A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL - Cartella 1917 giugno-luglio: provocare un'insurrezione non è sufficiente (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Fri, 22 Sep 2017 08:53:26 +0300


Durante il mese di giugno, mentre si prepara l'offensiva sul fronte a " riunire la nazione " esasperazione in aumento nel presidio e le fabbriche in crisi. In diverse occasioni, gli anarchici stanno cercando di fomentare un'insurrezione contro il governo provvisorio, anche sfidare il Congresso dei Soviet. Il partito bolscevico disapprova e conserva le sue truppe. ---- Dimostrazione il 18 giugno 1917, a Pietrogrado. ---- Mentre il Congresso dei Soviet ha richiesto una grande marcia popolare per ribadire la fiducia nel governo provvisorio, la grande maggioranza dei manifestanti passa sotto le bandiere bolscevichi: " Potere al popolo, la pace nel mondo, la terra al popolo " ( l.) e " giù con la ministri capitalisti " (r.). DC Il Kathryn e Shelby Cullom Davis Biblioteca ---- L'ho st Congresso panrusso dei Soviet, riunitosi a Pietrogrado dal 3 giugno al 24, si apre in un clima piuttosto teso. Da un lato, il governo, calpestando le speranze di pace, sta preparando un'offensiva estiva sul fronte austro-tedesca, che fa infuriare i soldati acquartierati a Pietrogrado, che non hanno alcun desiderio di tornare. Inoltre, dalla fine di aprile, le forze conservatrici da una parte, l'estrema sinistra degli altri, sono sempre più vendicativo.

C'è 1.090 delegati, in rappresentanza di 519 soviet degli operai, dei soldati e dei contadini. Sinistra (bolscevichi menscevichi internazionalisti e una maniglia SR) pesa meno del 15 % di mandati fronte al moderata maggioranza SR-menscevichi. Le autorità nazionali, il comitato esecutivo dei Soviet All-russi (VTsIK) è stato eletto, predicando appeasement per conto del paese e la rivoluzione.

La FCC ritiene, invece, che deve rispondere alle provocazioni reazionarie. Lei spera di costringere il Congresso ad approvare il suo radicalismo, commettendo un botto.

Due giorni dopo l'apertura di questo incontro, il 5 giugno, 80 anarchici armati, guidati da Asnine, investire la stampa del giornale reazionario Russkaya Volya. L'idea è quella di chiedere pubblicamente la questione della requisizione di espressione dei mezzi della borghesia a beneficio delle organizzazioni dei lavoratori. Ma la maggioranza del Congresso sovietica condanna questa iniziativa e richiede l'evacuazione. In occupato Asnine stampa poi cambiato la sua melodia e invita le stampanti a cogliere il macchinario per formare una cooperativa. Perse. Al massimo, sono d'accordo a prendere un volantino per la FCC. La sera stessa, frustrati, anarchici quindi evacuare l'edificio di Russkaya Volja e piegare la dacia Durnovo.

L'incidente avrebbe potuto essere limitato al fallimento. Ma il governo, ansioso di dimostrare la sua autorità con la borghesia fa un errore. Ha lanciato un ultimatum alla FCC, ordinandogli di evacuare la dacia Durnovo entro ventiquattro ore. La risposta popolare è stata immediata: gli scioperi sono scoppiati in 28 fabbriche di Vyborg, le cui strade improvvisamente popolare guardie rosse. Cinquanta Kronstadt velisti arrivano di corsa per difendere la dacia.

Anche in questo caso, il Congresso dei Soviet è chiamato a rispondere. Anche in questo caso, la maggioranza cerca appeasement, inviato emissari alla FCC e con il governo, ha invitato gli operai a fermare gli attacchi e le guardie rosse per memorizzare le loro pistole.

La FCC poi cerca di spingere il suo vantaggio. La sera dell'8 giugno, lei sostiene il Congresso dei Soviet non solo mantenendo nella dacia, ma la socializzazione dei tre giornali di destra ( Novoe Vremya, Russkaya Volya e Rech ). La sinistra del congresso, i bolscevichi, sostegno di tali affermazioni.

