(it) AMORE E RABBIA - AGOSTO / SETTEMBRE 1997 (en)

Tactical Media Crew (tactical@corelli.nexus.it)
Thu, 11 Sep 1997 09:52:49 +0200


A AA AAAA The A-Infos News Service AA AA AA AA INFOSINFOSINFOS http://www.tao.ca/ainfos/ AAAA AAAA AAAAA AAAAA

Tradotto da Tactical Media Crew per A-Infos - Roma (Italy) 10/09/1997

--------------------------------------------------------------------------- edizione web: http://vivaldi.nexus.it/commerce/tmcrew/csa/l38/wwi/loverage/0997/index.htm ---------------------------------------------------------------------------

=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D= =3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D= =3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D

LOVE AND RAGE (AMORE E RABBIA) newspaper AGOSTO / SETTEMBRE 1997 ( vol 8 #4 )

love and Rage e' un giornale anarchico rovoluzionario, pubblicato=20 dalla federazione anarchica rivoluzionaria love and rage. Visita le nostre pagine web at http://emma.unm.edu/lnr ; copie del giornale love and rage sono disponibili per $2 (vaglia postale) a: PO BOX 853, NEW YORK, NY 10009 USA. L'abbonamento annuale e' di $13 via first class mail, e $9 via third class mail. Gli abbonamenti internazionali costano $15.

=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D= =3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D= =3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D=3D

***************** NOTE DI RIVOLTA *****************

MANIFESTAZIONE A BURLINGTON Vermont, IN SOLIDARIETA' CON I LAVORATORI IN SCIOPERO.

La manifestazione del 17 giugno in solidarieta' con i 1.800 lavoratori licenziati ha attirato piu' di 75 persone che non avevano nessuna voglia di essere prese in giro.

I manifestanti si sono radunati sotto la sede della Gannet, proprietaria del= =20 Burlington Free Press, per protestare contro il fallimento della societa'=20 (che possiede diversi giornali a Detroit), e per invitare ad un boicottaggio del Burlington Press fino a quando la Gannet non firmera' il contratto=20 con i lavoratori in lotta e permettera loro di tornare a lavorare. La manifestazione ha seguito la campagna di assemblee dei primi di giugno=20 nel Vermount che aveva avuto come promotori due lavoratori in sciopero=20 provenienti da Detroit.

I manifestanti hanno velocemente organizzato picchetti davanti agli=20 uffici del Free Press mentre alcune anime coraggiose si accingevano=20 a bloccare le porte d'ingresso. Quando la folla si e' fatta piu' numerosa, gli spiriti si sono sollevati e si e' improvvissata una=20 marcia lungo Church Sreet, il centro "commerciale" e pedonale di Burlington.

La marcia e'proseguita per Main Street fino a mezzogiorno. il traffico si aggrovigliava sotto gli occhi sospettosi di un paio di=20 ragazzi vestiti di blu. Ritornando ai palazzi della Free Press, membri di Love & Rage del Vermount, dell' IWW di Burlinghton, del Labour Party e della United Electrical= Workers,=20 hanno concluso con degli interventi. La manifestazione e' stata ignorata dalla televisione locale, e come ben prevedibile anche dal Burlinghton Free Press.

Secondo il rapporto della polizia, quasi distributori automatici della Free Press e di=20 USA Today (un altro giornale della Gannet) nella notte sono state oggetto di= =20 attacchi distruttivi da parte di vandali!!!!!!!!! I danni ammonterebbero a migliaia di dollari !!!

************************************************************************

OCCUPAZIONE DI CASE a San Francisco Articolo di Anders Corr.

Dal 26 luglio il caos regna nel piu' grande gruppo di sqatters; Homes NOT Jails [CASE NON PRIGIONI], da quando 65 persone si sono barricate=20 all'interno di due case vuote, bloccando porte e finestre, al Presidio una ex base dell'esercito tornata ad essere Parco Nazionale.

Piu' di 150 persone hanno manifestato cantando e ballando fuori,e due=20 occupanti si sono incatenati alla ringhiera di una delle due case. Nella mattina almeno 500 persone avevano partecipato ad un dibattito con Ramona Africa e dopo avevano marciato con grossi pupazzi, provocando blocchi del traffico nelle strade principali.

