A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #269 - Risparmi: strategia innocuo contro il capitalismo (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Thu, 2 Mar 2017 09:13:50 +0200


Cittadinismo di solito offre un riciclaggio dei guadagni del passato, o che al culmine della crisi in cui versa il capitalismo, politicamente appagante non promettendo che una migliore gestione del capitalismo. ---- Cittadinismo è una nebulosa, un movimento sparso, senza programma coerente, ma prendendo e mescolando le analisi e le proposte di autori mediata altercapitalistes. Tuttavia, questi autori ci portano a nulla di fatto per porre fine alla crisi e la disuguaglianza. ---- Bernard Friot: un collettivismo economico rinnovato ---- Il progetto Bernard Friot società basata su cinque pilastri: la rimozione della proprietà redditizio, sostituito con l'uso di proprietà, il pagamento di uno stipendio per la vita, la compensazione per la qualificazione (in una scala da uno a quattro volte il salario minimo, con un salario minimo netto di 1.500 euro), l'estensione del contributo come alternativa a dirigere i salari, la creazione di moneta senza credito. Ricorda molto le basi per il collettivismo economico, che combina proprietà collettiva (qui statali), e distribuzione sul mercato (a differenza del comunismo, che rimuove).

Il primo problema è il concetto di proprietà redditizio. Questa non è la proprietà privata. Si riferisce ai proprietari dei mezzi di produzione, generare grandi profitti, ma non include la piccola proprietà commerciali[1]. O commerciali di proprietà privata, grande o piccola, comporta necessariamente l'obbligo di vendere la merce e, allo stesso tempo l'incertezza della vendita, li vendono in tempo e al giusto prezzo, al fine di garantire il suo stipendio e la sostenibilità delle attività. Si può portare a perdite di fatturato, licenziamenti, fallimenti, e, per effetto domino, crisi. Per evitare tali problemi, tutta la proprietà privata deve essere abolita.

Con lo stipendio per la vita, un individuo, la sua maggioranza nella sua morte, avrebbe diritto a ricevere uno stipendio, che sarebbe essere riviste al rialzo per qualifica e rimarrebbe la stessa, al momento del pensionamento. Nella mente, sia di garantire il diritto di vita di accedere al consumo è abbastanza giusto. Tuttavia, dei salari e forma monetaria è discutibile. Si tratta di produzione di socializzazione posta, domanda e offerta che si verificano sul mercato - e non a monte (censimenti e altre aspettative democratiche e razionali). Il risultato è un elevato rischio di produrre sproporzione (sovrapproduzione lato, la mancanza dell'altro), con conseguente insoddisfazione di necessità, un eccesso di merci invendibili (comprendente il superamento di un enorme spreco), e manutenzione nonostante le intenzioni di un mercato del lavoro.

La remunerazione per la qualificazione è altrettanto problematico. Un business manager o di un professore universitario avrebbero guadagnato 6000 euro al mese. Un dipendente qualificato avrebbe ricevuto 1.500 euro. Questa società è ancora molto diseguale, legittimato dal principio "a ciascuno secondo il suo grado," non "a ciascuno secondo i suoi bisogni." Ma le ragioni per la gerarchia reddito sono state decostruito da Castoriadis, a nome dei compiti complementari versatilità autogestione, ma eventualmente anche per una gerarchia inversa a favore delle attività più difficili o pericolose[2]. Inoltre, invece di una gerarchia di reddito, per queste particolari attività potrebbero essere attuate riduzioni di orario di lavoro e / o compiti rotazioni.

Resta da risolvere il problema di come finanziare il sistema. Se l'estensione della tassa sui salari permetterebbe perequazione finanziaria tra le società (pagamenti di salari e mezzi di produzione), le strutture alla base della crisi industriale e commerciale[3]rimarrebbe intatta, ei loro effetti ricorrenti. Essa fa seguito in tempi di crisi, gli stessi effetti con il capitalismo.

Friot offre una soluzione per affrontare questo problema: la creazione di denaro senza credito. Tuttavia, il funzionamento di questa misura non è chiaramente spiegata. È pertanto difficile valutare il potenziale efficacia. Il problema è che, come i keynesiani, restituisce le cause crisi di sovrapproduzione di un default di metodi di pagamento, che potrebbe essere risolto eseguendo la stampa. Ma tale politica comporta gravi rischi di inflazione senza trattare il problema alla radice.