123 delegati votano l'evento in armi

Il caso di Durnovo dacia ha creato un'atmosfera elettrica in Vyborg e Kronstadt, mentre diversi reggimenti - tra il 1 st mitraglieri - sono vento contrario contro di loro l'invio al fronte. A Mosca, è decisamente Dvinsk intero reggimento, comandato da Grachov anarchico che si ammutinò e si rifiutò di andare al fronte. Posizione ideale per far apparire le contraddizioni davanti al Congresso sovietica, stimare congiuntamente la FCC e la Federazione di Pietrogrado partito bolscevico.

Il 9 giugno, nel pomeriggio, alla dacia Durnovo, un incontro riunisce 123 delegati provenienti da fabbriche e reggimenti, e votare per il giorno successivo, una dimostrazione armata gli slogan " contro la guerra " e " qualsiasi il potere ai soviet ", chiamando per espellere la borghesia dal potere. Un " Comitato Rivoluzionario Provvisorio " è stato formato, tra gli anarchici, bolscevichi e massimalista SR, il cui segretario è l'anarchico Gavrilov [1].

Informato di questi preparati, il Congresso dei Soviet è allarmato e in un disastro, ha fatto visualizzare un invito a non protestare, dicendo che sarebbe una provocazione per scatenare propria reazione. Le grandi pressioni sono poi esercitate sui dirigenti bolscevichi per richiamare le loro truppe su ordinazione. In extremis, il Comitato centrale del partito, ansioso di non inimicarsi il Congresso sovietica, ha deciso di annullare tutto.

Alle 3 del mattino, si impedisce ai suoi sostenitori che il partito ha ritirato dal Comitato Rivoluzionario Provvisorio. Intimidito, massimalista SR annunciano vanno in pensione troppo. Gli anarco-sindacalisti di UPAS pensano anche questo è un errore di calcolo di sfidare il Congresso sovietica - non ci sarà su di esso, a Kronstadt, uno scontro pubblico tra Yartchouk e Bleikhman [2].

La FCC, isolato, piuttosto che rinunciare alla protesta. Essa ha tuttavia inviato emissari in tutte le fabbriche e reggimenti di impedire l'evento è solo rimandata.

Il 12 giugno, i delegati di 150 fabbriche e reggimenti [3]- tra cui un certo numero di bolscevichi, nonostante il boicottaggio del partito di istruzioni - viene riflessa verso la dacia Durnovo e votare una dimostrazione armata il 14 giugno

Quella sera, per il loro taglio erba sotto i piedi, il Congresso Sovietica annuncia il 18 giugno, un evento pubblico inerme a simboleggiare l'unità popolare in tutto lo slogan " Per la Costituente, verso una repubblica democratica "ea sostegno dell'offensiva al fronte.

Dovrebbe, di conseguenza, mantenere una dimostrazione armata che avrebbe subito accusato di sabotare l'offensiva a favore dei tedeschi ? Il Comitato Centrale Bolscevico penso che sia meglio per esprimere legalmente June 18, ma sul proprio slogan pacifisti e rivoluzionari.

Sentendosi prossimo fallimento della sua iniziativa, la FCC ha gettato la spugna.

L'inizio del 18 giugno: l'ascesa dei bolscevichi

Anatoly Jelezniakov (1896-1919)
Questo velista è una figura dell'anarchismo in Kronstadt. Egli entrerà storia evacuando l'Assemblea costituente nel gennaio 1918, sulla base del fatto che la guardia era " stanco ". Morì combattendo contro l'esercito bianco di Denikin, che sarà promosso " eroe sovietico " (attraverso il suo anarchismo in silenzio). Ci saranno diverse strade per il suo nome, statue, e un film sarà ancora speso nel 1985.
Menscevichi, bolscevichi, SR, anarchici ... tutti si sta preparando per la giornata del 18 giugno, che darà la temperatura della situazione.

In quel giorno, scrutare questo evento, tutti gli osservatori comprendere che qualcosa sta per passare alla rivoluzione.

