A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) Israele/Palestina: Reports settimanali del 05.08.12 e del 21.08.12

Date Wed, 12 Sep 2012 00:08:54 +0200


Israele/Palestina: Reports settimanali del 05.08.12 e del 21.08.12
Palestina-Israele, la lotta unitaria e la lotta sociale continuano nel
bel mezzo di una calda estate*
05.08.12
A causa del digiuno quotidiano in queste settimane di Ramadan, la
lotta unitaria nei vari villaggi non è stata come al solito. In
compenso i nostri compagni hanno partecipato a varie manifestazioni a
Tel Aviv ed a Gerusalemme. Qui un rosa-black block ha partecipato alla
gay parade. A Tel Aviv i compagni hanno manifestato mercoledì 1 agosto
davanti alla stazione radio dell'esercito per le ordinanze di
demolizione di case a Susiya. Sabato 4 agosto i compagni hanno
partecipato al meeting commemorativo del massacro compiuto al club gay
3 anni fa. Non distante da lì, si svolge la lotta sociale - Occupy Tel
Aviv. A dispetto della competizione innescata da una scissione
riformista all'interno del movimento sponsorizzata dai media e da
diffusori prezzolati di volantini, il nostro corteo e la
manifestazione sono andati persino meglio di quelli dei 3 sabati
precedenti in luglio. Dal 6 agosto, sarò al congresso anarchico
internazionale di St-Imier in Svizzera, per commemorare il 140°
anniversario del primo congresso anarchico tenutosi lì.


Bil'in

16 attivisti israeliani con gli Anarchici Contro il Muro si sono uniti
ai 15 internazionali ed a 2 dozzine di abitanti di Bil'in per la
manifestazione settimanale del venerdì contro il muro della
separazione, contro il furto della terre di Bil'in per consentire
l'espansione dell'insediamento coloniale di Modi'in Illit, e contro
l'occupazione (sia la Nabqa del 1948 che la Naqsa del 1967).

Quale trattamento speciale per il Ramadan, i giovani hanno portato un
vassoio di uova per i soldati israeliani che stanno al di là del muro.
Non si sa chi ha iniziato per primo questa volta, ma non c'è voluto
molto prima che i giovani più coraggiosi si avvicinassero al muro per
dare inizio ad un "duello" tra lacrimogeni e uova. Un forte vento da
nord ci ha permesso di schivare i lacrimogeni ed i getti di
acqua-puzzola diretti su di noi. Per quasi un'ora ci siamo presi la
nostra dose di gas - senza soffrire troppo rispetto al resistere al
caldo ed al digiuno del Ramadan siamo ritornati al villaggio. Lì,
prima di andar via, la maggior parte degli israeliani e gli
internazionali hanno potuto apprezzare la consueta ospitalità della
famiglia Burnat.


Nabi Saleh

Dei coloni criminali spalleggiati dal governo israeliano hanno
ripetutamente bruciato e reciso ulivi nel villaggio di Nabi Saleh.

I coloni ebrei hanno attaccato martedì 31 luglio i campi che
appartengono ai residenti di Nabi Saleh, a nord di Ramallah, hanno
tagliato gli ulivi, li hanno bruciati in mezzo alle urla.

Venerdì 3 agosto, manifestazione non armata a Nabi Saleh. Circa 150 i
partecipanti.
Secondo fonti di attivisti l'esercito è uscito dal villaggio per
posizionarsi sulle colline. Poi è ritornato nel villaggio sparando
lacrimogeni, proiettili di gomma e granate assordanti dalla stazione
di benzina e dall'interno del villaggio tra le case. L'obiettivo era
la ricerca e l'arresto di attivisti israeliani ed internazionali. Sei
attivisti israeliani, 4 internazionali ed un palestinese sono stati
fermati nel corso della manifestazione settimanale.

Secondo i resoconti degli attivisti a Nabi Saleh, almeno 3 dei 6
arrestati sono giornalisti e sono stati picchiati. I resoconti dicono
pure che lo scrittore ed attivista israeliano Miko Peled era tra gli
arrestati ed è stato colpito e picchiato ed usato come scudo umano.
Quattro degli attivisti israeliani fermati sono stati rilasciati dopo
6 ore, con un'ordinanza restrittiva di 2 settimane.


