A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL Décembre - Claude Guillon: "The Enraged ha fatto la rivoluzione, ma sono stati fatti da esso" (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sat, 6 Jan 2018 08:48:47 +0200


Jacques Roux, soprannominato " il prete rosso ", è uno di quegli anonimi che hanno fatto la rivoluzione francese e che sono stati vittime del terrore. Poco noto, è spesso ricordato per questa frase, che ha pronunciato contro la Convenzione Nazionale (l'Assemblea legislativa della Prima Repubblica): "La libertà è solo un vana fantasma, quando una classe di uomini può affamare l'altro con l'impunità. "La biografia che ha dedicato Walter Markov, storico tedesco, è stato finalmente tradotto e pubblicato dalle edizioni Libertalia, 50 anni dopo la sua prima pubblicazione, dopo un grande sconto compreso il lavoro condotto da Claude Guillon. ---- Alternativa libertaria : Pur essendo un prete, Jacques Roux ha partecipato a eventi rivoluzionari nella corrente di " Enraged ", considerato precursore del comunismo da Marx. Come si può spiegare questo singolare viaggio, da un ordine privilegiato ai rivoluzionari più radicali ?

Claude Guillon : Roux fa parte del clero inferiore, dove ci si impegna quando si viene da una famiglia povera, per acquisire un po 'di istruzione e uno " stato ", un lavoro. Molti " piccoli " sacerdoti hanno avuto un ruolo nella rivoluzione, a cominciare da quelli che hanno rappresentato il loro ordine negli Stati generali, riunendo la Terza Proprietà, e altri nelle società popolari, di cui erano spesso - all'inizio - i segretari.

Insegnante oscuro in un'istituzione provinciale, esiliato nella capitale per sfuggire alle conseguenze di una storia confusa, è tipicamente il tipo di personaggio la cui storia non avrebbe conservato il nome ... se la Rivoluzione non si fosse aperta, come la cioccolata Pauline Léon o l'impiegato dell'ufficio postale Jean-François Varlet, nuovi orizzonti. Queste persone hanno fatto la rivoluzione, ma sono state fatte da essa.

Nel giugno del 1793, Jacques Roux pronunciò un famoso discorso, passato ai posteri sotto il nome di " Manifesto inferocito ".
Jacques Roux è il più vecchio di questi attivisti, che sarà chiamato in seguito " Enragés ". Lui ha 37 anni nel 1789. E 'diventato Gravilliers pastore, nel centro del popolare di Parigi, conosce gli artigiani e operai, si è sposato, battezzato e sepolto. Conosce anche il prezzo delle graffette e la giornata lavorativa, e la miseria della gente. È convinto dell'utilità delle donne nel processo rivoluzionario, inclusa la Società delle donne rivoluzionarie repubblicane, che Pauline Leon e l'attrice Claire Lacombe si raduneranno verso gli Irraggiati, inseguendo i Giacobini più moderati.

Sebbene sia impossibile indovinare i suoi sentimenti prima della rivoluzione, è possibile che Roux fosse parte dei sacerdoti che consideravano il loro ruolo da un punto di vista più sociale che religioso, senza fede e ancor meno fanatismo particolare. Ricordiamo, tuttavia, che al momento la religione pervade tutta la società e che il monarca assoluto dovrebbe mantenere la sua legittimità direttamente da " Dio " !

La costituzione civile del clero (1790) separa approssimativamente il clero francese in due metà. La radicalizzazione del movimento popolare, l'opposizione di "preti refrattari " (il giuramento è richiesto di loro), allora il movimento anticlericale, ha dichiarato: " déchristianisateur " farà la posizione di Jacques Roux molto difficile. Naturalmente ha preso il partito della rivoluzione, ma è conveniente, ad esempio per Robespierre, attaccarlo come prete. Roux si lamenta e denuncia i preti come ciarlatani. Ha annunciato la sua intenzione di sposare un " buon repubblicano ", forse la donna con cui era in convivenza, ma non ne ha avuto il tempo.

Come definire l'infuriato e cosa possono portarci oggi ?

Claude Guillon : Prima di tutto, devo dire che lo studio della Rivoluzione Francese mi sembra utile e rinfrescante, poiché la maggior parte delle persone che lo fanno sono quasi senza bagaglio intellettuale (anche quando sanno leggere e scrivere) e, con la forza delle cose, privato di tutta la conoscenza rivoluzionaria che oggi riempie le nostre biblioteche. Ora, non solo mettono giù un sistema monarchico multi-secolare, ma inventano immediatamente nuovi modi di prendere decisioni, di fare politica - tutto senza elettricità, antibiotici e lavatrici ...

