A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) usi reggio emilia: L'ENNESIMA VIOLENZA SUI LAVORATORI MIGRANTI

Date Thu, 7 Jun 2018 09:11:21 +0300


E' notizia di ieri che un lavoratore di 29 anni di origine maliane, Soumaila Sacko, bracciante nella piana di Gioia Tauro è stato ammazzato a colpi di fucile mentre rovistava in una fabbrica abbandonata alla ricerca di materiale per costruirsi un alloggio di fortuna. Soumaila Sacko era un lavoratore attivo nel percorso di organizzazione dei lavoratori bracciantili dell'USB, una zona dove migranti di ogni dove vengono ogni giorno sfruttati a pochi euro l'ora per la raccolta di frutta e verdura, confinati a centinaia in veri e propri ghetti in pessime condizioni igenico sanitarie e abitative. Soumalia non è che l'ultima vittima del sistema bracciantile della zona costruito su sfruttamento, caporalato e violenza contro i tanti e le tante che fuggono da guerre e miseria
attraversando il mare Mediterraneo. L'episodio non può che essere figlio del clima di razzismo verso i migranti, alimentato dalle classi dominanti, che vedono in loro un comodo esercito da sfruttare in condizioni di semi-schiavitù e il capro espiatorio su cui addossare la crescente rabbia sociale. Tant'è vero che Soumaila è stato subito infangato dall'accusa di essere un ladro, che il suo avventurarsi all'interno di una fabbrica abbandonata alla ricerca di materiali per costruirsi quattro mura precarie fosse il motivo della sua morte; come se questo potesse in qualche modo legittimare il suo assassinio.

Esprimiamo massima solidarietà incondizionata alla comunità migrante, in primo luogo a quella bracciantile della piana di Gioia Tauro oggi in sciopero, consci, ancora una volta, che la lotta degli sfruttati di tutto il mondo non conosce barriere nè confini, complici e solidali con chi lotta ogni giorno per costruire una società e una vita migliore. .
Se toccano uno toccano tutt*!
4/6/2018

USI - AIT Reggio Emilia
Via Don Minzoni 1/d - Reggio Emilia
usi-reggioemilia@inventati.org
fb: Usi-Ait Reggio Emilia

https://usireggioemilia.noblogs.org/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it