A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL - Siria-Kurdistan, Un comunista libertario in IFB # 01: " Nelle mie colonne ci saranno critiche" (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sun, 21 Jan 2018 09:28:09 +0200


"Se fossi impegnato nella società civile, certamente tenderei a vedere le cose attraverso il prisma dei risultati quotidiani ; essendo nella lotta armata, ricevo soprattutto gli echi di ciò che è sbagliato!" ---- Alternative Libertaire riprodotto inserzioni blog Kurdistan-l'autogestione Rivoluzione , dove, dopo il nostro amico Arthur Aberlin, impegnata nella YPG si esprime ora Damien Keller, un altro compagno, lui impegnato in Liberazione Battaglione Internazionale (IFB). ---- Nel corso delle settimane, testimonierà la vita nell'IFB, i dibattiti in corso e l'evoluzione del processo rivoluzionario nella Federazione democratica della Siria settentrionale. ---- Battaglione di liberazione internazionale, Cantone di Cizîrê, 17 gennaio 2018 ---- Ciao a tutti! ---- Come ha detto in precedenza il mio compagno Arthur Aberlin , sono un attivista comunista libertario, attualmente nel Kurdistan siriano. Sono arrivato alla fine dell'estate 2017, pochi giorni dopo che le forze democratiche siriane hanno preso Raqqa e sono entrato a far parte dell'International Freedom Battalion (IFB).

Probabilmente avrò meno da segnalare di Arthur, non avendo avuto l'opportunità di andare in testa. Può darsi che io non vada mai lassù, a causa del crollo dello Stato islamico ... ea meno che lo Stato turco non lanci un'offensiva contro la Federazione democratica della Siria settentrionale !

Ciononostante ti porterò fatti, osservati da me o riportati da altri compagni. Cercherò anche di incrociare le informazioni, in modo da non propagandare le voci. Saranno anche analisi personali, riflessioni sull'attuale processo rivoluzionario.

Una necessità politica
Nelle mie cronache ci saranno critiche ; potrebbe essere anche la maggior parte dei miei scritti. Due ragioni per questo. Il primo è una necessità politica: se abbiamo parlato molto del processo rivoluzionario in Rojava, non abbiamo sufficientemente sottolineato le debolezze. Il secondo è semplicemente dove sono: se fossi impegnato nella società civile, certamente tenderei a vedere le cose attraverso il prisma dei risultati quotidiani ; essendo nella lotta armata, ricevo soprattutto gli echi di ciò che è sbagliato !

L'estrema sinistra francese ha per lo più limitato il suo sostegno alla rivoluzione in Rojava a pochi comunicati stampa e partecipazione a manifestazioni di solidarietà. Una minoranza anche voltato le spalle per il fatto che questa rivoluzione non si adattava abbastanza per i suoi " requisiti " ideologica, e aveva accettato le armi consegnate dagli stati imperialisti, al momento del " fronte comune " contro lo Stato islamico . Tuttavia, lo ha fatto solo perché non poteva aspettarsi un supporto logistico significativo dal movimento operaio rivoluzionario internazionale, che era troppo debole o troppo settario per questo.

Rifiutare qualsiasi sostegno, anche minimo, per queste ragioni, significa rischiare l'etnocentrismo, con una griglia di analisi inadeguata, focalizzata esclusivamente sulle condizioni che si conoscono sul proprio territorio, nella propria società. Un simile errore può solo portare a deludere tutte le rivoluzioni non occidentali. Un vero impegno delle nostre organizzazioni è una necessità. Implica un'opera di analisi, spiegazioni del processo rivoluzionario, sostegno finanziario, un impegno umano (sia civile che armato) senza settarismo o romanticismo rivoluzionario.

Damien Keller

http://www.alternativelibertaire.org/?Un-communiste-libertaire-dans-l-IFB-Dans-mes-chroniques-il-y-aura-de-la
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it