A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL - unionismo, Per spostare l'industria: si cambia di mano (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Fri, 24 Mar 2017 10:25:05 +0300


Riunendo 1.200 militanti, 22 febbraio al congresso del settore, CGT sequestrato un argomento difficile, evitando ritirata nel protezionismo falsa alternativa contro il libero commercio. Ma lei ha finora individuato la domanda chiave: la proprietà privata dei mezzi di produzione? Per chi ha deciso. ---- De-industrializzazione è un tre tracce disastro:. ---- una catastrofe sociale: da un aumento della disoccupazione, la perdita di competenze, l'impoverimento di intere regioni;. ---- una catastrofe ecologica: la delocalizzazione della produzione provoca un eccessivo allungamento dei circuiti economici e la proliferazione di trasporto e di inquinamento, con un impatto sul riscaldamento globale;. ---- un disastro democratica: una regione o di un paese privato della produttivo perde la sua indipendenza economica, e vede corrispondentemente ridotto il suo margine di manovra nelle questioni politiche e sociali.
Sì, dobbiamo invertire la tendenza

Dal 2012, 900 fabbriche hanno chiuso in Francia, che ora importa il 60% dei suoi prodotti industriali. La quota di settore è sceso al 10% del PIL in Francia, mentre è il 16% in media in Europa. Abbiamo appena andiamo sotto la barra di 3 milioni di posti di lavoro nel settore industriale.

"Aiutare" i datori di lavoro di assumere? Ma in che modo? L'abbassamento dei salari? Fare lo agevolazioni fiscali? € 28,7 miliardi di EUR denaro pubblico trasferito ai datori di lavoro nel 2013-2014 come parte del IECC avrebbe contribuito a creare 50.000 a 100.000 posti di lavoro (Relazione del comitato di sorveglianza ministeriale del CICE 29 settembre 2016) ad un costo, nella migliore delle ipotesi, 287.000 euro per posto di lavoro creato!

Fai la Francia più "attraente"? Ma in che modo? Il paese è già infrastrutture sovra-dotato. L'abbassamento dei salari? Con la creazione di zone franche? Anche in questo caso, è solo per fare regali ai padroni.
Stabilire le tariffe alle frontiere? Anche questo è un modo per fare regali ai padroni di degnarsi trasferirsi siti di produzione in Francia ... Questo stessi datori di lavoro che si dichiara costantemente per l'apertura delle frontiere e la conquista dei mercati esteri!

Preparazione di un crash test di ArcelorMittal in Maizières-lès-Metz (Moselle) nel 2012.
(C) ArcelorMittal

Fidati di operai e lavoratori

Non battere intorno al cespuglio. Non è l'industria si trasferirà senza mettere in discussione la proprietà capitalistica dei mezzi di produzione e di scambio. Questo è il motivo per cui dobbiamo avere il coraggio di dire. Per questo è esattamente ciò che tutti silenziosi politici keynesiane (Mélenchon, Hamon), i nazionalisti (Le Pen) o libertario (Macron, Fillon). Le loro azioni sempre tornare a '' incoraggiare i datori di lavoro a fare profitto di questo o quel modo.

L'unico vero problema è il cambio di gestione dell'apparato industriale i lavoratori stessi. Prodotti locali, in caso contrario, a seconda delle esigenze della popolazione e non il mercato, ampliando la cooperazione e il know-how, nel rispetto dell'ambiente e del lavoro collettivo, questo è possibile solo con l'auto-gestione e socializzazione dell'economia.

Costruire l'alternativa!

http://www.alternativelibertaire.org/?Pour-relocaliser-l-industrie-Qu
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it