A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Collective Rupture (RC): Più di 23 comunità a Ocosingo, nel Chiapas, impediranno le elezioni del 1 ° luglio a causa dell'abbandono e della discriminazione da parte del governo (ca, en) [traduzione automatica]

Date Mon, 2 Jul 2018 08:21:36 +0300


organizzazioni sociali, gli insegnanti democratici e persone di diverse comunità del Chiapas bruciato diversi seggi elettorali durante le elezioni del 7 giugno 2015 nel comune di Ocosingo. -- Demián Revart ---- A partire dall'inizio di aprile di quest'anno, 23 regioni indigene della Selva Lacandona nel comune di Ocosingo, Chiapas, ha annunciato pubblicamente in dimostrazioni e attraverso un recente comunicato stampa del mese di giugno che "NO ELEZIONI sarà consentito nella nostra regione e RESPONSABILITÀ FINCAMOS uno stato AUTORITÀ per tutti che viene ad accadere nella nostra città "come una risposta democratica agli ostacoli e ridicolizzare il governo dello stato del Chiapas si è impegnata a sue richieste per la creazione di reti di energia elettrica, l'attuazione di acqua potabile e soddisfare il diritto umano ai servizi di base, che essere scarsa o semplicemente privo di totalità nel comune, rende queste regioni in una delle stato e paese più precaria.

In tale dichiarazione, si narra che il movimento comunitario abbia tenuto un tavolo di lavoro con delegati e funzionari competenti del governo di Ocosingo il 5 giugno, in cui è stata firmata l'approvazione di "risposte favorevoli" per 6 progetti di energia elettrica. . Tuttavia, il 7 giugno, data concordata per l'atterraggio dei progetti, nessun personale ha partecipato, "prendendoci in giro come popoli indigeni e comunità". Immediatamente, è stata fatta una telefonata per chiedere il motivo per cui nessun funzionario ha partecipato, a cui hanno risposto "se vogliamo essere in grado di misurare le forze per vedere chi è chi ", che viene interpretato apertamente come una minaccia repressiva contro questo movimento.

Non riuscendo a ricevere una risposta favorevole dai tre livelli di governo nell'estensione di 24 ore delle comunità, affermano che è stato un grave errore continuare il divario di discriminazione e abbandono che hanno storicamente sofferto e descrivere la loro risoluzione per boicottare le elezioni come "Una miccia accesa per il 1 luglio 2018."
***
Con queste 23 regioni della Selva Lacandona, la mappa dei popoli che cercano di auto - determinazione aumenta notevolmente in territorio Chiapas, prendendo la coppia ai comuni di Oxhuc, Sitala, Chilón e Tila che hanno vinto le loro battaglie legali ad essere disciplinati dalla usi e costumi per rafforzare la natura pluriculturale dei popoli nativi che vi risiedono; alla città di San Cristóbal de Las Casas che ha iniziato un esercizio di partecipazione dei cittadini da ottobre 2017 con il Consiglio dei cittadini per un buon governochi è riuscito a nominare Mtro. Esteban Morales come candidato municipale indipendente, che è già al 3 ° posto nelle preferenze elettorali e potrebbe rappresentare una nuova espressione dell'autonomia dei cittadini senza la necessità di uno "stato di conflitto"; e, naturalmente, aggiungendo a tutti i Comuni autonomi ribelli zapatisti (MAREZ) dell'EZLN che hanno esercitato la loro autonomia politica e autogestione economica da oltre 15 anni.

Gli abitanti dei villaggi, i comuneros e le autorità ejidali votano per boicottare le elezioni il 1 ° luglio dopo lo svolgimento di un'assemblea generale nell'ejido di Campo Alegre il 1 aprile / Foto: Mario Nájera - Diario de Chiapas

DALLO STATO SUD-EST DI CHIAPAS 23 REGIONI DELLA ZONA SELVA LACANDONA, OCOSINGO, CHIAPAS.

Alla Commissione nazionale dei diritti umani:

Alla Commissione statale dei diritti umani:

Ai media nazionali e internazionali:

Alle organizzazioni dei difensori dei diritti umani:

Alle organizzazioni popolari, democratiche e indipendenti:

Alla gente in generale:

Abbiamo sempre privilegiato il percorso del dialogo, il rispetto, tuttavia, fino ad ora abbiamo solo trovato discriminazione e negligenza da parte dei tre organi del governo.

Come 23 regioni della Selva Lacandona Ocosingo, Chiapas, attraverso il dialogo e la consultazione, abbiamo fatto progressi in alcune aree di strade, ecc.

Il 5 giugno 2018, abbiamo tenuto un incontro di lavoro con Ing.Baldemar Navarro Guillen, Delegato del Governo di Ocosingo, il Sig. Marco Antonio Morales Liévano, Direttore delle Organizzazioni Sociali del Segretario Generale del Governo.

Nella città di Ocosingo, Chiapas. Durante questo incontro, sono state sollevate le esigenze di 6 progetti di illuminazione elettrica per 6 comunità, formalmente sono state lasciate che entro oggi, 7 giugno 2018, sarebbero state proposte risposte favorevoli per tali progetti, che si riflettono in un minuto di lavoro.

In cui noi, come 23 regioni, andiamo a detto luogo concordato per l'incontro, tuttavia; nessun personale governativo si è degnato di partecipare, prendendoci in giro come popoli indigeni e comunità.

È stato chiamato telefonicamente a Mario Carlos Culebro chiedendo quale fosse la ragione per non aver rispettato l'accordo per darci risposte. La sua risposta è stata in tono minaccioso e ci ha detto che se vogliamo possiamo misurare le forze e vedere chi è chi.

In questo senso, non vogliamo creare una destabilizzazione sociale in questi tempi, si sa che i tempi sono ALLE ELEZIONI SARANNO scegliere dove nostrana, autorità statali e federali, ma a causa di trattare questa prepotenza senza alcun diritto, abbiamo QUESTO ACCORDO:

LE ELEZIONI NON SARANNO AMMESSE NELLE NOSTRE REGIONI E METTIAMO LE RESPONSABILITÀ DI AUTORIZZARE LE AUTORITÀ PER TUTTO QUESTO ACCADERE NEL NOSTRO COMUNE.

SE IN 24 ORE NON ABBIAMO RISPOSTE A COSA È ESPOSTO, QUESTO È COME UN MENTA SU PER LUGLIO 1, 2018.

Accidenti a coloro che con le parole difendono il popolo, ma con le loro azioni lo tradiscono.

Cordialmente, 23 regioni della zona della giungla Lacandona, Ocosingo, Chiapas.

http://rupturacolectiva.com/mas-de-23-comunidades-en-ocosingo-chiapas-impediran-elecciones-este-1o-de-julio-por-abandono-y-discriminacion-del-gobierno/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it