A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Mexico: le sexworkers sulla congiuntura elettorale in Messico

Date Sun, 24 Jun 2012 21:12:25 +0200


Le sexworkers sulla congiuntura elettorale in Messico
Un profondo e articolato testo della Brigada Callejera, organizzazione
di base autonoma per la promozione dei diritti e della salute delle
lavoratrici sessuali. In questo articolo analizzano, dal punto di
vista dei movimenti, la congiuntura elettorale in Messico, a una
settimana dal voto delle presidenziali.
http://www.autistici.org/nodosolidale/uploads/materiali/brigada_congiuntura_elettorale_2012.pdf
Tradotto da Nodo Solidale
---
Alcuni stralci che riassumono da se l'articolo:
Alcune lottatrici e lottatori, stanchi di 12 anni di alternanza,
scommettono su questo momento per "non sprecare il proprio voto" e per
"non fare il gioco della mafia che ci rubò le elezioni del 2006" e per
questo vanno a votare per il meno peggio (o il migliore per alcuni di
loro); inoltre sostengono che continueranno a lottare per sconfiggere
il capitalismo nella quotidianità e dalle trincee sociali in cui
combattono. Altre e altri compagne/i annulleranno il proprio voto e
continueranno a lottare per il Movimento della Pace con Giustizia e la
Dignità, indifferentemente se questo coincida con le politiche del
leader, il poeta Javier Sicilia. Altri e altre promuoveranno
l'astensione motivata e la continuità della lotta contro ogni tipo di
sfruttamento, non solo sessuale, contro il disprezzo e l'incitamento
all'odio contro le comunità zapatiste in Chiapas, verso la comunità
LGBTTTI, contro le donne di tutti i ceti sociali, i giovani, i
lavoratori e le lavoratrici sessuali, migranti e poveri, soprattutto
quelli/e che si organizzano e lottano per un mondo migliore.

[...]

Per ora il compito è quello di rileggere, riflettere e discutere sulla
seguente affermazione della Sesta Dichiarazione della Selva Lacandona
dell'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN):
"...Andare oltre le scadenze elettorali, non tentare di risolvere i
problemi della nostra nazione dall'alto ma costruire DAL BASSO E PER
IL BASSO un'alternativa alla distruzione neoliberista, un'alternativa
a sinistra per il Messico"

In ogni caso cerchiamo di discutere di come fare affinché le nostre
differenze politiche, quelle che non nascano per invidia, gelosia e
altre basse passioni, ci permettanodi consolidare un'iniziativa
sociale che smetta di stare sulla difensiva di fronte agli attacchi
dei nostri nemici di classe. Una proposta che riunisca coloro che
votano per necessità o convincimento, e coloro, come noi, che non lo
faranno.

Pensiamo che ci sono problemi e questioni molto più importanti
piuttosto che criticare il voto, la protesta delle schede bianche o
l'astensionismo. Pensiamo che ci sia bisogno di stabilire un percorso
critico per unire gli sforzi in spazi comuni, che costruiscano non
solo lotte e resistenze, ma anche una vita piena, fin dove i nostri
limiti ce lo permettano.

Quel che è certo è che questa volta non cercheremo di convincere
nessuno a non votare e ciò farà la differenza con le precedenti
elezioni che la nostra organizzazione ha vissuto dal 1995 in poi,
posizioni documentate e rese pubbliche attraverso diversi media
informativi. Questo perché il voto è una questione che riguarda ogni
singola persona, come ci dice un sofisma di vecchia data. Ci
concentreremo con le lavoratrici e i lavoratori del sesso di
tradizione astensionista: a loro ci rivolgeremo affinché si coordino
con le loro colleghe che vanno a votare e anche con quelle che non ci
andranno, affinché continuino a lottare per i diritti e i bisogni di
ciascun gruppo.
da nodosolidale-autistici.org
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it