A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) izquierda libertaria cl: [DICHIARAZIONE] Ha lasciato il libertario prima del secondo turno presidenziale. (ca) [traduzione automatica]

Date Mon, 4 Jun 2018 07:14:13 +0300


Prima del secondo turno presidenziale come Izquierda Libertaria dichiariamo: ---- 1) L'ampio voto di Beatriz Sánchez e il consolidamento di un caucus parlamentare hanno trasformato il consiglio politico. The Broad Front emerge come alternativa al progetto neoliberale rappresentato dalla destra e da buona parte dei partiti della Nuova Majorità. La rilevanza della voce del nostro conglomerato si farà sentire nel secondo turno, ma soprattutto deve essere in grado di risuonare con autonomia e rispetto a qualsiasi governo che arriva, in particolare coloro che tentano di fermare le aspirazioni democratiche del popolo cileno. ---- 2) Crediamo che la possibilità che Piñera e l'ala destra tornino al governo è una battuta d'arresto. Crediamo che metta in pericolo la vocazione trasformatrice che le forze sociali e politiche hanno installato durante l'ultimo decennio. Piñera rappresenta l'articolazione più brutale tra denaro e politica, con un programma chiaramente contrario ai diritti sociali e alla democratizzazione dei progressi nel paese. Le forze trasformatrici devono comprendere il regressivo del loro eventuale arrivo nella moneta e preparare le condizioni per affrontarlo dalle istituzioni e dalle strade.

3) Il progetto Concertación - oggi New Majority - è in una profonda crisi. La cittadinanza li ha puniti per una promessa insoddisfatta: porre fine all'eredità di Pinochetist ancorata all'attuale sistema economico e politico. Il suo impegno costante per proteggere il consenso neoliberista a scapito di esclusione politica della maggioranza, così come la continuità di un modello predatore e l'accumulo con i lavoratori e le nostre risorse naturali rappresentano oggi accade alle urne.

4) Il Fronte Largo irrompe come forza di deposito delle speranze di cambiamento di una società che richiede diritti, giustizia sociale e più democrazia. Dobbiamo evitare che il dibattito intorno al secondo turno dia spazio al ricatto spurio che storicamente la sinistra neoliberista ha sottoposto alle forze del cambiamento.

5) È Alejandro Guillier e il suo conglomerato che deve ascoltare e raccogliere le richieste di cambiamento. Oggi consideriamo il cosiddetto antipiñerista insufficiente se gli aspetti fondamentali del programma del Frente Amplio non vengono presi in modo decisivo e, inoltre, riflettono le esigenze dei movimenti sociali cileni.

6) Riteniamo che sia importante che il dibattito sostanziale graviti intorno a tre assi essenziali che garantiscano un percorso per l'apertura democratica del Cile: a. conquistare e garantire diritti costituzionalmente sociali, sessuali-riproduttivi e ambientali per il nostro popolo; b. un nuovo ordine profondamente democratico che spiega il nuovo Cile che emerge attraverso un'Assemblea costituente; c. il recupero dei diritti collettivi dei lavoratori che restituiranno il loro ruolo centrale nella costruzione del nostro paese. Questi assi costituiscono i pilastri fondamentali di una democrazia sostanziale creata per rispondere ai bisogni delle grandi maggioranze e controbilanciare il potere della grande impresa.

7) Se Alejandro Guillier non è in grado di impegnarsi per questo ordine del giorno inequivocabile non raggiungere interpretare i sentimenti di trasformazione del popolo del Cile e quindi non partecipare al voto per ossigenare un progetto che ha restituito alla maggioranza. Il nostro impegno è sulla strada di coloro che combattono per un Cile dignitoso e sovrano. Ci conformeremo.

Su e quelli che combattono!

http://izquierdalibertaria.cl/2017/11/27/declaracion-izquierda-libertaria-ante-la-segunda-vuelta-presidencial/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it