A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Intervista con l'Unione anarchica di Afghanistan e Iran [traduzione automatica]

Date Tue, 26 Jun 2018 11:06:20 +0300


Alcune settimane fa un gruppo di anarchici provenienti da Iran e Afghanistan ha contattato questo sito per aiutarci a diffondere informazioni su queste regioni e sulle loro lotte. Data la nostra assoluta ignoranza sullo stato dell'anarchismo nei loro paesi e le poche informazioni che avevamo, quasi due articoli in inglese del loro sito web , abbiamo deciso che era preferibile condurre un'intervista per cercare di chiarire i dubbi che ci hanno assalito. ---- L'Unione anarchica dell'Afghanistan e dell'Iran è stata succintamente presentata nel maggio di quest'anno come una federazione di tre gruppi (con presenza in Iran, Afghanistan e all'estero) e individui. Pochi giorni dopo ha fatto un invito a coordinarsi e cooperare per rovesciare la Repubblica islamica attraverso una rivoluzione. Vale la pena ricordare che a gennaio di quest'anno c'è stata un'ondata di proteste in Iran che ha iniziato a denunciare l'alta disoccupazione e l'inflazione. Le manifestazioni si sono trasformate in rivolte che hanno provocato 25 morti e 400 arresti ( secondo HispanTV , metà dipendente dal governo iraniano). Con questi recenti eventi, l'Unione anarchica, che sostiene di essere ispirata dalla Spagna del 1936, sostiene che:

[...]è possibile creare una rete di lotte composta da LGBTQ +, femministe, studenti, repubblicani, socialisti, donne, contadini e operai, così come altri movimenti radicali e progressisti che sono pragmatici e combattono nel La sfera politica iraniana con l'obiettivo di rovesciare la Repubblica islamica, o almeno di coordinare la lotta degli anarchici e di altri militanti per rovesciare la Repubblica islamica dell'Iran e rendere più efficaci le lotte di tutti i militanti.

Immagine delle proteste di gennaio 2018
Maggiori informazioni sul prigioniero anarchico Soheil Arabi. Secondo Amnesty International, è stato condannato a morte nel 2014 per aver insultato il leader supremo su Facebook. Anche se il Guardian ha riferito in seguito alle fonti del governo iraniano che la sua condanna è stata commutata da due anni di studi religiosi a causa di pressioni internazionali, tutto sembra indicare che è ancora in prigione in attesa di un nuovo processo. Le dure condizioni che condivide con altri prigionieri politici sono state denunciate da sua madre e sua moglie e lo hanno portato a fare ripetutamente lo sciopero della fame e lo sciopero della fame e della sete.

Questo è tutto ciò che possiamo dirti. Riproduciamo l'intervista in modo che tu possa trarre le tue conclusioni. Se vuoi seguirli sui social network, alla fine di tutti gli articoli sul loro sito web fanno una lunga lista di account Facebook, Instagram e Twitter.


Madre di Soheil Arabi (al centro) con altri due manifestanti che protestano davanti alla prigione di Evin. @HoAbedini (Consiglio nazionale della resistenza iraniana)
Vivi in Iran, in Afghanistan o all'estero?

I nostri membri sono circa due terzi in Iran e Afghanistan e un terzo fuori. Più della metà del totale è in Iran. Dei paesi all'estero, risiede principalmente in Europa, Canada e Stati Uniti, e alcuni di questi membri sono nati o cresciuti in questi paesi. Al momento di reclutare nuovi membri, dovremmo notare che la stragrande maggioranza di loro si trova in Afghanistan e in Iran, e il processo di reclutamento sta accelerando rapidamente.

Quali sono gli aspetti peggiori della situazione politica nei vostri paesi?

