A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #273 - Oppressioni: Combattere all'intersezione di " gara ", di genere e di classe (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Tue, 20 Jun 2017 06:41:04 +0300


Ci sono molte forme di oppressione, e di pensare insieme è nato il termine "intersezionale". Questo concetto è c'è una moda università o dice qualcosa di utile per pensare e lottare per l'emancipazione ? ---- Come pensare l'intersezione di oppressioni ? Quando una donna delle pulizie nera è discriminata nelle assunzioni, lei è a causa del suo sesso, la sua " corsa " (usiamo liberamente il termine " corsa " in conformità con una tradizione anglosassone , il termine non fa una categoria congelata biologico, ma una categoria sociale progressista, che dipende da un edificio storico) o la sua classe ? ---- Intersezionalità è inteso come strumento teorico e pratico per comprendere come queste diverse forme di oppressione tenere insieme. Interferendo nei circoli di attivisti e che si estende sempre più negli studi accademici, questo concetto è oggetto di polemiche e incomprensioni.

Intersezionalità riferisce alla croce (l'intersezione così) molti tipi di oppressione. Abbiamo bisogno alla fine di un articolo di Kimberley Crenshaw, " Mapping the Margins: intersezionalità, Identità Politica e contre le donne di colore violenza " [1], in cui si cerca di risolvere un problema per le donne di colore: come denunciare il sessismo soffrono, senza avallare il pregiudizio razziale che rende i neri uomini violenti ? Come per la lotta contro questo pregiudizio senza negare la violenza contro le donne nere possono essere vittime all'interno della loro comunità ? Crenshaw sta cercando di capire come formare una questione politica specifica attraverso le esperienze che lui o lei subisce pulito. Una donna sa forme di oppressione che un uomo non conosce. Ma una donna nera non ha le stesse esperienze che una donna bianca o una donna ricca di una povera donna. I diversi tipi di incrocio tra sesso (compresa genere e minoranze sessuali LGBTI), di classe e la " gara " (che potrebbe anche aggiungere gli svantaggi specifici) producono diversi soggetti politici, esperienze e richieste specifiche. Per capire come questi si combinano tra loro varie forme di dominio, dovrebbe chiarire alcune incomprensioni.

L'intersezione non è un'aggiunta

Un incrocio non è cumulativo. Intersezionalità non credo che l'intersezione di forme di oppressione solo come l'oppressione aggiunta. E 'vero che una donna percepita come oppressione musulmana può tenere un sessista, razzista e classista nel senso che può subire l'insicurezza sul posto di lavoro, può essere assegnato al lavoro domestico e di cura dei figli, che esso può subire violenze fisiche da uomini e lei viene insultato per strada da invettive razziste. Ma ogni volta che incontra il razzismo, il sessismo e del dominio di classe è come, tutti insieme, donna proletaria percepito come musulmano che vedeva. Essa non si limita a accumulato oppressioni, vide ogni particolare, e sono anche razziali oppressione che gli uomini non possono subire, come il profiling etnico, più focalizzato sugli uomini.

Femministe materialisti francesi (mezzi materialistici qui è di comprendere le relazioni sociali del posto occupato nel modo di produzione, in modo da un punto di vista economico) criticare il concetto di intersezionalità in quanto eliminerebbe il problema della di classe. Così il sociologo Danielle Kergoat preferiscono il concetto di " consustanziale " e ha criticato i sostenitori della intersezionalità gara clou a scapito della questione di classe [2]. Questo rimprovero è vero basa ? Non c'è dubbio che in tutti i lavori accademici che sostengono intersezionalità, un po 'dimenticare la questione economica della classe a favore della articolazione di genere e di razza. Ma non importa che ci sono posti di lavoro migliori di altri, e, in ultima analisi, a prescindere dal concetto utilizzato. La cosa importante è pensare sempre la molteplicità di esperienze dalla intersezione di forme di oppressione, e non da una sola categoria che sarebbe universale (sia esso genere, classe o razza). Come ha detto Crenshaw, " Al livello più elementare, razza, genere e classe sono interessati, data la forte correlazione tra" donna di colore "e la povertà. Inoltre, la disparità di accesso al lavoro e alloggio - vale a dire le discriminazioni - è rafforzata dalla razza e identità di genere. Razza e di genere sono tra i fattori principali responsabili di questa particolare distribuzione delle risorse sociali che portano a differenze di classe osservabili. "

In Francia, la maggior parte sono racisé.es issu.es classi popolari, e l'80 % dei posti di lavoro precari sono occupati da donne, che vieta dimenticare la questione di classe.

Un accumulo di differenze ?

