A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Gargantas Libertarias - Gole libertarie: Convertitore "Costituente, estrattivismo e ri-colonizzazione indigena". (ca) [traduzione automatica]

Date Wed, 27 Sep 2017 08:24:29 +0300


Nel quadro della mobilitazione Amazon internazionale annunciato dal Coordinatore delle Organizzazioni Indigene del bacino amazzonico (COICA) per Venerdì, 22 Settembre 2017, abbiamo convocato la discussione di gruppo "Costituente, extractivismo e ricolonizzazione indigena". ---- IN CARACAS: ---- Ospiti: Lusbi Portillo, Alicia Moncada, Emiliano Teran Mantovani, Juan Carlos La Rosa e Francisco Javier Velasco ---- Tempo: 05:00 ---- Luogo: Popolare Ateneo de Los Chaguaramos, Caracas ---- A Maracaibo: ---- Ospiti: Esteban Emilio Mosonyi, Jose Angel Quintero Weir e Luis González ---- Tempo: 09:00 ---- Luogo: Radiophonic Istituto Fede e Felicità ---- I vari popoli indigeni del paese e degli ecosistemi importanti come la Guyana, la Sierra de Perijá o della regione Delta vengono attaccati e permanentemente minacciato dal rilancio e la promozione di progetti estrattivi, come Arco Minero del Orinoco, un set politiche progressiste di allentamento economico, flagelli crescita quali miniere illegali, intensificando le pressioni del capitale transnazionale, e cambiamenti istituzionali sono accompagnati da una crescente sospetti su questi popoli nativi e il significato delle loro lotte, indicando una chiara criminalizzazione di essi.

Nel contesto di questa preoccupante situazione e dopo la convocazione di un'Assemblea Nazionale Costituente, sono stati sollevati argomenti contro la categorizzazione di "popoli" e "terre indigene" assegnatole dalla Costituzione Bolivariana del Venezuela del 1999 (CRBV) ai nostri popoli nativi, perché presumibilmente concedono diritti diversi e superiori rispetto al resto della popolazione venezuelana e stabilirebbero le basi per costituire numerosi Stati diversi dal venezuelano. In questo senso, è stato proposto di abbassare il valore dei popoli nativi, da ora in poi solo come "comunità", mentre suggerisce di smettere di usare il concetto di "terre" per parlare solo di "habitat".

Lo scenario critico per i popoli indigeni, insieme al pericolo di neutralizzare il già costituito e fragile diritto costituzionale di questi popoli, costituisce un quadro preoccupante delle vere e potenziali violazioni della sua base materiale e ecologica. Questi temi sono di interesse generale nella misura in cui riguardano una discussione sostanziale sul modello della società, sulla diversità ecologica e culturale della nazione venezuelana, sulla possibilità della giustizia sociale e ambientale per tutti i popoli che costituiscono il paese , senza alcuna discriminazione. I nostri popoli originali costituiscono un fattore fondamentale che può contribuire in modo da uscire dalla crisi profonda che la società venezuelana sta vivendo oggi.

Per tutti questi motivi descritti, che noi chiamiamo il conversatorio "extractivismo costituente e ricolonizzazione indigeni", che, a Caracas, le Azioni saranno Lusbi Portillo (Homo et Natura), Alicia Moncada (UCV - Wanaaleru), Emiliano Teran Mantovani (Osservatorio di Ecologia politica del Venezuela), Juan Carlos la Rosa (Wainjirawa - la Guarura) e Francisco Javier Velasco (Piattaforma contro Arco Minero del Orinoco).

A Maracaibo sarà l'antropologo Esteban Emilio Mosonyi, José Ángel Quintero Weir (Wainjirawa) e Luis González

Questa attività si svolgerà nel quadro della mobilitazione internazionale Amazon ha annunciato per il 22 settembre 2015 il Coordinatore delle Organizzazioni Indigene del bacino amazzonico (COICA), chiamando la lotta contro i grandi cause della deforestazione e l'inquinamento come miniere, piantagioni monoculturali, grandi strade e colonizzazioni, tra gli altri.

Invitiamo gli oratori indigeni, gli attivisti sociali, gli ecologi, gli intellettuali, gli studenti, i professionisti, i lavoratori ei cittadini in generale a partecipare alle conversazioni che si svolgeranno venerdì 22 settembre alle ore 9:00 presso l'Instituto Radiofónico Fe y Alegría (MARACAIBO) e alle ore 17:00 presso l'Ateneo popolare di Los Chaguaramos (CARACAS).

Fonte: http://www.ecopoliticavenezuela.org/publicaciones/2017/09/13/conversatorio-constituyente-extractivismo-y-re-colonizacion-indigena/

https://gargantas-libertarias.blogspot.co.il/2017/09/conversatorio-constituyente.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it