodotto la "rivoluzione verde" del secolo scorso.

Data la devastazione causata dal cambiamento climatico, il capitalismo sta sviluppando misure di controllo sociale, dato che milioni di persone fuggiranno dai luoghi che il cambiamento climatico renderà inabitabile. L'Europa si sta già proteggendo con numerose misure: da confini militarizzati, misure severe di sicurezza interna, sorveglianza biometrica, test del DNA e molto altro. Tutto questo mirava al controllo e alla repressione di coloro che non hanno posto nella fortezza europea e quelli dei suoi abitanti che si ribellano alle condizioni di vita imposte. È quindi necessario attaccare la radice del problema: l'organizzazione industriale del mondo, la società tecno-scientifica e il suo mondo senza delegare nulla o nessuno. Solo così potremo porre fine a una catastrofe già in atto.

http://alasbarricadas.org/noticias/node/40638
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it