In Iran, il peggior aspetto della situazione politica è creato dalla violenta repressione di qualsiasi opposizione, incluse le proteste sindacali, civili, economiche, ecc. in modo che qualsiasi percorso riformista sia bloccato. Il regime non accetta che sia sbagliato, anche in una questione di ambiente, dove l'amministrazione ha causato siccità e la morte di vaste estensioni della fauna selvatica iraniana. La risposta alla più piccola protesta della strada è percosse, imprigionamento a lungo termine o esecuzione, al punto che l'Iran occupa il primo posto nel mondo per numero di prigionieri politici e repressione di giornalisti, artisti, scienziati / as, studenti, insegnanti, accademici, donne e attivisti per i diritti dei bambini, lavoratori, ambientalisti, attivisti per i diritti umani, minoranze religiose ed etniche, gli atei e le persone LGBTQ + in Iran sono terribilmente alti e in aumento. Il comportamento brutale del regime ha reso la rivoluzione inevitabile.

Sezione Afghanistan: il peggior problema politico nel nostro paese è che il governo sia uno strumento delle potenze mondiali. La nostra lotta non è solo contro il governo afgano e non critichiamo solo il suo approccio, e un problema fondamentale sono le grandi potenze come gli Stati Uniti, perché il governo afghano è davvero uno dei suoi strumenti. Qui le istituzioni internazionali hanno dipartimenti amministrativi la cui funzione è di occuparsi degli affari coloniali. Le conseguenze di tali attività non sono altro che altri abusi e più gravi. Ad esempio, le commissioni sui diritti umani non fanno altro che condurre statistiche sulle violenze, ma non richiedono mai cambiamenti nelle politiche dello stato in termini di diritti umani di donne e bambini.

In Europa, l'idea che abbiamo della vita nei vostri paesi è stata costruita attraverso i media. Nel migliore dei casi, film o fumetti come Persepolis. Quali pregiudizi sbagliati abbiamo in Occidente sulla vita e la politica nei vostri paesi?

Credo che la più grande discrepanza che abbiamo con l'attivismo occidentale sia il suo fanatismo nella difesa dell'Islam (che sostiene la tesi dell'islamofobia che la Repubblica Islamica ha costruito e pagato per sé). Perché nel mio paese il fascismo islamico, come il nazifascismo in Germania, oscura ogni cosa e causa discriminazioni razziali, etniche e accademiche, e la risposta a qualsiasi protesta o disaccordo è che devi mettere fine alla vita di quelle persone a causa della loro opposizione all'Islam. In realtà, la difesa dell'Islam da parte degli attivisti occidentali non si basa su una valutazione positiva dell'islamismo, ma si basa sulla libertà di espressione. Allo stato attuale, l'Islam attuale nel nostro paese è esattamente lo stesso del cristianesimo nel Medioevo,

Sezione Afghanistan: un pregiudizio che esiste in Occidente sulle nostre vite è l'aspetto coloniale. Per esempio, ci vedono nel Terzo Mondo e immaginiamo di meritare la compassione. Questa impressione ha reso possibile ripulire le loro coscienze colpevoli con il sostegno finanziario che danno e non pensare più a questo. In realtà, questi atti sono un modo masturbatorio di innalzare la propria autostima.

- Come sei diventato anarchico? Che accesso c'è alle idee anarchiche in Iran e in Afghanistan?

In Iran, comunisti e socialisti di sinistra sono stati attivi e sono stati conosciuti da molti anni, e tuttavia, sulle teocrati una mano in potere, e in secondo luogo, prima della rivoluzione islamica, il potere è stato esercitato nazionalisti e monarchici. Di conseguenza, si diventa familiarità attraverso la pratica con i metodi e comportamenti di queste correnti politiche, e resi conto rapidamente che ogni lotta per il potere e sono contro le persone. Studiando la storia della filosofia occidentale, diventiamo familiarità con l'anarchismo e siamo giunti alla conclusione che l'Iran alternativa umana è una società anarchica. Dal momento che non v'è alcuna concentrazione di potere, la capacità di persone corrotte e si oppongono rimosso. E, naturalmente, per la nostra speranza nel futuro dell'umanità.

Con quali altri ribelli del tuo paese ti relazioni?

Per motivi di sicurezza non possiamo parlare delle attività dei nostri attivisti in Iran, ma posso dire che i nostri membri, sia per gli uomini e le donne sono quasi ovunque in Iran e sono attivi / come militanti in tutte le lotte popolari contro il regime islamica. Nel frattempo, posso citare solo Soheil Arabi, prigioniero anarchico che è ben noto.