Il qualificatore " Enragés " è stato assegnato in modo retrospettivoagli attivisti le cui richieste si incontrano, a sinistra dei giacobini e della montagna. Agiscono principalmente a Parigi, ma anche a Lione, con Chalier (Leclerc ha vissuto lì) e Orleans (Taboureau de Montigny). Vogliono spingere la rivoluzione verso le sue conseguenze logiche in termini di uguaglianza di condizioni, democrazia diretta (mandato imperativo e revocabilità dei funzionari eletti) e partecipazione delle donne alla vita sociale. Loro e loro non costituiscono un partito, con membri - anche se i Repubblicani sono una società di 300 donne, che possono mobilitare molti altri - e che i Jacquesroutins si incontrano a Les Gravilliers. Ma sono chiaramente identificati da Robespierre come un flusso coerente, che otterrà in due settimane fuori dal circuito, inseguendo Roux, Leclerc e Varlet of the Cordeliers club e chiusura della Republican Society, preludio e pretesto per il divieto di tutti i club femminili. Arrestato e convinto, giustamente, che sarà condannato alla ghigliottina, Roux si suicida in carcere il 10 febbraio 1794.

Emblema della sezione di Gravilliers, che comprendeva Jacques Roux, dove riconosciamo il motto "Libertà ed uguaglianza. Per conquistare o morire.
Perché tradurre questa biografia, già cinquantenne, di un autore della Germania dell'Est ?

Claude Guillon : Fin dall'inizio del XX ° secolo, i primi storici che sono abbastanza interessati a Enragés per la produzione di monografie sulla vicenda sono Sovietica: se ne andranno attraverso campi di Stalin. In Francia, Albert Mathiez (a cui non piace Roux), Daniel Guérin e Albert Soboul danno loro un buon posto nelle loro analisi, ma solo Maurice Dommanget pubblica un libro su Jacques Roux (e Pierre Dolivier, un altro sacerdote radicale), e Marie Cerati sui repubblicani rivoluzionari.

Walter Markov, storico, accademico della Germania dell'Est ha lavorato dieci anni su Jacques Roux e Enragés. Ha pubblicato quattro libri nella RDT, tra cui un grande volume in francese contenente tutti gli scritti (discorsi, opuscoli e diari) di Roux, che abbiamo voluto riprodurre su un CD-Rom che accompagna il libro. Il lettore può quindi seguire la storia facendo riferimento ai documenti. Markov ha anche tradotto testi in tedesco e pubblicato molti articoli (ne prendiamo alcuni).

Markov scrive un tedesco difficile, che ha dato del filo da torcere alla nostra redazione: il traduttore Stéphanie Roza prima, Jean-Numa Ducange e me. Inoltre, anche se è stato conosciuto storici francesi della Rivoluzione, e aiutato da loro (Soboul in particolare) per la sua ricerca in Francia, il suo " eroe " e l'argomento principale di studio era un problema: non c'era preoccupazione Francia, fagli ombra di Robespierre ! Il fatto che questo progetto di traduzione possa riuscire oggi è prima di tutto la riparazione di un'ingiustizia politica e storica, nei confronti del " prete rosso ". Jacques Roux ma anche nei confronti del suo biografo e miglior conoscitore del mondo. Il fatto che questo libro compaia in Libertalia, un editore libertario, in coedizione con la Society of Robespierrist Studies e sulla sua iniziativa, è un ulteriore segnale che le linee si sono spostate dalla caduta del muro di Berlino.

Oltre alla formattazione del testo, per renderlo accessibile in francese, abbiamo fatto un lavoro di controllo e aggiornamento dei riferimenti e della bibliografia e aggiunto un dispositivo critico, inesistente nel volume originale.

C'è qualcosa da scoprire e far conoscere agli infuriati ?