Homes Not Jails, un gruppo che si occupa e promuove occupazioni di case per gente senza casa, chiede sin dal 1994 che il governo federale fermi=20 il piano di demolizione di 466 alloggi vuoti nel complesso di Wherry Housing nel Presidio. Homes Not Jails fa riferimento alla legge McKinney, una legge federale approvata dal congresso nel 1987 che richiedeva alle agenzie federali di cedere le case di proprieta' federale ai gruppi di difesa dei senza casa per il diritto ad averne una.

Homes Not Jails adotta diverse tattiche militanti per occupare. Molto spesso usano barricarsi all'interno di edifici inchiodano porte e finestre, mentre due militanti si incatenano alle ringhiere di ferro dell'edificio con un "black bear".=20 Earth First! un altro gruppo promotore delle azioni fornisce delle black bears, che sono pesanti tubi di ferro saldati agli angoli , con un'altra barra di ferro saldata al centro.

I militanti si sono incatenati alle ringhiere [con queste sbarre] e hanno dato alla polizia la possibilita' di scegliere se tagliare con=20 molta cautela le black bear evitando di mutilare gli incatenati, oppure=20 tagliare le ringhiere. La polizia ha tagliato le ringhiere. Poi ha arrestato, preso le impronte digitali, e in seguito rilasciato i due che erano rimasti legati insieme tutto il tempo.

La polizia ha reso vani altri tentativi di occupazioni di altre unita',=20 dove gli occupanti erano pronti con piu'efficaci mezzi grazie anche al supporto di Earth First: black bears nascosti in due bidoni da 55=20 galloni con cemento. La polizia ha cercato di farli rotolare giu'dalle scale di due appartamenti del secondo piano. quando il primo bidone e' arrivato al primo piano il suo peso ha rotto il pavimento rimanendoci conficcato per meta'. E' rimasto li' sospeso a mezz'aria. Il secondo bidone si e' schiantato al=20 suolo rompendo tutto il pavimento. "sembra che abbiano bombardato il palazzo" ha detto un membro di Homes Not Jails venuto a visitare il posto.

La polizia ha accusato gli attivisti di assemblea illegale, violazione di proprieta' e quelli che avevano dato false generalita' durante le trattative di solidarieta' con i prigionieri sono stati accusati di falsa testimonianza. Inaspettatatamente anche coloro che non erano stati=20 identificati sono stati rilasciati. I 65 arrestati dovranno presentarsi di fronte alla corte federale il 14 agosto.

Quando nel 1994 al Presidio iniziarono le occupazioni, solamente 32 persone furono arrestate in tutto l'anno. La fondazione per la casa e l'ambiente derise Homes Not Jails per aver scelto di difendere il diritto alla casa dicendo anche che non avrebbero avuto possibilita' di sopravvivenza.

Da quando il numero degli arrestati e' cresciuto c'e' stata una piu' determinata militanza. In questo anno sono state arrestate piu' di 200 persone, molti altri gruppi hanno annunciato il loro supporto per Werry Housing. Religious Witness with Homeless People, un gruppo che include Cristiani, Buddisti, Ebrei, e figure religiose di Nativi Americani, hanno anche loro iniziato ad organizzare occupazioni al Presidio.

Per ricevere gratis materiale informativo e consigli su come occupare case e iniziare un Homes Not Jails nella tua area, telefona a San Francisco Homes Not Jails (415) 282-5525 o visita il Boston Homes Not Jails web site at http://www.geocities.com/capitolhill/7996

**********************************************************************

Attivisti contro l'AIDS attaccano le multi farmaceutiche profittatrici

Il 24 giugno 1997, militanti dell'AIDS coalition to Unleash Power di New York(ACT UP/NY) hanno occupato l'ufficio delle relazioni esterne della Glaxo-Wellcome in= Park=20 Avenue per protestare contro la politica criminale adottata da questa industria farmaceutica e per chiedere di ampliare i programmi di accesso ad= =20 alcuni farmaci ancora inadeguati.=20 Sette manifestanti sono stati arrestati dopo aver resistito negli uffici per un'ora e mezza.

I manifestanti sono furiosi con la Glaxo per il progetto che ha visto accedere ad un nuovo trattamento medico a luglio solo 2.500 persone in tutto per il mondo. Questo e' incredibile se pensiamo che solo negli Stati Uniti minimo 10.000 persone necessitano di accesso immediato a questo farmaco potenziale salvavita. I manifestanti chiedono un impegno scritto da qualche dirigente della Glaxo nel quale si lancino immediatamente programmi aperti a tutt quelli che hanno bisogno di abacavir (1592) e del nuovo inibitorio (141 W94) I manifestanti hanno anche chiesto alla compagnia test adeguati sulle=20 donne in gravidanza e non. Scienziati hanno trovato differenze tra uomini e donne rispetto ai dosaggi di molti farmaci.=20 I dirigenti della Glaxo hanno rifiutato qualsiasi dialogo non prendendo neanche in considerazione le loro richieste.