Nil'in

Ni'lin è una città palestinese occupata nel governatorato di Ramallah
ed al-Bireh nella Cisgiordania centrale. I residenti di Ni'lin e gli
attivisti internazionali vi tengono manifestazioni settimanali contro
l'espansione contigua della barriera israeliana in Cisgiordania. E'
stato stimato che il completamento della barriera comporterà il
sequestro di metà delle terre di Ni'lin.

La manifestazione del 3 agosto a Nil'in era anche per commemorare il
4° anniversario del brutale assassinio di Ahmad Mousa di 10 anni. I
manifestanti hanno raggiunto il cancello del muro dell'apartheid e
l'esercito ha sparato lacrimogeni.
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.475235029153473.114423.136633479680298
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.402692746453854.90584.228124070577390


Ma'sara

Al-Ma'sara press:
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.404727796240920.87631.398339956879704


Qaddum

Dima Dany Zarkh:
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.10151094355324617.455967.710749616
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.449869115035147.97263.271405776214816


Sheikh Jarrah

Presidio settimanale a Sheikh Jarrah venerdì 3/8 alle 17:00.


Tel Aviv

Mercoledì 1 agosto, manifestazione davanti alla stazione radio
militare per l'ordinanza di demolizione della case a Susiya: l'intero
villaggio palestinese di Susiya è a rischio. L'Amministrazione Civile
ha emesso le ordinanze di demolizione per dozzine di edifici del
villaggio. Se le ordinanze verranno eseguite saremo di fronte alla
terza espulsione degli abitanti di Susiya dalla loro terra.

Pur essendo un villaggio dell'Area C, vale a dire, sotto
responsabilità amministrativa israeliana, il villaggio è scollegato
dalle infrastrutture, non ha accesso ai servizi civici di base e non
ha permessi edilizi. Invece, gli illegali avamposti coloniali
nell'area sono tutti connessi ai servizi necessari. Questa è
l'apartheid di Israele nuda e cruda.

Inoltre, gli insediamenti e gli avamposti intorno al villaggio creano
per i residenti una realtà impossibile. Subiscono fastidi quotidiani,
distruzione di raccolti, attacchi alle persone, furti di capre e di
materiali, graffiti diffamatori e minacciosi con i "price tag". Sono
tutte angherie inflitte alla popolazione di Susiya sotto gli auspici
delle "forze di sicurezza" dell'esercito israeliano. Lo Stato
d'Israele cerca di portare avanti la pulizia etnica a sud del Monte
Hebron, per espandere gli insediamenti e per giudaizzare l'area, il
massimo della terra sotto controllo ebraico con semmai il minimo di
presenza di palestinese.

La Radio dell'esercito ha mandato in onda il programma notturno
"campagna d'estate della Radio", condotto da Idan Kevlar. La
trasmissione avviene ogni settimana da una città diversa nel paese".
Il programma sarà trasmesso il 6 agosto da un insediamento coloniale
sulle terre di Susiya.

La stazione radio militare serve da veicolo della mendace propaganda
militare spacciata per giornalismo, nel tentativo di togliere lo
sporco che non si può rimuovere.

Mercoledì 1 agosto, alcune dozzine di attivisti hanno manifestato nel
quartiere di Giaffa a Tel Aviv dove si trova la sede della stazione
radio militare.

Giaffa, Susiya la stessa rivoluzione! Questi i cartelli nella
manifestazione serale all'ingresso della stazione radio a Giaffa. La
stazione della propaganda militare ha deciso di trasmettere un
programma speciale dall'insediamento situato vicino al villaggio
palestinese di Susiya in Cisgiordania, colpito da ordinanza di
demolizione. Il Ministero israeliano della Difesa e l'Amministrazione
Civile vogliono distruggere Susiya all'interno della pulizia etnica
dei villaggi palestinesi nell'Area C della Cisgiordania occupata. Il
messaggio era che Giaffa non sta zitta e che invia un messaggio di
sostegno alla giusta lotta del villaggio di Susiya.

http://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/549497_10150985425097683_670552941_n.jpg
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10152018917400341
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151166234877868
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10150985648822683
http://www.facebook.com/media/set/?set=at.300804223351670.63519.100002662857707.614749627.100000559736199.724612682.624420059
http://www.youtube.com/watch?v=3lHpHkxk8cE

Sabato 4 agosto:

Nonostante la ritrosia dei media nell'informare sulla manifestazione
dei radicali (definiti "servi") per sponsorizzare invece quella dei
riformisti (definiti "quelli che vogliono contare"), circa 2.000
persone hanno partecipato alla nostra. Ci siamo ritrovati nella piazza
del teatro nazionale e poi abbiamo marciato verso gli edifici statali
di Begin Road. Per circa 4 ore abbiamo occupato Kaplan St. e Begin
Road. (L'altra manifestazione supportata da certi soloni e dal partito
di centro in costruzione ha raccolto 5000 partecipanti)

Dopo che le forze di stato hanno disperso la maggior parte dei
presenti a mezzanotte, alcuni attivisti sono rimasti sui gradini degli
uffici di stato per dare il buongiorno e buona settimana ai burocrati.

