A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL Octobre - France, Alternative Libertaire AL Octobre - Ordini: bloccare tutto nell'unità per vincere! (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Wed, 25 Oct 2017 10:27:15 +0300


Il governo si è moltiplicato da maggio gli attacchi contro le classi popolari. Da parte nostra, la risposta è organizzata, ma rimane dispersa. L'urgenza è quella di unificare la lotta e costruire lo sciopero in quanti più settori possibile. ---- Non sorprende che Emmanuel Macron iniziasse, non appena eletto, una strategia di totale guerra ai lavoratori, ai lavoratori e, più in generale, alle persone più fragili. Questa è anche una bussola strategica: gli aiuti in calo per abitazioni che ricevono la ripresa più precaria della giornata in attesa degli importi del settore pubblico a tassare il congedo per malattia prendendo sistematicamente paga di un giorno - mentre il punto l'indice è nuovamente congelato - o la soppressione di 150.000 contratti assistiti. Si tratta di un massiccio piano sociale a livello nazionale che dovrebbe peggiorare ancora l'anno prossimo. Mentre Macron aveva imitato la compassione per i dipendenti di Whirlpool i cui posti di lavoro sono stati minacciati durante il turno,

Combattere la ripartizione del diritto del lavoro

Affrontare i più fragili è ancora il modo migliore per riassumere la nuova riforma del Codice del Lavoro, che prevede un ulteriore indebolimento dei diritti dei lavoratori rafforzando il potere dei datori di lavoro. Mentre oggi sindacalisti ricevono nella loro permanenza di salarié.es, che già non riescono a far valere i propri diritti, questa nuova riforma introdurrà il commercio nelle aziende con meno di 50 salarié.es senza dai sindacati. Basti dire che il capo avrà tutte le carte nelle sue mani per imporre meno-detti accordi tra cui giocare sulla prossimità del lavoro collettivo o ricattando il lavoro. Soprattutto perché i licenziamenti saranno ancora facilitati.

Inoltre, Macron non dovrà spostare il parcheggio Whirlpool, Goodyear o qualsiasi altra pianta dal momento che " i piani di conservazione di posti di lavoro " piani di licenziamento nome dolci, saranno resi obsoleti dalla la rottura collettiva convenzionale.

Infine, Macron applicare il programma e la strategia Fillon perseguire una politica al servizio dei più ricchi e implementare condurre una Blitzkrieg o " guerra lampo ". Questo è quello che l'ex candidato Les Républicains ha promesso di fare nel novembre 2016 prima di un gruppo di patroni. Il loro campione iniziale ha colto i suoi trucchi, questi ultimi sono stati rapidamente scoperti da chi per sostituirlo.

Una risposta sparpagliata

Di fronte a questo, è chiaro che la resistenza sta lottando per costruire. La CGT ha chiamato unilateralmente dall'inizio delle consultazioni sulla un'ordinanza in una giornata di azione il 12 settembre in cui sono attaccati alla Union syndicale Solidaires e il labbro, FSU e diverse federazioni sindacati dipartimentali di FO. Questo giorno di successo ha portato ad un secondo giorno di mobilitazione il 21 settembre, preparato sulla stessa base e chiamato dalle federazioni di Unsa e dai sindacati CFDT e CFTC. Preparato in una settimana e sofferente dalla concorrenza della " Marcia contro il colpo sociale" "Organizzata due giorni dopo dalla Francia insoddisfatta (vedi casella), questa giornata ha segnato un ebb previsibile. Ha anche subito l'annuncio dello sciopero nel servizio pubblico il 10 ottobre, chiamato da un'intera unione di nove organizzazioni, la cui FSU ha iniziato a promuovere prima del 21 settembre.

Quale strategia per il sequel ?

A queste date è stato aggiunto uno sciopero rinnovabile nel settore dei trasporti - in particolare tra i conducenti delle autovetture - dal 25 settembre in poi. Questa mobilitazione è stata accolta con una forte repressione da parte del governo. Le altre iniziative di mobilitazione professionale dovrebbero seguire e Philippe Martinez ha proposto a una riunione dei segretari generali delle federazioni del CGT il 15 settembre per fare la settimana del 9 e 13 ottobre una settimana di azioni professionali e collocare prossimo " evidenziare " interpro la settimana precedente ma senza necessariamente fare un giorno di sciopero e dimostrazioni.

Se la CGT è l'organizzazione migliore per stimolare la risposta, la mobilitazione avrebbe beneficiato delle chiamate inter-sindacali effettuate a livello nazionale. Esistono nei dipartimenti, ma la gestione del CGT sembra voler evitare quadri troppo limitati e preferisce apparire come unico iniziatore dei giorni di sciopero che fa la scelta di annunciare unilateralmente mentre altri sindacati sono disponibili per costruirli nell'unità. Queste chiamate unitarie sono più mobilitabili con i dipendenti e permettono di essere utilizzate come supporto per organizzare, ad esempio, tour congiunti tra attivisti di diversi sindacati.