Un'altra denuncia che intersezionalità è il suo presunto interesse per l'accumulo di differenze, impedendo in tal modo da un lato, qualsiasi forma di lotta comune (perché ognuno è finalmente diversa) e, in secondo luogo, portando ad un'escalation nella oppressione al punto che solo una povera donna omosessuale nero e disabili potrebbero rivendicare l'oppressione. Naturalmente non è così, pensa l'intersezione di forme specifiche di oppressione non si fermano a pensare allo stesso tempo che le varie oppressioni hanno in comune e come si rafforzano a vicenda. L'umiliazione subita da un lavoratore sul posto di lavoro può rafforzare il suo machismo per salvare il suo orgoglio e la sua virilità. Allo stesso modo, i francesi di origine magrebina nei quartieri poveri può esagerare la loro virilità, in risposta alle umiliazioni razzista in un modo che non ha nulla a che fare con il patriarcato nei paesi arabi (dove gli uomini possono essere molto tattile senza timore di dévirilisés) [3]. Sappiamo dal caso che il giovane Theo razziale suburbana sono trattati come " le donne ", vale a dire che, sottoposti a violenze sessuali nella rappresentazione misogina di un agente di polizia sono associati con le donne come oggetti sessuali (d 'insulti dove subiscono feminizing). Il razzismo coloniale e neocoloniale che ha contribuito in modo significativo a rappresentare gli arabi come prodotto di effeminati machismo specifica.

Le diverse oppressioni sono quindi eco tra loro e permettono lotte comuni fino a un punto. Non v'è dubbio che una donna come Laurence Parisot subisce il sessismo nel loro ambiente sociale (sappiamo come uomini di potere che sono comuni misogino). Semplicemente, che spenderà i suoi interessi di classe prima degli interessi di sua moglie, e preferiscono sostenere un sistema patriarcale e misogina, piuttosto che abbandonare la sua classe. Solo perché la borghesia può essere basata su altre donne che è donne dipendenti delle classi inferiori (lavori domestici, assistenza ...) e le strutture per il divorzio e si lamentano se subisce violenza fisica dal suo compagno. Quindi, " se tutte le donne sono ben sperimentato il sessismo, non c'è molto la stessa esperienza del sessismo " [4](vedi intervista a Françoise Vergès in questo numero). Allo stesso modo, Angela Davis spiega che massicce linciaggi di neri sono stati ammessi dopo l'abolizione della schiavitù sulla singola carica di stupro. Quando le femministe bianche stanno combattendo - legittimamente - menzogne contro la presunzione che sono sospettati quando un uomo bianco accusato di stupro, donne nere devono lottare contro le violenze che subiscono, ma anche contro la presunzione di colpa che gli uomini neri sono soggetto in cui carica perché " hanno capito che avrebbero potuto combattere contro gli abusi sessuali subiti senza opporsi alle accuse di stupro falsi che servivano come pretesto per linciaggio (...). La lotta contro il razzismo deve includere e la difesa delle donne di colore e la difesa delle numerose vittime falsamente accusati di stupro [5]. "

Razza, sesso e il capitalismo

Quando la forma Stati nazionali e in cui il capitalismo si sviluppa nel XVI ° secolo, le donne saranno isolati e socialmente contrassegnati per contribuire allo sforzo della nazione deve produrre proletari. Il ruolo della moglie poi ha inventato: " Sembra plausibile che la caccia alle streghe è stato, almeno in parte, un tentativo di criminalizzare il controllo delle nascite e posizionare il corpo delle donne, l'utero, il servizio un aumento della popolazione, la produzione e l'accumulo di forza lavoro [6]. "

E 'questa la storia che assegna alle donne un luogo specifico all'interno del modo di produzione capitalistico (faccende domestiche, l'industria di cura, ecc): " Lo sfruttamento capitalistico è costituito da una miscela di sfruttamento capitalista - vale a dire, in atto nel mercato del lavoro, ma secondo meccanismi patriarcali - e sfruttamento domestico, quest'ultimo essendo caratterizzato dalla dipendenza di una persona [7]. " Allo stesso modo, i popoli colonizzati saranno razziale, sfruttate e schiavizzate: " I discorsi naturalisti giustificato lo sfruttamento sessuale delle donne e l'umiliazione di uomini o degli schiavi nelle colonie francesi indigene [8] " Il razzismo contemporaneo non può essere compreso indipendentemente da questa storia trasversale del capitalismo, patriarcato e la colonizzazione. Per riprendere l'esempio di islamofobia in Francia, non è intelligibile a prescindere dalla storia della colonizzazione dell'Algeria, stupro sistematico come arma di guerra, le donne algerine, il ossessione di coloni francesi per l'inaugurazione al fine di minare le fondamenta della cultura algerino per facilitare la conquista del territorio [9].

