A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Francais_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkurkish_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) sicilia libertaria: COSÌ PARLÒ - MARIO CIANCIO

Date Sun, 13 Jan 2019 08:13:51 +0200


Con Ordinanza del Tribunale di Catania del 20 settembre 2018 numerosi beni di Mario Ciancio, uno degli uomini più potenti dell'Isola, editore del quotidiano La Sicilia, imprenditore edile con interessi in moltissime altre attività, sono stati sottoposti a sequestro. Nella stessa ordinanza si riportano alcune intercettazioni del 23 settembre 2008 molto interessanti in cui Mauro De Paoli, presidente della società Scirumi (di cui Ciancio tramite i due figli era azionista) che aveva in progetto la cementificazione di una vasta area in territorio di Lentini, per costruirvi un villaggio da cedere poi ai militari USA, veniva intercettato dai ROS dell'Arma dei Carabinieri mentre s'incontrava, con l'editore catanese negli uffici di quest'ultimo. Oggetto della conversazione era il progetto di uno scambio: il Ciancio avrebbe dovuto intercedere presso il neoeletto Presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo affinché agevolasse l'installazione del MUOS in territorio di Niscemi, così da far accreditare la Scirumi presso il nuovo comandante americano di Sigonella Chris Kinsley, al fine di concludere l'accordo con l'amministrazione militare statunitense rispetto al progetto del megavillaggio.
Vista la rapidità con cui la Regione concesse tutte le autorizzazioni, si deve pensare che la spintarella di Ciancio ebbe effetto.
E' uno dei tanti retroscena che, a distanza di 10 anni, viene fuori; ce ne saranno tanti altri: interferenze verso giudici, politici, amministratori, che ancora rimangono nell'ombra, nonostante sia noto a tutti gli oppositori come funzioni il Sistema in Sicilia. E la vicenda Ciancio è solo l'ennesima conferma

http://www.sicilialibertaria.it/wp-content/uploads/dicembre2018-compressed.pdf
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center