A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #280 - Sindacati: lottare per rimanere " l'interlocutore inevitabile"? (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Wed, 28 Feb 2018 08:30:49 +0200


Mentre i sindacati gialli guadagnano terreno, i sindacati riformisti possono essere tentati di emulare il loro atteggiamento conciliante. Non hanno altra scelta che dimostrare la loro capacità di disturbo. ---- Durante le battaglie del 2016-2017, la posizione delle confederazioni gialle (CFDT, Unsa, CFTC) ha, ovviamente, pesato fortemente contro il possibile allargamento.[...] ---- Vedendo la CFDT sgranocchiare la sua terra, e prendendo un piccolo vantaggio della postura combattiva 2016, la leadership FO ha girato intorno nel 2017, dal capitolare al diritto del lavoro XXL.[...]Anche messo in minoranza dal suo comitato confederale nazionale, Jean-Claude Mailly hanno ampiamente riuscito a disarmare le sue truppe senza che sembra che l'episodio ha aperto una crisi in questa confederazione.

A differenza del 2010, quando la dirigenza della CGT si era deliberatamente messa alla ricerca di uno sciopero generale, mentre il movimento era massiccio, Philippe Martinez, che prese le redini della confederazione in un congresso in piena sequenza contro El Khomri mostrò un atteggiamento più combattivo, accettando la necessità di mettere lo sciopero generale in discussione nelle aziende. Il dibattito sull'interpretazione di questo cambiamento non è chiuso: vera svolta a sinistra o postura semplice ?[...]

In ogni caso, pochissimi settori hanno davvero " messo lo sciopero generale in discussione " e ancora meno sono riusciti a raggiungere! Confessare semplicemente la leadership confederale non comprenderebbe che gran parte della leadership e degli affari sindacali non si mobilitava al culmine della posta in gioco. Ecco perché, se critichiamo la CGT della leadership confederata per non aver chiesto chiaramente uno sciopero generale rinnovabile, o almeno diversi giorni consecutivi di sciopero per provare ad avviare la pompa, dubitiamo che l'impatto che un chiaro appello avrebbe avuto in questo contesto. L'Union Syndicale Solidaires, nonostante una posizione nazionale più offensiva e volontaria, non ha nemmeno dimostrato la capacità di innescare un movimento significativo in qualsiasi settore.[...]

Gareggia per il riconoscimento
La FSU, colpita duramente dal cambio generazionale, è rimasta globalmente dietro[...]. Mentre il CNT-SO sta combattendo grandi lotte in alcuni settori e località, questo non si è tradotto in movimenti sostenibili. La debolezza del CNT non gli consente di pesare sull'entrata in sciopero riconducibile di qualsiasi settore[...]

Rimane una domanda sull'atteggiamento che avrebbe preso Martinez e la dirigenza della Confederazione CGT affrontano una generalizzazione che farebbe parte della base. La risposta è difficile da dare. Ma è possibile affermare che i burocrati gialli ei burocrati riformisti oggi giocano in due registri molto diversi per essere "l' interlocutore inevitabile ", che è il sogno di qualsiasi burocrazia sindacale dalla compagnia al piano. nazionale.

La funzione riconosciuta dalla borghesia nel blocco giallo CFDT-CFTC-Unsa è quella di prevenire l'attivazione degli scioperi. Sono ampiamente premiati dai datori di lavoro e dal governo per questo ruolo. Sembra che FO stia cercando di tornare alla corsa per questo riconoscimento.[...]

La CGT - e in misura minore la FSU - sarebbe quindi l'ultima risorsa dei boss per trovare compromessi e fermare lo sciopero se inizia comunque.

Per quanto riguarda Union Syndicale Solidaires, non avendo avuto l'opportunità di assumere questo ruolo a livello nazionale, è impossibile giurare che sarebbe buono come uno strumento interprofessionale nazionale, per trasformare uno sciopero generale in un episodio rivoluzionario. .[...]

Coordinamento federale di Los Angeles, gennaio 2018 (estratto)

http://www.alternativelibertaire.org/?Syndicats-Se-bagarrer-pour-rester-l-interlocuteur-incontournable
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it