A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) No Tav. Blocchi e battiture tra gas e idranti

Date Sun, 18 Nov 2012 19:33:44 +0100


No Tav. Blocchi e battiture tra gas e idranti
Mercoledì 14 novembre. La polizia militarizza completamente l’area vicino
all’uscita autostradale di Susa sulla statale 25, che viene chiusa con
Jesey. Lì piazzano un’ennesima inutile trivella: siamo di fronte al
presidio No Tav, in frazione S. Giuliano.
Dalle 18, dopo una veloce assemblea, i No Tav si radunano di fronte allo
schieramento di polizia. Intorno alle otto meno un quarto gli uomini al
servizio dello Stato cominciano a sparare lacrimogeni.
Nonostante la durezza della situazione i No Tav non se vanno. Sino alle
otto le auto passano in mezzo a lacrimogeni e idranti. I Tir resteranno
bloccati sul piazzale in mezzo al fumo.
Sarà la cifra dell’intera serata di lotta: da una parte i manifestanti che
bloccano le due statali, fanno battiture, intonano slogan, dall’altra la
polizia che bagna con gli idranti e gasa sino a rendere irrespirabile
l’aria.
I lacrimogeni arriveranno sin nelle case della frazione S. Giuliano, la
zona di Susa destinata ad diventare cantiere Tav.
I No Tav aiutano i tir a defluire, perché gli autisti sono intossicati dai
gas.
Prima della 21 nuova assemblea che decide che la lotta vada avanti tutti i
giorni, con appuntamento alle 18 al presidio di Susa.
Poi riprendono le battiture e i blocchi. Una barricata è data alle fiamme.
Intorno alle 22,30 volano ancora i lacrimogeni.
A mezzanotte i No Tav si salutano rinnovando l’appuntamento per l’indomani.
Il governo è avvertito: ogni chiodo che pianta se lo suderà minuto per
minuto.

http://anarresinfo.noblogs.org/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center