Soheil Arabi
Cosa ne pensi del confederalismo democratico proposto dal Kurdistan?

Secondo noi, il sistema che è stato messo in pratica può essere un modo per raggiungere una società anarchica. Che arrivi o meno alla fine dipenderà da una varietà di cose, come i regimi islamici fascisti e vicini, ma come transizione verso una società anarchica, ci sembra un sistema pragmatico e accettabile.

Come analizzi gli eventi della primavera araba?

La primavera araba, a mio parere, era una rivoluzione popolare contro i regimi islamici che non potevano soddisfare i bisogni della gente. E queste rivoluzioni si sarebbero diffuse in tutta la regione se non fosse stato per gli interventi dei paesi imperialisti occidentali e della regione. La rivoluzione in Siria è diventata una guerra dove fascista islamica e la Repubblica islamica, la Turchia e l'Arabia Saudita, così come imperialista come gli Stati Uniti e la Russia, ha fatto come l'inferno in questo paese che il resto delle persone nella regione formata con i burattini e stati autoritari. L'unico paese in cui la rivoluzione del popolo è stato raggiunto senza l'intervento straniero diretto era praticamente Tunisia negli altri paesi era un intervento straniero che sciolse le rivoluzioni e un altro stato fantoccio Tomaro posto del vecchio o,

Protesta a sostegno di Soheil Arabi di fronte al Parlamento iraniano.

Consiglio nazionale della resistenza dell'Iran
Chiami per rovesciare il regime iraniano. Non teme che la destabilizzazione dell'area sia una scusa per gli Stati Uniti che operano in loro? Ci sono gli esempi di Libia, Siria, Afghanistan, ...

Non c'è bisogno di spiegare la partecipazione degli Stati Uniti in altri paesi, questo stato imperialista è intervenuto con la forza in altri paesi per molti anni. Riguardo alla paura, devo dire che le persone che sono prigioniere nell'inferno della Repubblica islamica, l'inferno della povertà, la prostituzione, la guerra, la distruzione dell'ambiente, ... non hanno nulla da perdere e la paura di Gli Stati Uniti non significano molto.

Cosa possiamo fare dall'Occidente per sostenere la gente dei vostri paesi?

Abbiamo bisogno di attivisti occidentali per sostenere i veri militanti e per dire alla gente dei vostri paesi che non difendono costantemente l'Islam. Perché ora dobbiamo combattere su due fronti: da un lato, combattiamo contro la Repubblica islamica, e dall'altro, contro la percezione in Occidente che l'Islam è buono e coloro che difendono i combattenti islamici. Sfortunatamente, anche persone come Noam Chomsky, dato che l'Iran non è un agente degli Stati Uniti, difendono le politiche della Repubblica Islamica. In realtà, l'interpretazione di questo comportamento è che questi attivisti occidentali sono disposti a ignorare e sacrificare i veri militanti in Iran per il prezzo di opporsi alle politiche imperialiste americane.

Infine, puoi aggiungere quello che vuoi

Infine, dobbiamo aggiungere che l'anarchismo in Iran ha un gran numero di aderenti ed è considerato una forza giovane e potente. In questo momento, le condizioni di vita delle persone sono molto difficili in Iran e il forte sostegno di anarchici provenienti da altri paesi a lotte e gli anarchici del popolo iraniano sarà naturalmente un grande incoraggiamento incoraggiamento e si alza il morale di coloro militano contro la Repubblica Islamica dell'Iran. La sensazione che non siamo soli in Iran e che i nostri fratelli e sorelle in altre parti del mondo ci supportino farà parte della nostra morale e avrà un impatto positivo sulla qualità delle nostre lotte. L'anarchismo internazionale, come ha influenzato Rojava, potrebbe fare lo stesso in Iran. Gli anarchici non riconoscono i confini e, ovunque ci sia oppressione, combatteranno contro di essi.

Lunga vita al sindacato! Lunga libertà! Lunga vita all'anarchia!

Unione anarchica di Afghanistan e Iran, 1 giugno 2018

http://alasbarricadas.org/noticias/node/40201
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it