In un clima di tensione - l'offensiva militare inizia come annunciato lo stesso giorno - decine di migliaia di persone hanno marciato a Pietrogrado. Ma pochi processioni sono dietro il menscevichi e striscioni SR sostengono l'azione di governo. La maggior parte dei manifestanti si trova sotto gli slogan bolscevichi: " Abbasso i ministri capitalisti sei ", " Tutto il potere ai soviet ", " Abbasso l'offensiva ", " Viva il controllo della produzione dei lavoratori " ... Il leader del Soviet di Pietrogrado e la maggior parte dei delegati sono scioccati: il ripudio delle loro politiche è caustico.

È microclima Pietrogrado, o l'indicazione di una tendenza più ampia ?

L'assalto contro la dacia Durnovo

Se gli anarco-sindacalisti hanno marciato 18 giugno la FCC ha stabilito che era meglio fare. Approfittando della distrazione, ha guidato una truppa di 2.000 persone in armi al carcere di Vyborg, in cui sono stati rilasciati molti prigionieri politici. Questa volta è la goccia d'acqua. Nella notte, il governo ha circondato la dacia Durnovo da reggimenti leali e tempeste. Asnine e ucciso, e circa sessanta operai, soldati e marinai - tra cui Anatoly Jelezniakov - sono stati arrestati.

Anche in questo caso, Vyborg protesta. Mentre sei fabbriche hanno scioperato in prossimità della dacia Dwellers una parata e la gente rendere l'ultimo omaggio a Asnine, il cui corpo è esposto. Gli anarchici della fabbrica Rosenkrantz inviare una delegazione al 1 ° mitragliatrice reggimento per offrire una dimostrazione.

l'agitazione simile a Kronstadt, dove AG decide di rilasciare i detenuti con la forza se necessario. I delegati di fabbriche Vyborg protesteranno Soviet di Pietrogrado, dove ricevono il sostegno dei deputati bolscevichi.

Fedele a se stesso, l'ufficio di procrastinare sovietica, chiede la cessazione di scioperi, ha fatto rilasciare gli arrestati senza accusa e di diligenza. Solo Jelezniakov rimane dietro le sbarre. Condannato a quattordici anni di carcere, egli fuggire dopo un paio di settimane.

Guillaume Davranche (AL Montreuil)

Contenuto del file:

Febbraio-Marzo 1917: Dopo la zarista, capitalisti caccia
Ma minoranza zincato, anarchici sostengono l'esproprio in tutte le direzioni
Un volantino della Federazione Anarchica Comunista di Pietrogrado (Marzo 1917)
Il libertario prima onda (1905-1908)
Aprile-Maggio: L'ascesa irrefrenabile alla esplosione sociale
Anarcosindacalisti nei comitati di fabbrica
Giugno-luglio: provocare un'insurrezione non è sufficiente
Il fiasco delle giornate di luglio
Agosto-Settembre: La cava-rivoluzione contro la propria tomba
Gli altri componenti del socialismo russo nel 1917
Ottobre Rosso (e nero): L'assalto verso l'ignoto
Un ucraino rivoluzionaria Maroussia destino di oblio
Novembre 1917-Aprile 1918: Dal pluralismo alla rivoluzione confiscata . Quattro punti scissione:
Potere Popolare contro il potere statale
Socializzazione contro la nazionalizzazione
milizie popolari contro l'esercito gerarchico
Su requisizioni e le espropriazioni
Epilogo 1918-1921: Resistenza e l'eradicazione
e-maildiasporafacebookstampanteTumblrcinguettio
[1] Alexander Rabinovitch, Prelude to Revolution, Indiana University Press, 1968, pag 71.

[2] P. Gooderham, " Il movimento anarchico in Russia, 1905-1917 ," l'Università di Bristol, 1981, pag 243.

[3] Marc Ferro, La rivoluzione del 1917,

http://www.alternativelibertaire.org/?Dossier-1917-Juin-juillet-Provoquer-une-insurrection-ne-suffit-pas
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it