Un uso attivista

Ciò che è importante in questo intersezionalità sono né grandi dibattiti accademici che agitano, o se usare un'altra parola, e nemmeno di essere interessato al lavoro che sostengono questa tradizione. Come capire la riluttanza di " donne di colore " per gli Stati Uniti di presentare una denuncia per violenza domestica, se non comprendiamo che, oltre al sessismo interno che essi subiscono il razzismo sociale si sentono più al sicuro a casa: " la casa non è solo il luogo dove l'uomo regna sovrana, come è il patriarcato ; ma è anche un rifugio dove vivere umiliazioni liberi società razzista. In molti casi, le donne di colore hanno ancora più male nel chiedere la protezione contro la violenza domestica vogliono solo proteggere questo paradiso che ospita contro gli attacchi provenienti dal mondo esterno [10]. " La cosa importante è essere sempre attenti e attento alle esperienze dei primi concerné.es. Femminismo chiamato " intersezionale " è attento il femminismo alle questioni sociali e razziali e le critiche nei confronti del femminismo islamofobico che si concentra su l'uso del velo. Per il mondo attivista è la messa in discussione delle sue pratiche e pregiudizi che possono essere ascoltando opprimé.es talvolta subire forme specifiche di dominio che non ha idea se si tende non la parola di chi li sperimenta.

Bernard Gougeon (AL Tarn)

Appello europeo per il diritto all'aborto: la dimenticanza delle donne rom

Una chiamata internazionale [11]dovrebbe essere lanciato a breve per difendere il diritto all'aborto in Europa (minacciata in molti paesi), ma non menziona la lotta contro donne rom sterilizzazione forzata.

Partendo da una mobilitazione che mostra la solidarietà delle donne europee con l'altro, la chiamata insiste giustamente che ogni aborto è una scelta personale e un diritto perché i nostri corpi ci appartengono. Tuttavia, come scritto e progettato esclusivamente intorno al diritto all'aborto ha invisibilise altre lotte ed esclude il cerchio di sorellanza donne europee Rroma che stanno attualmente combattendo (in particolare in Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia) di risarcimento a causa di sterilizzazione non consensuale hanno talvolta sofferto fino al 2009 !

Iniziato sotto il nazismo, queste sterilizzazioni continuato sotto il comunismo e molto tempo dopo nelle democrazie liberali, rivelando la continuità delle politiche eugenetiche hanno reso la popolazione rom come indesiderabili.

Perché in questo invito a presentare i diritti delle donne non comprendono il diritto alla giustizia riproduttiva, e in particolare il diritto di non avere un aborto o la sterilizzazione senza il consenso vero e proprio ? Tale ignoranza della condizione delle donne Rom mostra come il femminismo ha bisogno di essere fuori centro e mettere in pratica quello che viene chiamato nel femminismo decolonial, intersezionalità: il corpo non sono spogliato nello stesso modo di quella uno è bianco o rrom. Per questi ultimi, è la loro stessa fertilità che è percepito come un pericolo.

Un femminismo realmente inclusiva dovrebbe essere in grado di portare la voce di queste donne sottovalutati e quindi di riconoscere la comunità delle nostre lotte che possiamo dire ciascuno, a prescindere dal colore della pelle, nazionalità, etnia, religione, cultura a cui fa parte, " il mio corpo, io ."

Hourya (AL Tarn)

Per approfondire:
A. Kocze " la sterilizzazione forzata di donne rom in Europa oggi ", a www.cairn.info .

e-mailfacebookstampanteTumblrcinguettio

[1] " Mappatura dei margini: intersezionalità, l'identità politica e la violenza contro le donne di colore " ; Articolo tradotto in online francese e disponibili www.cairn.info .

[2] www.erudit.org

[3] Vedi Nacira Guénif e Eric Macé, femministe e il ragazzo arabo, ed. Aube, 106 pagine, 7 euro

[4] Elsa Dorlin, il sesso, il sesso e la sessualità, PUF, pag. 84.

[5] Angela Davis, Donne, classe di corsa, ed. Antoinette Fouque, c. XI: " Lo stupro, il razzismo e il mito dello stupratore nero "

[6] Silvia Fédérici, Calibano e Witch- Donne, Corpo e accumulazione primitiva, Entremonde, pag. 332.

[7] Christine Delphy, " Genere e di classe in Europa " nel principale nemico (vol. 2), Syllepse, pag. 299.

[8] Elsa Dorlin, La corsa Matrix, pag. 221.

[9] Cfr Fanon L'An V della rivoluzione algerina, " Algeria è svela "

[10] Crenshaw, op. cit.

[11] worldwomensconference.org

http://www.alternativelibertaire.org/?Oppressions-Lutter-a-l-intersection-de-la-race-du-sexe-et-classe
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it