A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Francais_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkurkish_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, Union Communiste Libertaire - Tratto UCL: Riforma della pensione in questione - riforma sciovinista ! (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Tue, 21 Jan 2020 10:06:50 +0200


Questa è la rapina del secolo: lo Stato intende monopolizzare i fondi pensione che corrispondono al nostro stipendio lordo fornito e messo in comune. Con questa riforma, lo Stato usa un machismo molto cinico: calpestare senza vergogna i pochi diritti che mantengono le donne in posizione eretta (rimuovendo la compensazione per periodi di precarietà, part-time, congedo di maternità, gli anni di contributi che ciascuno dà figlio nato, pensioni di reversibilità per molte donne). ---- Noi donnesaremo colpiti dal 51 % della popolazione. Attualmente in pensione, riceviamo il 40% in meno rispetto agli uomini. Con la riforma dei punti riceveremo il 60% in meno di loro. Quando un uomo riceve 1.280 € in pensione, il suo collega riceverà solo 800 €. Nella nostra società patriarcale una simile riforma può solo condurre milioni di donne a pensioni di miseria e ad una maggiore sottomissione alla loro compagna. Con meno di € 1.000 come puoi farcela da solo ? Come lasciare il coniuge violento ? La pensione a punti è un attacco alle nostre libertà e al nostro futuro.

Colpito per primo
L'abolizione del risarcimento costringerà coloro che hanno due figli a lavorare per altri quattro anni. Altri quattro anni ci stanno uccidendo al lavoro e ci derubano di ciò che abbiamo contribuito ! Quelli di noi, ancora troppo numerosi, che hanno subito violenze sessuali, specialmente in gioventù, possono perdere fino a 20 anni di aspettativa di vita. Questo è ciò che l'associazione dimostra, Traumatic Memory che stabilisce che la violenza sessuale è in definitiva responsabile di diabete, cancro, depressione, suicidio, malattie cardiovascolari. Con un'età iniziale fondamentale che continua a diminuire, che può andare oltre i 67 anni, ciò significa che per queste donne che sono state vittime, non potrebbe esserci alcun pensionamento ! Rifiutiamo la pensione dei morti !

Per le donne nei settori dei lavoratori e dei lavoratori, anche l'aspettativa di vita è inferiore e quelli, per colmare periodi di precarietà e disoccupazione, dovranno lavorare oltre 70 anni per sperare di avere una pensione a pieno ritmo. Con questa riforma, quasi 100.000 donne divorziate perderanno l'accesso alla pensione di reversibilità: per ognuna di esse e il loro entourage, la miseria più oscura. Le donne sono le prime a raggiungere il salario minimo. L'80% dei lavoratori poveri sono donne. L'annuncio di un pensionamento di € 1.000 per un salario minimo a tempo pieno sarà pertanto inaccessibile per noi. Per non parlare del fatto che guadagnare € 1.000 è già al di sotto della soglia di povertà. No alla pensione a seconda del coniuge !

Trascorriamo la maggior parte delle nostre ore di veglia al lavoro per salari scadenti e / o a casa per far andare avanti la casa. Senza il nostro libero lavoro il mondo non potrebbe girare, il capitalismo crollerebbe. La riforma prevede che l'importo della pensione non sia più calcolato in relazione allo stipendio per i migliori 25 anni (caso del regime generale di oggi), ma per l'intera carriera. Il calcolo dei diritti dei migliori 25 anni ha permesso di ignorare i bassi salari degli anni a tempo parziale.

Le donne devono organizzarsi
Femministe libertarie, combattiamo contro tutte le oppressioni. Il nostro femminismo libertario è al crocevia di lotte contro tutti gli sfruttamenti e tutte le oppressioni. È anticapitalista, ambientalista e antirazzista. Le nostre aspirazioni democratiche sono anti-statali. Non pensiamo che rafforzare lo stato sia una soluzione, ma piuttosto che fa parte del problema, in particolare perché rende il lavoro precario, contribuisce alla distruzione dei servizi pubblici, delle nostre pensioni, calpesta le nostre conquiste sociali. (chiusura di maternità, orari familiari e centri IVG ...). Le donne sono le prime vittime di queste politiche mortali. È giunto il momento per le donne, abbiamo le spalle per cambiare il mondo e liberarci !

Donne, ribelliamoci a questa società di ingiustizie, ribelliamoci alla violenza fisica ed economica, che sono le due facce della stessa medaglia ! ORGANIZZA E PARTECIPA AL COLPO !

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Reforme-de-la-retraite-a-point-reforme-machiste
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center