A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire Tratto AL, Né Collomb Law né circolari aprono i confini! (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sun, 18 Mar 2018 11:12:41 +0200


Con l'arrivo di Macron, la politica di chiusura delle frontiere e di caccia ai migranti sta peggiorando ---- Una macchina da espellere ---- Quasi 50.000 persone sono state deportate nel 2016, e la tendenza è salita nel 2017. L'anno scorso, quasi 300 bambini sono stati rinchiusi nei centri di detenzione per essere deportati con i loro genitori, mentre il numero di le regolarizzazioni hanno ristagnato per anni. Se le persone prive di documenti sono state a lungo il costo di questa politica, precaria, sfruttata dai loro capi, rinchiusa ed espulsa, è ancora oggi ai richiedenti asilo che si ritrovano vittime della violenza di stato . ---- Il regolamento di Dublino, che stabilisce che una domanda di asilo può essere presentata solo nel primo paese europeo attraversato da una persona in cerca di protezione, viene applicata con zelo dai prefetti che sono troppo felici di liberarsi dei richiedenti. asilo espellendoli ad altri paesi in Europa. l'espulsione di persone "di dublino " si rivelò essere una vera e propria centrale a gas, alcuni di loro potevano essere espulsi, tornare nel territorio, e poi imbarcarsi di nuovo ... La Francia si impegnava in infiniti giochi di ping-pong con loro. altri stati europei, deportando in ogni momento persone spesso già traumatizzate dalle difficoltà che hanno attraversato.

Una fattura per monitorare e rintracciare

Un altro aspetto di questa politica di non accoglienza è che le persone in esilio sono lasciate senza casa, vessate dalle forze di polizia per disperdere e renderle invisibili. Ai confini italiani, a Calais e nelle grandi città, le baraccopoli e gli accampamenti di fortuna si stanno moltiplicando, con il corteo della violenza poliziesca ad esso associato. e quando gli esuli ricevono riparo, sono bloccati e controllati: dalle circolari di Collomb pubblicate a dicembre, i servizi della prefettura possono monitorare e arrestare anche nei rifugi.

La legge sull'immigrazione attualmente in discussione in parlamento continua questa logica. il governo metterà in atto misure che incidono sui diritti fondamentali dei migranti e criminalizzare l'atto della migrazione: sanzione di entrata in Francia e lavorare sotto false identità, ampliando misure punitive quali i divieti indietro .. . Soprattutto, il progetto esteso a 135 giorni (quattro mesi e mezzo !) massimo periodo di confinamento in un centro di detenzione, è una terribile fisica, psicologica e simbolica.

Una politica sostenuta dal razzismo di stato

Il razzismo di stato che è alla base di questa politica usa e rinforza l'ostilità di parte della popolazione verso gli esiliati. Anche se siamo numerosi e numerosi a mostrare la nostra solidarietà su base giornaliera e se le cifre negano: nel 2017 sono state registrate 100.000 domande di asilo, solo il 17 % in più rispetto al 2016 ... La Francia ha in gran parte i mezzi ospitare in queste proporzioni. Ma il governo sostiene di schermare le persone ed espellere i " truffatori " che vengono a godere (ciò che non sappiamo), senza mettere in discussione la causa della migrazione e la responsabilità della Francia nella crisi che attraversano vari paesi a partire migrant es.

Qualunque siano le sue ragioni, ogni migrazione è legittima ; ogni persona deve poter vivere in modo dignitoso dove desidera. Più che mai, l'abrogazione del regolamento di Dublino, la libertà di movimento e l'installazione rimangono le uniche risposte possibili a una cosiddetta " crisi migratoria " che è solo la crisi dell'accoglienza dei governi europei.

http://www.alternativelibertaire.org/?Ni-loi-Collomb-ni-circulaires-ouvrez-les-frontieres
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it