Infine, Friot intende ridefinire il valore come "potere di determinare ciò che è" piuttosto che come un riflesso del "tempo medio di produzione sociale." Si chiede e l'analisi di valore come un rapporto sociale di produzione. Oppure possiamo, mantenendo le strutture in cemento armato di apprezzamento del capitale (o borghese burocratica proprietà privata e del mercato) e le loro interazioni, affermare che la dinamica opera non è più. Non riconoscendo la definizione di Marx di valore, strutture continuano ad operare in modo invisibile. L'azienda avrebbe sofferto di crisi, senza identificare le cause o di agire intenzionalmente per rimuovere[4].

Jean-Marie Harribey: la pseudo-autonomia del settore non-profit

Harribey ora sostiene l'estensione del settore pubblico non commerciale, a scapito del profitto del settore privato[5]. Il settore commerciale, affronta gravi problemi di valutazione, appare a capo un limite invalicabile sistemica. Nel caso in cui scompare e lascia il posto ad una economia non di mercato. Harribey qui sembra di capire il problema e mantenere la soluzione. Tuttavia, egli ritiene che il settore non profit sarebbe auto-finanziato (finanziato dallo Stato, i comuni e gli enti locali). O i governi finanziano i servizi di imposte indirette per il personale (le tasse) e il profitto (tasse di affari e le tasse per i ricchi). Più si espande il settore pubblico non commerciale rispetto al settore commerciale, la maggior parte dei ritiri dal valore prodotto è importante. Così, aziende e poi hanno difficoltà stessi finanziamento, come sarebbero l'esperienza in parallelo per sviluppare, a causa delle dinamiche sistemiche del capitalismo. Tutto questo non può che portare ad una crisi. Può quindi essere graduale e regolare transizione economica del commerciante privato a tutti i soggetti pubblici non commerciale. Per terminare la modalità di distribuzione commerciante, una rivoluzione, abolendo la proprietà privata dei mezzi di produzione e coinvolgendo tutte le imprese tra di loro, è un prerequisito.

Frédéric Lordon: Keynes e Proudhon, nel bene e soprattutto nel male!

Le posizioni economiche di Frédéric Lordon per lo più sviluppate nel mondo diplomatico. Fa parte della economisti keynesiani prisma atterrito. Si auspica un rilancio dell'economia attraverso il credito pubblico per gli investimenti (debito), la sovranità legale o il protezionismo monetario.

Keynesiani considerando le crisi di sovrapproduzione come crisi sottoconsumo. Da una parte, ci sarebbero persone che non hanno abbastanza soldi per l'altro, le persone che, ma che affrontano una situazione economica pessimista, dimostrare lungimiranza e preferiscono risparmiare. Per risolvere questo problema, sarebbe iniettare denaro nell'economia, mediante creazione di moneta. Lo Stato deve quindi intervenire per questo scopo, e potrebbe mettere in atto politiche di grandi opere. In tal modo, esso continuerà ad andare in debito, nella speranza di soddisfare i debiti della indebitamento eccessivo almeno un secondo momento. Keynesiani non cercano, infatti, di un bilancio in pareggio, ma un livello accettabile di debito. Il keynésiannisme qui si completa con l'idea che il debito sarebbe un modo di mantenere legami sociali, ma anche per prevenire la guerra. Ora è storicamente falsa. Il 1930 ha dato alla luce la "guerra keynésiannisme" nei principali paesi belligeranti durante la Seconda Guerra Mondiale. Questa politica è inefficace, così come lo sono il protezionismo e sovereignism, che non hanno davvero avuto alcun effetto significativo, alle crisi del 1930 e 1974. Infine, si consideri la finanza come vampiro improduttivo, e proporre, per affrontare il problema, le misure restrittive quali Slam[6]o, più radicale, appendere i creditori e finanziaria, riflette un fraintendimento del rapporto tra capitale "reale" e "finzione". Questi sono il massiccio sviluppo della finanziaria e del credito che, dopo la crisi del 1974, hanno contribuito a impedire il crollo dei tassi di crescita. Se avranno successo, con altre misure capitalistiche in una finanziaria improduttiva sovraccumulazione, regolare il capitalismo in questo modo non sarà evitare che la crisi di valore per manifestare ancora una volta[7].

