A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL - Per un movimento auto-organizzato e lotte che convergono! dalla Segreteria della Gioventù (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Thu, 5 Apr 2018 08:08:48 +0300


Studenti e studenti delle scuole superiori continuano a mobilitarsi contro la legge Vidal che introduce la selezione all'ingresso dell'università e contro la fine del risarcimento tra i soggetti in Licenza. Gli attacchi della polizia si sono uniti a quelli dell'estrema destra. In risposta, molti aspetti vengono fortemente mobilitati, mentre lo sciopero sta preparando le ferrovie. ---- In diverse città gli studenti delle scuole superiori si organizzano e loro per coordinare le loro azioni, come in Ile de France o Rennes, ma la mobilitazione continua a pattinare. Nelle università, la mobilitazione è aumentata dalla scorsa settimana: 700 persone a Nancy, 800 a Nantes o Tolbiac. A Tolosa, la facoltà di Mirail, continua a votare il blocco rinnovabile presso importanti AG. Gli studenti di Montpellier hanno reagito con forza all'aggressione dell'estrema destra degli studenti che occupavano un anfiteatro. Aggressione che il preside, che si dimise, aveva sostenuto. Oltre alla repressione poliziesca, l'estrema destra rivela il suo vero ruolo nell'attaccare il movimento sociale, come a Strasburgo o Lille. La migliore risposta ai faf, al di là dell'autodifesa delle nostre mobilitazioni, è continuare ad espandere il nostro movimento,

Per un coordinamento auto-organizzato
La mobilitazione sta ancora lottando per coordinarsi a livello nazionale. Sebbene il CNL (National Coordination of Struggles) o il CNE (National Student Coordination) abbiano fissato le date per la mobilitazione nazionale, non sono esenti dal rimprovero. Il CNL opera senza mandato, quindi senza controllo democratico sulle decisioni che vengono prese lì. Il CNE, è stato in gran parte controllato dagli attivisti dell'UNEF, che invece di rispettare i mandati della loro GA hanno agito secondo le istruzioni della loro unione. In particolare per il fatto di essere stato incaricato da phantom AG, vale a dire l'AG con solo una manciata di studenti il cui obiettivo è solo quello di dare più voce all'UNEF durante il coordinamento . Aumentando la differenza di voce tra AG piccole e grandi, queste manovre avrebbero meno peso, perché all'ultimo CNE, un AG di meno di 200 persone aveva due mandati, mentre uno di più di 1000 solo quattro, che non riflette lo stato della lotta all'interno del coordinamento. Due sezioni dell'UNEF che si pongono come " AG "in piccole facoltà mobilitate potrebbe quindi pesare tanto quanto l'AG di oltre mille studenti del Mirail che non è ammissibile. Per noi, comunisti libertari, l'autogestione della lotta passa per gli studenti incaricati dalle loro assemblee generali in modo che il coordinamento sia veramente auto-organizzato dagli studenti e non controllato da gruppi o gruppi politici. sindacati.

Andiamo al rendez-vous !

Scolari e studenti non sono gli unici ad essere stati attaccati e il successo del 22 marzo ha dimostrato che la rabbia è lì, soprattutto tra i ferrovieri il cui sciopero che inizierà il 3 aprile. annuncio forte! Proprio come i lavoratori delle ferrovie che combattono gli attacchi al loro settore, studenti e studenti delle scuole superiori non stanno lottando solo per difendere uno status. Le classi popolari, attaccate dalla borghesia e dal governo alle calcagna, devono convergere in un movimento globale in grado di bloccare l'economia. Toccando il portafoglio della classe dominante, è la speranza di imporvi di lasciar andare la zavorra, anche per abbandonare i suoi progetti distruttivi. Nella storia delle lotte, i forti movimenti giovanili possono incoraggiare i lavoratori ad entrarvi e anche in una dura lotta, e viceversa. L'unico modo per vincere è quello di far convergere le mobilitazioni. È un movimento di magnitudine di cui abbiamo bisogno, uno sciopero generale e rinnovabile che non è quello di invocare, ma di costruire metodicamente. I giovani devono essere al rendez-vous, continuare a mobilitare, auto-organizzarsi massicciamente e andare incontro ai lavoratori in lotta.

http://www.alternativelibertaire.org/?Pour-un-mouvement-auto-organise-et-des-luttes-qui-convergent
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it