La Glaxo-Wellcome e' cosi' divenuta un bersaglio per molte organizzazioni=20 che si occupano di AIDS nel Mondo. Un gruppo Canadese, AIDS Action NOW, ha manifestato giovedi', 19 luglio a Toronto in una sede Glaxo che ha appena aperto, chiedendo di ampliare=20 l'accesso al programma del 1592. Il comitato di San Francisco dei=20 supervisori ha votato una risoluzione chiamando la Glaxo a distribuire il 1592 a tutti quelli che a San Francisco ne hanno bisogno. In piu' stanno crescendo le organizzazioni che si occupano di AIDS che invitano al boicottaggio della Glaxo. Gruppi anche in Israele e Argentina hanno firmato per il boicottaggio. Perfino Sandy Thurman che si occupa di AIDS alla Casa Bianca sta tentando un negoziato con la Glaxo per fornire maggiori quantita' di 1592.

La Glaxo-Wellcome e' stata sin dai primi giorni dell'epidemia la maggiore industria farmaceutica che ha prodotto medicinali per curare l'AIDS. Il nuovo farmaco 1592, gia' si e' dimostrato molto piu' efficace dei suoi predecessori AZT e Epivor (3TC). "La Glaxo Wellcome rallenta lo sviluppo del 1592 per soddisfare i=20 desideri dei giganti della farmaceutica che vogliono raccogliere al massimo gli ultimi profitti derivanti dalla vendita di AZT e 3TC prima che vengano ritirati dal mercato." Con la vendita di AZT la Glaxo ha raccolto= =20 l'immensa cifra di $2.54 miliardi di dollari e quando nel 1996 le vendite di AZT erano al massimo la Glaxo ha ulteriormente aumentato del 3% il prezzo di AZT, quindi hanno avuto un aumento di vendite al dettaglio di circa 3.800.000 e 3.100.000 dollari rispettivamente all'anno. Gli attivisti hanno anche chiesto alla compagnia di abbassare drasticamente e immediatamente i prezzi di questi farmaci. =09 ACT UP chiede anche la tua adesione al boicottaggio dei prodotti della Glaxo-Welcome Santac e Zovirax. Telefonate al CEO della Glaxo-Wellcome Robert Ingram al n=B0 919-248-2100 e fate pressione affinche' prendano in considerazione le richieste che facciamo.

--------------------------------------------------------------------------

-----> Cio' che segue dal web di ACT UP di New York www.actupny.org <-----

GLAXO BLOCCA L'ACCESSO AI FARMACI alle persone con AIDS che necessitano=20 di cure efficaci.

Boicotta Glaxo-Wellcome

La coalizione per l'accesso a tutti al farmaco 1592 ha redatto il seguente rapporto:

Nell'ultimo anno la coalizione di attivisti anti-AIDS ha richiesto l'accesso= =20 al trattamento della speranza con il farmaco antivirale abucavir (1592). A seguito di mesi di trattative con i produttori del 1592, la Glaxo ha aperto un programma solo per 2500 persone nel Mondo.

1592 e' un farmaco estremamente importante per le persone che non hanno avuto nessun miglioramento con tutti i tipi di terapie antivirali e quindi non hanno nessuna altra scelta. Studi sul 1592 hanno rivelato il suo forte potere di bloccare il virus mantenendolo nei limiti di sicurezza. La Glaxo ha rallentato lo sviluppo di questo farmaco per nove anni. Le persone con AIDS stanno morendo senza avere avuto neanche la=20 possibilita' di provare 1592.

Noi siamo estremamente arrabbiati per l'inadeguata misura di questo programma e siamo molto delusi dell'operato di una multi-miliardaria casa farmaceutica che non si interessa della nostra comunita'. Glaxo-Wellcome e' una delle piu' grandi industrie farmaceutiche nel Mondo con $4.77 miliardi di dollari di profitto solo nel 1996. Sicuramente=20 hanno abbastanza soldi per produrre questo farmaco e distriburlo a tutti quelli che ne hanno bisogno.