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151164370028072
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151093430394208
http://www.flickr.com/photos/activestills/7713357482/in/photostream/

8 attivisti sono stati arrestati.

Un gruppo di attivisti è andato in piazza del museo per "fare visita"
alla concorrente manifestazione dei riformisti per dire loro cosa ne
pensavano di queste finte manifestazioni promosse dall'establishment.

Resoconto distorto da parte dei Media:
http://www.ynetnews.com/articles/0,7340,L-4264324,00.html


Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:
http://www.fdca.it/wall


*********************************

Palestina-Israele, nonostante il picco del caldo estivo, nonostante il
digiuno quotidiano del Ramadan e nonostante i guerrafondai....

21.08.12


Dopo aver fatto anni di manifestazioni del venerdì a Bil'in, quelle di
sabato e durante la settimana in altre località, mi sono preso una
pausa per poter essere a St-Imier per l'incontro internazionale
anarchico che celebra 140 anni di lotta. Lì ho presentato tre
conferenze: la presentazione del film "Bil'in Habibti" (Bil'in amore
mio, di Shai Pollak) con dibattito sulla lotta a Bil'in; una
conferenza sugli Anarchici Contro il Muro, ed una su una psicoterapia
anarchica di mia elaborazione
(http://ilan.shalif.com/psychology/content1.htm). Nulla può
paragonarsi ad una settimana passata con migliaia di anarchici di
tutte le tendenze da tutto il mondo - dove ho potuto incontrare di
persona compagni con cui lavoro da anni. La lotta in Israele è
continuata anche senza di me ed alcuni resoconti hanno coperto le
attività a cui non ho partecipato.


Bil'in

Venerdì 10 agosto 2012:

25 Palestinesi, 12 Israeliani e 10 internazionali hanno marciato verso
il muro chiedendo la fine dell'occupazione, la libertà per la
Palestina e la diserzione di tutti i soldati. Dopo che alcuni giovani
hanno iniziato a rimuovere pezzi del filo spinato che "protegge" il
muro di cemento alto 8 metri e dopo che alcuni altri hanno preso a
sassate il cannone-puzzola, questo ha iniziato a funzionare e grazie
al vento favorevole nessuno si è impuzzolito. Poi è arrivata una
scarica di lacrimogeni. Stando a distanza i soldati hanno lanciato su
di noi molti lacrimogeni che sono pericolosamente caduti vicino ai
manifestanti, mancandone molti per pochissimo. Dopo una breve pausa e
dopo che i giovani sono ritornati sotto il muro, noi li abbiamo
seguiti ed è arrivata una gigantesca quantità di gas. Questa volta
stringendo i manifestanti e gli attivisti da tutti i lati. Subito dopo
i giovani sono ritornati al villaggio cantando ed inneggiando alla
vittoria. Nel villaggio siamo stati magnificamente ospitati dalla
famiglia Burnat. Ramadan Kareem e buon weekend a tutti.

Video di David Reeb: http://youtu.be/uRyRKoJr6Hg

Venerdì 17.08.12:

Manifestazione di fine Ramadan. 11 Israeliani, una dozzina di
internazionali e 20 residenti hanno manifestato come di consueto
contro il muro della separazione e contro l'occupazione. Poco dopo i
getti di acqua-puzzola hanno obbligato la maggior parte di noi a
ritirarci per un po'. Poi, una cascata di lacrimogeni ci ha fatto
arretrare ancora di più. Infine abbiamo messo fine alla manifestazione
e siamo ritornati al villaggio.


Nabi Saleh

Proteste a Nabi Saleh.
israel putermam: http://www.youtube.com/watch?v=1jRrF4l_2ow


Qaddum

Venerdì 17-8-12 cinque israeliani e circa 250 tra internazionali e
palestinesi hanno manifestato a Qaddum. Come di consueto il corteo di
protesta si è diretto verso la strada proibita. Dozzine di giovani
erano pronti con copertoni da bruciare appena siamo arrivati. Ed hanno
fatto barricate e messo ostacoli lungo la strada. L'esercito ha
risposto con nutrito lancio di lacrimogeni. Mezz'ora dopo dozzine di
soldati hanno invaso il centro del villaggio, una ruspa ha spazzato
via le pietre dalla strada ed i soldati sono piombati sul villaggio
come avvoltoi sulla preda.