La rabbia esiste tra gli sfruttati e il desiderio di resistere è presente in grandi sezioni della società. Ma trasformare questa sensazione di rifiuto della politica di Macron in resistenza attraverso scioperi, dimostrazioni e blocchi economici non è semplice. La lotta contro i governi appena eletti non è mai facile e i deputati La Repubblica delle Marche stanno ripetutamente ripetendo che è fuori discussione, Macron solo applicando il suo programma. Anche se gli attacchi sono tutt'altro che ci sorprende, pochi e molti sono quelli che ricordo di aver sentito un programma specifico, al momento della campagna, e tanto meno l'annuncio delle misure contenute negli ordini, o la rimozione di massa dei lavori assistiti. Sopprattuto, frontale repubblicano ". Infine, ha costituito la maggioranza presidenziale raccogliendo il 15% dei voti delle persone iscritte alle elezioni legislative: lungi dal plebiscito.

Sciopero generale

Ma come illegittimo come lo è, questo governo deve essere combattuto creando un equilibrio di potere. I giorni isolati non saranno sufficienti a produrre il rendimento di Macron e quindi dobbiamo andare verso un blocco dell'economia che solo lo sciopero può istituire. Naturalmente, nella maggior parte dei settori, la costruzione di uno sciopero rinnovabile sembra ipotetico. Tuttavia, questo è ciò che deve essere discusso con i colleghi, anche insistendo sulle richieste settoriali e vicino alla realtà immediata. Per altre forme di lotta, se possono essere utili, non sono centrali per stabilire l'equilibrio del potere con la borghesia. Le manifestazioni rendono visibili le lotte e consentono di fare dei plebisciti per numero,

Infine, l'idea del "settore locomotivo " "Quello che sarebbe venuto a tirare fuori dai guai è anche da combattere. Rangers, ferroviari, raffinatori: i loro scioperi hanno un potere di blocco più importante e più immediato di un insegnante-ricercatore, è vero. Ma lasciando che uno o alcuni settori conduca una lotta che riguarda tutti, è la garanzia di andare al fallimento. Già, perché questo settore può ottenere progressi reali ma che riguardano solo il suo ramo, che mette fine alla lotta ed è comprensibile. Poi, perché isolata, la capacità di blocco è notevolmente limitata. Infine, perché oggi sono privi di sangue, questi scioperi sono più esposti alla repressione, persino a requisiti illegali e alle varie manovre per la loro rottura. Lo sciopero generale non è perciò un mito o un capriccio:

Aurélien (AL Parigi Sud)

23 settembre: l'incidente di Insubmis a Parigi

Nel mese di luglio, quando la data del 12 settembre è già annunciata pubblicamente dal CGT, Jean-Luc Mélenchon chiede una marcia contro le ordinanze il 23 settembre a Parigi. Senza consultare nessuno, la Francia, non conquistata (FI), non è soddisfatta della sua posizione come il più importante movimento dell'opposizione politica, cerca di schiacciare altre forze e di marginalizzare i sindacati.

La sua tentazione egemonica è pericolosa. Naturalmente, la capacità di mobilitazione di IF è reale: ha un potere multimediale legato all'esposizione del suo candidato alla presidenza e fa un uso molto efficace delle reti sociali. Inoltre occupa uno spazio lasciato vacante dagli altri e tocca le persone che sinceramente si oppongono alla politica di Macron e desiderano costruire un'altra società. È quindi controproducente opporsi dal settarismo a quello della Francia frustrata ma utile per affrontare coloro che si trovano lì.

Detto questo, la dimostrazione del 23 settembre ha dimostrato che l'IF non può fingere di incarnare da solo (o quasi) l'opposizione alle ordinanze. Non è riuscito a mobilitare più dei sindacati che Melenchon ha detto di voler mettere al centro del gioco durante il suo discorso. Troppo gentile.

Qual è il Fronte Sociale ?

Promosso in occasione di una manifestazione alla vigilia del primo turno delle elezioni presidenziali, il Fronte Sociale ha ricevuto scarsa esposizione mediatica per essere su iniziativa di una manifestazione il giorno dopo il secondo turno e il primo rally cinque anni dalle ordinanze. Tuttavia, ha perso parte della sua ragion d'essere con le richieste dell'Unione per diversi giorni di sciopero.

Se una parte del suo discorso sulla strategia e lo sciopero necessario per costruire è giusto, questa strana squadra sembra spendere la maggior parte della sua energia nel costruire ciò che è sempre più correlato a un'organizzazione, un gruppo, un outsider e sindacati. Indubbiamente, nell'attuale periodo di mobilitazione, la lotta e i sindaci di classe all'interno di questi ultimi sarebbero necessari.

http://www.alternativelibertaire.org/?Ordonnances-Tout-bloquer-dans-l-unite-pour-gagner
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it