Glaxo ha bloccato lo sviluppo di questo farmaco per NOVE anni!!!!!!!

Noi siamo ora obbligati ha dover prendere misure severe per salvare delle vite.

Noi chiediamo il tuo aiuto indicandoti tre cose che puoi facilmente fare:

1) BOICOTTA LA GLAXO-WELLCOME ed i suoi prodotti ZANTAC e ZOVIRAX (Acyclovir). Ti incoraggiamo a distribuire il volantino di boicottaggio (sotto) in cui sono descritti i motivi di questa azione. Consigli generici ed alternativi al Zantac-- Tagament,Pepcid,Cimetidine, Axid; uso generico acyclovir. Chiedi al tuo farmacista!!

2) BATTITI CONTRO I RAPPRESENTANTI DELLA GLAXO-WELLCOME, sensibilizza il tuo dottore. Una lettera da spedire al tuo dottore e' qui' sotto. Stampa questa lettera e distribuiscila ai tuoi amici affinche' anche loro la spediscano ai loro dottori.

3) SCRIVI O TELEFONA A GLAXO-WELLCOME =20 TEL: 919-248-2100

TO: CEO ROBERT INGRAM 5 MOORE DR. RESEARCH TRIANGLE PARK NORTH CAROLINA 27709

Noi abbiamo bisogno del vostro aiuto. Dillo ai tuoi amici, famiglia, e a chi si occupa della salute. Con la vostra adesione alla causa contro Glaxo, noi possiamo salvare molte vite. Prendi contatto con noi!!!

Per future informazioni: ACT UP/GOLDEN GATE http://actupgg.org/ ACTUP/EAST Bay @ 510-568-1680

1592 ACCESS COALITION sono: Ron Baker, Cleve Jones, Bill Bahlman, Kate=20 Krauss, Martin Delaney, Jules Levin, Jeff Getty, DR. Andy Lipshit, Linda Grinberg, Eileen Mitzman, John Iverson, Matthew Sharp.

Testo del volantino di boicottaggio:

BOICOTTA ZANTAC E ZOVIRAX (Acyclovir)

-1592 ACCESS COALITION

Lettera per il medico:

Gentile Dottore;

Io sono convinto che la Glaxo-Wellcome e' intenzionata a mettere fuori commercio il nuovo trattamento antivirale per HIV, 1592U89, quindi ho bisogno del suo aiuto per fare in modo che questa situazione cambi e sia possibile salvare molte vite di persone con HIV.

Ricordi l'ultimo paziente con AIDS che lei ha avuto in cura. malgrado lei abbia impiegato tutta la sua conoscenza e professionalita' il suo paziente non e' migliorato. Come si sentirebbe se sapesse che esistono farmaci in grado di portare un netto migliramento alle condizioni dei suoi pazienti i quali pero' non hanno la possibilita' di accedere a questi farmaci perche' le strategie economiche intraprese dalle industrie farmaceutiche che=20 detengono i brevetti lo impediscono?

Questa e' la situazione che la Glaxo-wellcome ha determinato per il farmaco abacavir 1592U89 (di solito chiamato solo 1592). 1592 e' stato impiegato sin dal 1995 solo in piccole cliniche, dimostrando in molti casi di essere di gran lunga piu' efficace e con minori effetti collaterali rispetto ai farmaci attualmente in uso. Esso ha anche dimostrato di essere efficace in pazienti ai quali vengono somministrate altre terapie come; trattamenti inibitori, i quali non hanno portato nesun miglioramento.

A dispetto di questi dati, la Glaxo-Wellcome ha continuamente ritardato di applicare le disposizioni in materia approvate dal consiglio Federale sino a meta' del 1998. Con molto ritardo la Glaxo-Wellcome ha iniziato un misero programma per sole 2.500 persone in Nord America, Europa e=20 Australia. Il numero stimato delle persone che hanno bisogno di 1592 solo negli Stati Uniti e' all'incirca di 10.000 persone. La pressione pubblica, incluso un rapporto dettagliato sul Wall Street Journal di novemmbre e le campagne di attivisti in US, Europa e Australia non hanno avuto nessun effetto=20 sulle decisioni della Glaxo.