Arresti di massa nella manifestazione settimanale a Qaddum. I
resoconti parlano di parecchie decine di palestinesi, oltre 10
internazionali - uno accusato di aver lanciato pietre, e pure 3
israeliani. Un palestinese ha subito la frattura di una mano ed un
altro alla gamba (come diceva l'ex-primo ministro Rabin: "rompetegli
gambe e braccia".).

Soldati israeliani che arrestano un attivista israeliano:
AFP PHOTO/JAAFAR ASHTIYEH:
https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/526968_427270850653072_873830405_n.jpg

L'esercito è rimasto un po' nel villaggio per fare un po' di furia,
sparare un po' di lacrimogeni e poi si è ritirato. La manifestazione è
finita con canti di trionfo. I 4 giornalisti sono stati subito
rilasciati. Gli israeliani e gli internazionali arrestati sono pure
stati liberati dopo un interrogatorio e dopo i soliti provvedimenti
restrittivi: un terzo della cauzione ed interdizione di due settimane
dalla Samaria. Sfortunatamente, Abdullah e Qasim non sono stati
liberati. Sono stati incappucciati e portati ad Hawara con l'accusa di
lancio di pietre.

http://www.facebook.com/media/set/?set=a.480703681939941.115877.136633479680298
http://www.youtube.com/watch?v=KJVzCxI9GcY


Ma'sara

Venerdì 10/8/12. La manifestazione si è svolta al caldo del Ramadan. 7
Israeliani da Gerusalemme e Tel Aviv, 10 Palestinesi. Una forza di 30
soldati aspettavano all'ingresso del villaggio per impedire al corteo
di raggiungere il recinto della separazione. I manifestanti hanno
protestato vivacemente esprimendo le loro idee ai soldati. Nessuno
scontro violento.

http://www.facebook.com/media/set/?set=a.3395280291798.163158.1563442697

Venerdì 17/8 si è svolta una manifestazione simile.


Articoli completi sulla lotta unitaria

Serie di Haggai Matar sul muro della separazione, storia, conseguenze,
danni alle persone ed alla natura, le lotte, ecc.
http://972mag.com/the-wall-project


Sheikh Jarrah

Venerdì 17 agosto:

I residenti di Sheikh Jarrah continuano i loro presidi di protesta nel
quartiere ogni venerdì, contro i violenti sgomberi dalle loro case,
contro la requisizione di case da parte dei coloni, e contro la
giudaizzazione di Gerusalemme Est. Si fa appello a chiunque possa
unirsi alla lotta.


Tel Aviv

Manifestazione per la liberazione delle Pussy Riot:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=257023917748235


Contro la guerra in Iran

Diverse attività nelle ultime settimane, soprattutto a Gerusalemme
(anche davanti alla casa del primo ministro) ed a Tel Aviv.

Presidio di protesta di fronte all'ufficio per la sicurezza a Tel Aviv
- di israel putermam: 06.08.12:
http://www.youtube.com/watch?v=1OZYB-bypQc
Israel Puterman: 16.08.12 http://www.youtube.com/watch?v=SknU6Rxs15c
http://www.youtube.com/watch?v=Ij6INYeJcDQ

Quasi tutti i giorni attivisti hanno manifestato a Tel Aviv davanti
alla residenza del ministro della guerra Ehud Barak.


Giustizia Sociale

Sabato 8 agosto circa 500 persone si sono poco a poco ritrovate in
piazza del teatro nel tardo pomeriggio. Dopo alcuni comizi abbiamo
marciato con vari slogan in direzione del luogo dove Moshe Silman è
morto dandosi fuoco un mese fa. Dopo alcuni discorsi ed un minuto di
silenzio abbiamo proseguito in direzione dei palazzi governativi,
occupando le strade principali. Ancora alcuni comizi e slogan scanditi
a lungo. Infine la maggior parte dei presenti si è diretta verso le
tende dei senza-tetto vicino alla stazione ferroviaria.

Altre iniziative soprattutto a Gerusalemme.


Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:
http://www.fdca.it/wall
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center