Infine, Lordon, ha ispirato anche da una concezione libertaria tronco autogestito[8]si avvicina Proudhon, parla anche di rimuovere la proprietà redditizio e gestione diretta delle imprese per salarié.es. O cooperativismo e mutualismo non determinano un capitalismo armonioso senza padroni o azionisti. Erano già state confutate da Marx e Bakunin nella Prima[Internazionale 9], come oggi le forme di proprietà privata e di mercato, e la disuguaglianza sociale e quindi crisi. Difendere un progetto del genere è una regressione al movimento operaio.

Una critica del neoliberismo che conduce ad un vicolo cieco

Come possiamo vedere, cittadinismo manca di un programma economico comune e coerente, e consiste principalmente di un rifiuto del neoliberismo. E critica le disuguaglianze in nome di una più equa distribuzione della ricchezza, ma non uguale. Non necessariamente rifiutare la proprietà privata e il mercato, ma difendere le piccole imprese contro le grandi trust, scambio della vicina contro il commercio internazionale. Ma, come dimostrato da Marx, l'esistenza della proprietà privata commercio mercantile paio implica la possibilità di crisi. Il mantenimento di queste strutture è quello di condannarli a soffrire in un modo o nell'altro. Per cambiare la società, i cittadini movimenti devono sbarazzarsi dei loro polene altercapitalistes, e rivedere le loro analisi, piani e strategie.

Floran Palin (AL Marne)

Étienne Chouard: pseudo-anticapitalismo e confusionismo

Chouard è in una linea confusionista. Non è mettere sullo stesso piano come gli autori citati nell'articolo sotto svantaggi, che sono chiaramente dalla parte del movimento sociale. Tuttavia, vista economico, si adatta più o meno nella stessa linea, come gli economisti atterrito. E 'critica del neoliberismo, il libero scambio, e in particolare critica banche private e finanza. E 'anche a favore del protezionismo e sovereignism. E 'noto, oltre alle sue proposte discutibili per riscrivere la costituzione e sorteggio, per i suoi interventi sul debito. Secondo lui, sarebbe causa di un'eccessiva predazione di finanza, a tassi di interesse esorbitanti, e in ultima analisi, ad una mancanza di controllo della politica monetaria. Anche in questo caso, si tratta di una critica superficiale del capitalismo. Gli interessi del debito "eccessivo" non può mascherare il fatto che ci sia un debito "Net", che non è certamente piena, e che non potranno che aumentare, a causa della svalutazione. Non ammettendo che il problema fondamentale è la proprietà privata dei mezzi di produzione e del mercato, Chouard viene a fare una inversione di tendenza, chiamando i banchieri e finanzieri "veri fascisti" e personalità di estrema destra " resistente. " Ma piuttosto che essere parte di una dualità élite "fascisti" contro le persone buone, che può solo portare a crisi economiche, politiche sociali e disastrose, dobbiamo piuttosto considerare il capitalismo come un'idra cui rappresentanti il capitale (FN , RS, PS ecc, i boss, i banchieri, finanziarie), costituiscono ciascuno una delle teste, e sta distruggendo le fondamenta.

[1]"La proprietà redditizio," N. Chomel, a leggere sul sito salario rete.

[2]Cornelius Castoriadis, "e la gerarchia autogestione", per leggere infokiosques.ne.

[3]Alain Bihr, la riproduzione del capitale, Volume II, Capitolo 16, a leggere su http: //classiques.uqac.c

[4]Alain Bihr, "universalizzare il salario o cancellare il lavoro salariato? A proposito di "La questione dei salari" di Bernard Friot "per leggere il http://alencontre.org .

[5]"La legge del valore", con Jean-Marie Harribey e Bernard Friot per Librairie Tropiques, in ascolto sulla http://ekouter.net .

[6]Sigle anglosassone, con conseguente "limite azionista linea autorizzato" tassa di confisca al di là di un certo intervallo, come il massimo autorizzato reddito.

[7]Ernst & Lohoff Norbert Trenkle, The Great svalutazione.

[8]"Frédéric Lordon, lupo o pecore? " Alternative Libertaire, nel mese di ottobre 2016, per leggere il http://alternativelibertaire.org .

[9]IV Congresso della Prima Internazionale, Basilea 1869.

http://www.alternativelibertaire.org/?Economie-Une-strategie-inoffensive
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it