A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) alas barricadas - Grecia: la polizia picchia un rifugiato anarchico dal Kurdistan iraniano nel quartiere di Exarchia, Atene (ca, en, gr)[traduzione automatica]

Date Fri, 10 Aug 2018 09:33:18 +0300


Dalla ribellione delle parole ---- Segue il comunicato (che raccolgo e traduco dalla versione inglese pubblicata su Indymedia di Atene ) di un compagno di migranti residente nel quartiere combattivo di Exarchia, nel centro di Atene, e che lo scorso 27 luglio, di notte, È stato aggredito da uno squadrone della polizia antisommossa, che lo ha picchiato con una brutale battitura cercando di rompere parecchie ossa e articolazioni, oltreché insultandolo in modo razzista e minacciandolo di morte. Gli stessi legni hanno detto che la "ragione" per colpirli è stata la loro partecipazione a gruppi anarchici nel vicinato e alle rivolte contro la polizia che si verificano con una certa frequenza in quelle strade. Fortunatamente, l'assalitore è riuscito a fuggire e rifugiarsi nella casa di altri compagni, che lo hanno accompagnato all'ospedale, e si sta riprendendo.

Un altro esempio del solito razzismo che le forze di polizia delle democrazie europee nascondono, anche quando il governo che le gestisce è presumibilmente "di sinistra" e ha un volto più "amichevole", "popolare" e "umanitario". Non dovremmo sorprenderci se consideriamo l'altissimo tasso di voto del partito neonazista Golden Dawn tra i membri delle forze di polizia greche.

Nazi e polizia, la stessa merda.

Sarai sempre feccia. Legnami, vigliacchi, assassini.
----------
Terrorismo di stato: torture nei vicoli di Atene

Giovedì 27 luglio, verso le 2 di mattina ad Atene, in via Bouboulinas, nel quartiere di Exarchia, uno squadrone della polizia greca ha rapito e torturato un migrante anarchico. Immediatamente hanno cominciato a torturarmi con una raffica di calci, usando insulti razzisti e fascisti. Nel frattempo, la polizia dichiarò che il mio reato era che io ero un anarchico e appartenevo a un noto gruppo politico di Exarchia. Poi, la squadra di poliziotti antisommossa mi ha costretto in un vicolo buio. Mi gettarono a terra e provarono a calci le mie costole; Metto la mia mano sulle mie costole per cercare di proteggerle. Mi hanno tolto la mano dalle costole e ho cercato di rompere le dita con i loro scudi. Per proteggere le mie dita, premetti la mano contro il mio stomaco. In quel momento, mi hanno colpito di nuovo le costole per romperle. Questa azione è durata a lungo, finché uno dei poliziotti mi ha proposto di rompere i polsi. Così misero le mie mani sulla pietra del marciapiede per romperle con i manganelli, ma riuscii a spingere via le mie mani. Aumentò la sua rabbia e pronunciando insulti fascisti e razzisti, tutto ricominciò a battermi.

Mi hanno battuto per più di un'ora e mezza. Mentre facevano sempre molte foto di me che venivano colpite, così come quando ero sdraiato semi-incosciente per la strada. Quando i poliziotti si sono resi conto che il mio corpo era stato seriamente danneggiato e che non potevo muovermi, hanno iniziato a giocare con me, dicendomi "hai dieci secondi per uscire da qui, se ti catturassimo di nuovo, ti uccideremo", e due legni si sono mossi un po 'verso di me per riprendermi. Mi hanno colpito più volte con le manganellate per assicurarmi che non fossi riuscito a scappare. Quando uno di loro si voltò per guardare dietro di lui, con tutto il dolore che avevo, ho iniziato a correre. Uno dei poliziotti ha cercato di catturarmi di nuovo, ma sono stato in grado di scappare correndo lungo Tositsa Street e cercando aiuto nella vicina casa di alcuni compagni.

I solidari paramedici sono venuti immediatamente e dopo aver esaminato me, mi hanno detto che dovevo andare all'ospedale. Lì hanno scoperto che, a parte i forti lividi su tutto il corpo e le ferite alla testa, avevo anche una frattura della spina dorsale.

Exarchia, come una zona con progetti di lotta e rivoluzionaria auto-organizzato, è sotto costante attacco da parte dello Stato, perché è parte della lotta internazionale contro il capitalismo, la mafia, il terrorismo e in generale contro il sistema. Exarchia è una zona di difesa in cui ci sono diversi gruppi insieme per combattere per la libertà e l'uguaglianza contro il sistema di oppressione. Attraverso il sostegno reciproco possiamo soddisfare le esigenze di tutti, senza alcuna autorità. Per questo combattere i battitori di Stato USA.

Lo Stato, disponendo le forze di polizia permanenti nel perimetro di Exarchia, ha stabilito una sorta di confine tra noi e il resto di Atene, mettendoci così in una specie di prigione. In questo momento non abbiamo altro modo di resistere a questa prigione se non le rivolte contro i checkpoint militarizzati. Uno dei motivi per cui i legni volevano rompere le costole è che, come hanno detto, io sono una delle persone coinvolte nelle rivolte. Molte persone di solito partecipano a scontri con le forze di polizia, perché non vogliono essere in prigione, non vogliono il controllo di alcuna autorità.

Come immigrato anarchico, capisco che la lotta per la libertà è comune tra i locali e i migranti. Per questo motivo lavoro verso l'unità e formando un corpo collettivo tra residenti e migranti. Non combatteremo solo per i migranti, ma per tutti, perché comprendiamo che il nostro dolore, i nostri problemi sono gli stessi.

Gli immigrati sono sotto costante attacco da parte dello stato e dei fascisti e non importa che tipo di governo sia al potere, che si tratti di un governo di destra o di sinistra. SYRIZA si presenta come difensori degli immigrati ma la realtà è che imprigionano i migranti su larga scala, ogni giorno deportano e uccidono persone alle frontiere. Sappiamo che ogni autorità è il nostro nemico.

https://www.youtube.com/watch?v=P-tIMjF4MOI

Ad Exarchia, gli immigrati oggi sono sotto una crescente minaccia di repressione. Recentemente hanno iniziato a fare operazioni di pulizia della polizia nella piazza, arrestando qualsiasi migrante che si trova lì. Allo stesso tempo, ci sono gruppi a Exarchia che si comportano come la polizia, usando le stesse tattiche, come i pogrom nella piazza contro i migranti. Ad esempio, un gruppo noto come team di sicurezza, una parte militare del gruppo politico "Movimiento Antiautoritario" (AK), che è legato al governo e presentato come un partigiano di immigrati, ma utilizza invece gli immigrati come copertura per il tuo business mafioso. Come immigrato devo dire a quei gruppi: smetti di usare il nostro nome per il tuo sporco affare.

È chiaro che la polizia e la mafia lavorano insieme per lo stesso scopo: il controllo e la distruzione della resistenza.

Il messaggio di questo violento attacco dei maiali era: terrorizzare gli immigrati, gli anarchici e coloro che resistono attivamente e combattono contro la polizia. Non dovremmo inginocchiarci. La violenza di stato rende ancora più chiaro che la nostra lotta è giusta.

MADEROS MAFIOSOS ASESINOS

http://alasbarricadas.org/noticias/node/40496
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it