A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Francais_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkurkish_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) cgt catalunya: Insieme, passiamo all'offensiva (en, ca, pt) [traduzione automatica]

Date Wed, 22 Jan 2020 09:30:21 +0200


Per anni , le lavoratrici hanno guadagnato meno ogni giorno , con contratti più brevi e più insicuri che peggiorano la nostra vita. Molti di noi trovano sempre più difficile raggiungere la fine del mese a causa dell'aumento del cibo, delle abitazioni, dei trasporti, delle tasse universitarie, della bolletta dell'elettricità, dell'acqua, ecc. Il capitalismo sta diventando ogni giorno più aggressivo: la ricchezza è accumulata da pochi, mentre la maggior parte ci condanna alla precarietà. ---- Inoltre, viviamo in uno stato che sta diventando più autoritario - legge sul bavaglio, riforme del lavoro, legge sugli stranieri, 135, 155, repressione dei movimenti politici ... - che schiaccia multe e condanne per coloro che sollevano il vedere di fronte all'ingiustizia.
Per tutto ciò, è molto importante articolare una risposta difensiva a tali aggressioni dai nostri luoghi di lavoro, poiché è qui che subiamo direttamente lo sfruttamento. Poiché sappiamo che la lotta per la democrazia non può essere fermata alla porta dei luoghi di lavoro, portiamo sul tavolo la necessità di unire il sindacalismo combattivo , per essere uno strumento utile a difesa dei lavoratori.

Questo 2019 abbiamo visto che quando combattiamo, possiamo vincere . Le lotte di cameriere d'albergo, operatori di telecomunicazioni, cavalieri, titani, Barcellona Bicing, Cacaolat o la fabbrica Stradivarius di Sallent (Inditex) stanno cambiando. Queste lotte mostrano che il sindacalismo combattivo e offensivo è in grado di dare la vittoria e strumenti utili per la classe lavoratrice nel suo insieme.

Inoltre, la classe operaia ha mostrato un desiderio di cambiamento e di rottura con gli agenti legittimanti della transizione, mettendo in discussione la monarchia o l'unità dello stato indissolubile. Ciò ha portato a risposte e proposte a tutti i livelli, come il 15M o il 1O, articolato attraverso un impressionante sindacalismo sociale che, dalla lotta per l'edilizia abitativa, ha portato alla nascita del movimento ambientalista e femminista, il movimento per le pensioni pubbliche, contro l'outsourcing o la legge aragonese, è stato in grado di scuotere la realtà sociale. Una prova evidente è la grande influenza e incidenza negli scioperi
generali femministi di 8-M o 3-0, dopo la brutale ondata repressiva creata dallo Stato. Ora più che mai è necessario orientarsi verso forme di lotta e cambiamenti culturali che consentano di considerare strategicamente le alternative al capitalismo.

È per tutti questi motivi che il sindacalismo combattivo richiede resistenza e una lotta attiva contro lo sfruttamento . Dobbiamo organizzarci in luoghi di lavoro, quartieri e villaggi, perché il lavoro deve essere utile per noi e non dobbiamo vivere per lavorare. Vogliamo recuperare il salario perso. Chiediamo che il diritto all'alloggio non sia solo una frase vuota contenuta in un testo legale. Non accettiamo la speculazione con le nostre case nello stesso modo in cui, come lavoratori, rifiutiamo di essere un semplice prodotto in vendita. Insieme andiamo in offensiva su tutti i fronti .

Come punto di partenza, chiediamo una giornata di mobilitazione il 30 gennaio in solidarietà con la lotta dei lavoratori di Euskal Herria e in difesa dei nostri diritti.

Qualunque sia il governo, continueremo a combattere

http://cgtcatalunya.cat/spip.php?article13236
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center