A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) cub ferrovie altervista: SCIOPERO: comunicato Cub Trasporti fine sciopero 27 ottobre

Date Sun, 5 Nov 2017 09:37:24 +0200


SCARICA IL COMUNICATO. Martedi 24 ottobre 2017 ha rappresentato una data significativa nella storia della democrazia sindacale. Il Ministro delle infrastrutture Del Rio ha infatti deciso politicamente che i sindacati di base non hanno il diritto di proclamare sciopero ed i lavoratori di esercitare un diritto costituzionale. Le forze conservatrici non erano finora riuscite, dopo la riuscita degli ultimi scioperi nei trasporti, a mettere in piedi una legge degna del peggior stato dittatoriale atta a limitare (se non uccidere) quello che resta della libertà di proclamare ed esercitare uno stato di agitazione, già mutilata dalla legge 146/90. E così, con motivazioni pretestuose e ridicole, è stato ridotto d'imperio da 24 a 4 ore sia lo sciopero generale (che tra i vari punti elencava proprio la difesa del diritto di sciopero!) sia quello nazionale ferroviario indetto dalla CubTrasporti. Se il governo voleva dare una risposta alle problematiche ed alle giuste richieste dei lavoratori possiamo tranquillamente affermare che ha fallito su tutta la linea, rispondendo esclusivamente alle sempre più stringenti brame del padronato.

L'impegno degli attivisti e dei lavoratori ha permesso di non dare vinta la partita al governo, rilanciando la sfida anche sulle 4 ore con la mobilitazione nelle officine (Vicenza, Firenze, Ancona e Venezia su tutte), negli appalti, nel trasporto passeggeri e sulle 24 ore nel traffico merci. Da registrare le pesanti forzature in molte aziende sulle norme tecniche e sulla durata dello sciopero come ultimo tentativo di sterilizzare la protesta. La risposta dei ferrovieri, non scontata viste le imposizioni e le scorrettezze, è stata buona in molti comparti, come buona è stata la partecipazione nei cortei di Milano e di Firenze.
Ulteriore dimostrazione che c'è urgente bisogno di difendere un imprescindibile diritto che già l'Accordo sulla rappresentanza sindacale ha degradato rispetto al consociatismo aziendal-confederale e di rilanciare la vertenza contrattuale in vista delle prossime trattative. Bisogna tornare a parlare dei temi essenziali: dagli attacchi ad ogni tipo di mobilitazione alle condizioni dei lavoratori fino alla tenuta del gruppo FS inteso come ferrovia pubblica e sociale. Se i fatti di questi giorni sono l'indice delle intenzioni governative ed aziendali nei confronti dei ferrovieri prepariamoci a contrastare da subito questo modus operandi e continuiamo ad esercitare il diritto di sciopero, unico modo per difendere questo diritto sacrosanto e inalienabile!

CUB TRASPORTI

http://cubferrovie.altervista.org/sciopero-comunicato-cub-trasporti-fine-sciopero-27-ottobre/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center