A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) Palestina-Israele, la lotta unitaria porta le persone ad abituarsi a situazioni a cui non ci si dovrebbe abituare mai [en]

Date Wed, 1 May 2013 00:48:38 +0200


Palestina-Israele, la lotta unitaria porta le persone ad abituarsi a
situazioni a cui non ci si dovrebbe abituare mai [en]
Report del 24.04.13:
Scorso venerdì a Bil'in - alla 426a manifestazione a cui ho preso
parte - eravamo più di 400. Come al solito ci hanno sparato addosso
lacrimogeni, parte dei quali ho dovuto scansare perché piovevano
proprio dove mi trovavo. Così come il resto dei candelotti. Ora, sulla
mia sedia davanti al computer vengo preso dal pensiero che io, i tanti
attivisti israeliani di Anarchici Contro il Muro e gli altri che
partecipano alla lotta unitaria ci siamo abituati ad essere sparati
settimana dopo settimana. Quelli che sono meno fortunati o meno agili
sono stati puniti più di me... Anche i media israeliani ci hanno fatto
l'abitudine, parlando degli spari su di noi e sui nostri amici
palestinesi come se si parlasse del tempo che farà. La banalità del
male che caratterizza Israele in questi giorni, riporta alla mente
sempre di più persone di luoghi e di avvenimenti in altri paesi ed in
altri tempi.

Al-Araqeeb
Per 49 volte il villaggio è stato distrutto, ma il simbolo della lotta
contro lo sgombero dei Beduini Israeliani è sempre vivo.

Bil'in

Mercoledì 17 aprile 2013:

Gli abitanti di Bil'in, internazionali ed attivisti dell'ISM hanno
ricordato il 4° anniversario dell'assassinio di Bassem Abu Rahmah,
ucciso per aver abbattuto una sezione della recinzione dell'Apartheid:

Part I. http://www.youtube.com/watch?v=nePLQAkR_3I
Part II. http://www.youtube.com/watch?v=Z2MILaRUPms

Brucia un trattore carico di copertoni davanti al cancello del vicino
muro dell'annessione e dell'Apartheid, da dove i soldati israeliani
escono regolarmente per aggredire i manifestanti delle manifestazioni
del venerdì, spaventare i contadini ed i giovani e scatenare
incursioni terroristiche su un villaggio che soffre da lungo tempo.
Sono state liberate lanterne del cielo sul posto dove Bassem è stato
colpito senza pietà da un soldato che gli ha deliberatamente sparato
nel petto un candelotto lacrimogeno ad alta velocità, nonché alla sua
tomba nel centro del villaggio. Poi sua madre ha ricevuto visite di
cordoglio e di onore per Bassem e sua sorella Jawaher, morta per le
inalazioni di un gas tossico durante una manifestazione del venerdì.

Venerdì. 426a manifestazione settimanale, 19.04.13:
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.594816623864019.1073741853.201755096503509
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.439596676132944.1073741832.387324478026831

Attenzione: ai soldati israeliani hanno ordinato di sparare
lacrimogeni direttamente contro i manifestanti a Bil'in, atto che è
contro i regolamenti. I soldati hanno eseguito gli ordini.

planxtysumoud: http://www.youtube.com/watch?v=pdlAZQXJIr8


Al-Ma'sara

Manifestazione del 19 aprile:

http://www.facebook.com/media/set/?set=a.10151563887242859.1073741825.734442858


Nabi Saleh

Venerdì - 19.04.13 - Durante la manifestazione settimanale contro
l'occupazione ed a sostegno dei prigionieri politici, attivisti
Palestinesi, Israeliani ed internazionali hanno marciato lungo la
strada principale che collega Nabi Saleh ai villaggi vicini ed a
Ramallah. Tra i partecipanti c'era un gruppo in visita dal Brasile
insieme a Judy Montell, la madre del direttore di Betselem, che era
venuta per intervistare i volontari per il progetto di documentazione.
L'esercito ha attaccato il corteo con lacrimogeni e proiettili
d'acciaio ricoperti di gomma, come pure con acqua fetida. Inoltre, il
cannone di acqua fetida ha inseguito i manifestanti fin dentro il
villaggio, spargendo un liquido pestilenziale su tutte le case. I
soldati hanno fisicamente assalito due residenti del villaggio ed un
attivista israeliano, mentre in tanti erano intossicati dalle
inalazioni di gas.

Haim Schwarczenberg:
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.356866537766380.1073741845.202358256550543


Giaffa

Presidio unitario settimanale del giovedì:

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151548753034183


Tel Aviv

Siamo a andati a celebrare "il festival della pulizia etnica" o
"giorno dell'indipendenza di Israele". Abbiamo volantinato mappe dei
villaggi distrutti dagli inizi del sionismo al '67.

Zochrot: http://www.facebook.com/media/set/?set=a.166315333532726.1073741832.150236278473965

Attivisti israeliani hanno lanciato uno sciopero pubblico della fame
in solidarietà con Samer 'Issawi. Giovedì 18 è stato il primo giorno
di digiuno.

Sciopero simbolico della fame in solidarietà con i prigionieri
palestinesi, Tel Aviv, 17.04.13

19.04.13: https://www.facebook.com/guila.flint/posts/10151337366831986

Attivisti israeliani fanno un simbolico sciopero della fame in
solidarietà con i prigionieri politici palestinesi davanti alla base
militare di "kyria" il 18 aprile 2013. Gli attivisti intendono fare lo
sciopero della fame per una settimana.

Yotam Ronen/Activestills.org:
http://www.flickr.com/photos/activestills/8659386191/

Celebrazione della pulizia etnica. siamo andati alla "giornata
dell'indipendenza di Israele" in Piazza Rabin a Tel Aviv per celebrare
la "pulizia etnica" insieme al popolo di Israele. abbiamo diffuso
mappe preparate...

http://www.youtube.com/watch?v=j1CRUEnwCBE
Haim Schwarczenberg: http://www.youtube.com/watch?v=-a5bQcN5EDk

Obama, grazie per il tuo supporto al nostro Stato dell'Apartheid:
http://www.youtube.com/watch?v=nfIcql9DJPI

Sabato manifestazione nel quartiere benestante del nuovo ministro del tesoro
https://www.facebook.com/media/set/?set=at.10200523899014262.1073741826.1661657344.100002032646289.100003299724455.100000181433021
https://www.facebook.com/photo.php?v=10151649417163072
Michael and Yigal:
http://www.facebook.com/media/set/?set=at.10151631722263343.1073741828.615578342.100003299724455.100000272792848


"Non dite che non lo sapevamo", n° 358

15.04.13 - Sgombero dei Beduini di Baatof

A partire da novembre 2012, l'esercito ha chiesto parecchie volte ai
beduini del villaggio di All Aatof (vicino l'insediamento di Amakim
nella valle del Giordano), che sono circa 170 persone, di lasciare il
villaggio dal giorno alla sera. Ad esempio, il 9.4.2013 l'esercito ha
ordinato a tutti i residenti di All Aatof ed ai loro animali di
andarsene per un giorno intero, perché si dovevano fare esercitazioni
militari nelle vicinanze del villaggio. Sono stati sentiti spari ed
esplosioni.

http://www.dontsaywedidntknow.blogspot.co.il/


Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:
http://www.fdca.it/wall
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center