Claude Guillon : ne sono sicuro ! Avevo pubblicato nel 1993 una biografia di Leclerc e Leon ( Due Enragés della rivoluzione, La digitali), completato da un articolo su Pauline Léon negli annali storici della Rivoluzione francese (2005). Nella seconda e ultima edizione della nostra pazienza si sta esaurendo (IMHO, 2016), una raccolta di testi Enragés ho aggiunto un testo e un Taboureau bio-bibliografia di Montigny, che non abbiamo quasi più familiare quando Mathiez lo ha soprannominato " lo sconosciuto infuriato " . Penso che Varlet, autore della famosa formula " Per essere tutti quelli che ragionano, governo e rivoluzione sono incompatibili " Merita un libro dei suoi testi. Per quanto riguarda la società dei repubblicani rivoluzionari, avrò l'opportunità di tornare su di essa poiché sto preparando un libro sui club femminili durante la Rivoluzione. L'edizione francese del libro di Markov su Jacques Roux offre al pubblico di lingua francese il livello di conoscenza del pubblico tedesco. Spero che questa edizione possa stimolare ulteriori traduzioni e tutto questo nuovo lavoro di ricerca. E dal momento che stiamo parlando di editoria e Libertalia ripubblicato Bourgeois e reggiseni Nus Daniel Guérin (che ho scritto la prefazione), Vorrei che potessimo ripetere un giorno, in una forma più accessibile, la sua grande opera in due volumi La lotta di classe sotto la Prima Repubblica. breve ! storici ed editori, i cantieri non mancano !

Intervistato da Renaud (AL Alsace)

Leggi: Markov, " Jacques Roux, il prete rosso "

La biografia di Walter Markov ci permette di ricostruire il percorso di questo personaggio di cui sappiamo ben poco, anche nella sua carriera prima della Rivoluzione. Essendo diventato un giovane sacerdote, senza essere in grado di indovinare un particolare entusiasmo per la religione, ha ricoperto varie posizioni di vicario e insegnante nella Charente. È noto per i suoi sermoni un po 'troppo favorevoli alla rivoluzione, che sono implicati in seguito alle sommosse rivolte contro alcune proprietà della nobiltà della regione nell'aprile del 1790.

Ritornato, lascia la sua regione e arriva a Parigi, nel momento in cui la costituzione civile del clero costringe i preti a prestare giuramento di fedeltà alla Costituzione ... che molti rifiutano. Mentre nulla sembrava riportarlo nel clero, questa opportunità gli permise di trovare un posto di vicario a Saint-Nicolas-des-Champs, lasciato libero da uno dei sacerdoti refrattari.

In questo quartiere popolare, ha partecipato in società popolari che compongono questa prima rivoluzionaria Comune di Parigi ed è intenzionato a difendere la povera gente di Parigi per portare la questione sociale alla Convenzione Nazionale. Il 25 giugno 1793, parlò a nome della sezione Gravilliers e del club Cordeliers. Il suo " discorso sulla Convenzione ", successivamente ribattezzato " manifest Enragés ", causa violente reazioni di Robespierre.

Più di una narrazione di eventi, Walter Markov riesce a ricostruire le azioni di Jacques Roux, con la quale a volte non è molto tenera, nonostante le poche tracce lasciate da questo personaggio, e soprattutto poche informazioni circa la sua privacy e credenze. Il libro è accompagnato anche da un CD Rom che include altri testi dell'autore, o altri storici, tra cui Claude Guillon, ma anche testi di Jacques Roux o testimonianze sul lavoro di Walter Markov.

Walter Markov, Jacques Roux, il prete rosso, Libertalia, 2017, 20 euro.
MARKOV, UN NON CONFORME

Marxista eterodosso, Walter Markov scelse di vivere nella DDR dopo la seconda guerra mondiale, che aveva trascorso in prigione (dal 1934) a causa delle sue attività comuniste. Ma sospettato di ' titismo "E escluso dal Partito socialista unificato (SED) nel 1951, interessa Enragés mentre la dottrina stalinista ha presentato la figura di Robespierre, i suoi rapporti con il potere della Germania dell'Est sono sempre state tese. La sua ricerca sulla rivoluzione francese fu complicata dal divieto di viaggiare in Francia, che nel 1957 lo costrinse ad attraversare illegalmente il confine di notte e atterrare a Parigi la mattina presto. Dovette passare tutto il suo tempo all'Archivio Nazionale, fare le sue ricerche a tempo di record e contare sull'aiuto dei suoi amici universitari in Francia, per riuscire a scrivere diversi libri su Jacques Roux. Dopo la caduta del muro di Berlino, Walter Markov si unì al Partito del socialismo democratico (PDS), che succedette al SED, e morì nel 1993.

http://www.alternativelibertaire.org/?Claude-guillon-enrages-revolution-jacques-roux-1793
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it