A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) Milano: rischio sgombero villa vegan occupata

Date Tue, 31 Jul 2012 20:36:38 +0200


*Villa Vegan occupata a rischio sgombero*
A metà luglio 2012, agli indirizzi di residenza di due delle abitanti
della Villa Vegan occupata di Milano, si presentano pattuglie di
carabinieri che consegnano dei fogli di “chiusura indagini”
relative all'occupazione del posto. Ricordiamo che la Villa è uno
spazio anarchico vegan, occupato da ben 14 anni, nel corso dei quali
è sempre stata punto di riferimento per iniziative, concerti,
benefit, mobilitazioni e dibattiti relativi a molti aspetti della
lotta antiautoritaria al dominio, rifiutando sempre qualunque tipo di
rapporto con le istituzioni. Tra le lotte portate avanti, quelle per
la liberazione animale e della terra, contro la civilizzazione, Cie e
carceri, repressione, sessismo, capitalismo ecc. Inoltre in Villa sono
presenti anche una ciclofficina, una sala prove/registrazioni e un
orto, attività autogestite e al di fuori di logiche di mercato.
Da 14 anni questo posto è il crocevia di tantissime compagne e
compagni da tutto il mondo, che contribuiscono ad uno scambio di
esperienze politiche e legami di affetto e affinità a livello
internazionale.

In questo spazio hanno trovato una nuova vita anche molti animali
salvati dagli orrori degli allevamenti, oltre ad altri animali in
difficoltà: cani, gatti, galline, tacchini, anatre, conigli che dopo
una vita di prigionia e schiavitù vivono ora liberi nel parco della
Villa, senza che nessuno più li consideri oggetti o risorse da
sfruttare.

Dalla lettura dei fogli dell'inchiesta veniamo a sapere che la
denuncia parte su richiesta della direttrice del Settore Demanio e
Patrimonio Comunale di Milano MARI LAURA, come prima misura in vista
di un futuro sgombero: “Il Comune chiede che, previa identificazione
degli occupanti, vengano adottate tutte le misure idonee
all'estromissione degli occupanti dall'immobile, al fine di realizzare
quanto prima l'interesse pubblico attraverso il suo utilizzo secondo
la destinazione attribuitagli”.

Le indagini sono state effettuate dalla Digos di Milano che in più
occasioni ha fatto appostare vicino all'ingresso del posto due dei
suoi uomini per spiare e registrare gli ingressi e le uscite, ed in
una occasione è riuscita ad introdurre due agenti di polizia locale
nel parco con un sotterfugio, riuscendo ad annotare le targhe delle
auto e a riconoscere l'identità di quattro dei numerosi abitanti
della casa, gli stessi a cui poi ha fatto recapitare le denunce.

Oltre alla denuncia per l'occupazione c'è un'esilarante aggravante
per “deterioramento dello stato dei luoghi” con la costruzione di
un forno a legna, da cui in effetti abbiamo sfornato tantissime buone
pizze fuorilegge!

E' chiara la volontà da parte del Comune di sgomberare la Villa, per
questo inizieremo sin da ora a mobilitarci con iniziative contro gli
sgomberi e la repressione. Se credono che li lasceremo agire con
tranquillità nel riprendersi questo spazio liberato, per farne
l'ennesimo mostro di cemento frutto della speculazione edilizia, si
sbagliano di grosso. Siamo pront* a resistere fino alla fine per
impedire lo sgombero di quelle che non sono solo quattro mura ma è
un'esperienza di complicità e di lotta vissuta quotidianamente. Di
fronte all'avanzata dell' urbanizzazione e l'annientamento di ogni
spazio non funzionale al profitto siamo pront* a difendere ogni albero
che si trova in questo parco, e la libertà degli animali che qui
hanno trovato casa.

In caso di effettivo sgombero, invitiamo fin da ora le compagne e i
compagni di ogni dove a raggiungerci subito e nei giorni successivi
per una mobilitazione incisiva e duratura!

Nessuno sgombero senza risposta!

La via della libertà giace nella rovina delle nostre città!

Villa Vegan Occupata

30/07/2012

Contatti:

Via Litta Modignani 66

Milano

villavegansquat@inventati.org <mailto:villavegansquat@inventati.org>

Se avete qualcosa da dire...

Settore Demanio e Patrimonio, Via larga 12– 20122 MILANO, IV piano ,
Settore Demanio e Patrimonio, stanza 491, 493 ,495

Responsabile: Mari Laura, tel. 02.884.53175 – 02.884.53176

laura.mari@comune.milano.it <mailto:laura.mari@comune.milano.it>
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center