Perche' la distribuzione di 1592 procede cosi' lentamente? Mancanza di scorte e inaffidabilita' dei dati non sono scuse credibili. La Glaxo-Wellcome promette di produurre prima possibile ulteriore 1592 in modo di allentare la pressione pubblica, mentre cerca di portare al massimo i profitti ricavati dalla vendita di AZT e 3TC mettendo fuori=20 produzione 1592.

Quali siano le ragioni, loro sono i responsabili diretti della vita di migliaia di persone che hanno esaurito i trattamenti disponibili e come ultima speranza necessitano del 1592.

Io credo che la Glaxo-Wellcome dovrebbe creare un programma che vada in contro alle reali esigenze di chi ha l'AIDS, e renderlo subito disponibile= =20 a tutti. E' molto da chiedere ad una corporation che solo l'anno passato ha avuto 4.7 miliardi di dollari di profitti gran parte dei quali=20 provenienti dalle tasche delle persone con AIDS?

Queto e' lo scenario che puo'vedere. quindi le chiedo:

Informi i responsabili alle vendite della Glaxo-Wellcome che lei e' a=20 conoscenza della politica intrapresa rispetto al farmaco 1592 e che questo tipo di atteggiamento verso le persone affette da AIDS sta causando la=20 morte di molti\e. riporti questo quando qualcuno che rappresenta questa compagnia visita il suo ufficio o le telefona, o quando partecipa ad una conferenza sul tema.

Prescriva e raccomandi cure alternative ai farmaci prodotti dalla Glaxo, quando possibile. Informi il gruppo vendite della Glaxo-Wellcome che lei continuera' a prescrivere e raccomandare farmaci alternativi e competitivi finche' loro non si impegneranno ad evitare ulteriori decessi.

Anche con il suo aiuto noi possiamo vincere e salvare moltissime vite!

Consigli prodotti alternativi al Zantac--Tagament,Pepcid,cimetidine,Axid. acyclovir.

ACT UP! FIGHT BACK! FIGHT AIDS!

GLAXO BLOCCA L'ACCESSO AI FARMACI per le persone con AIDS

Glaxo-wellcome NYC Office Tacke-Over

Per futuri contatti: ACT UP/Golden Gate http://actupgg.org per futuri contatti, telefona ACTUP/East Bay @ 510-568-1680

vedi anche 1592 info off-site at PWA healtgroup

********************************************************************

Class War No More

Il gruppo Class War si e' sciolto. Class War si formo' nei primi anni=20 ottanta emergendo dallo scenario dei gruppi anarchici Inglesi, in=20 opposizione alla tendenza di immobilismo di altri gruppi come i pacifisti=20 e la classe media. Malgrado le critiche provenienti da altri gruppi anarchici e analizzando la situazione, Class War da subito intraprese azioni di lotta contro la classe dominante e i loro guardiani; costruendo con molta=20 energia un'organizzazione di base molto solida.

Il giornale Class War divenne subito popolare ed ispiro' molti altri giornali anarchici ad adottare una dialettica piu' umoristica e politicamente piu' provocante. Class War era molto politicizzata ha anche pubblicato un libro dal titolo "Unfinisched Business: The politics of Class War", che e' stato ampiamente distribuito. L'ultima edizione del giornale Class War ha abbandonato l'abituale stile "popolare", per indirizzarsi ad altri rivoluzionari/e, infatti il=20 sottotitolo era "lettera aperta al movimento rivoluzionario" nella quale=20 si spiegavano i motivi che avevano portato a tale scelta, con molto senso=20 di autocritica. Class War non aspirava al potere politico; e il principale motivo dello scioglimento e' stata proprio l'esigenza di eclissarsi dalla scena per=20 provare a costruire qualcosa di nuovo. Non hanno fornito molte indicazioni riguardo a cio' che di nuovo=20 vorrebbero costruire, pero' e' loro intenzione lavorare con le persone=20 discutendone insieme cercando nuove vie comuni, senza questi presupposti nulla di nuovo potra' incominciare.

Tranne alcuni dissidenti la maggioranza di Class War ha deciso che questa e' la strada da percorrere. Mentre la maggioranza dei gruppi Londinesi di Class War non e' daccordo=20 con questa scelta e sta seguendo altre direzioni. Per una piu' profonda analisi sullo scioglimento di Class War leggi i prossimi numeri di Love & Rage.

***********************************************************************

Poeta Femminista rifiuta l'Arts Award

In giugno, Adrienne Rich (poeta femminista) ha rifiutato la medaglia Nazionale per le arti del 1997, un premio assegnato annualmente dal fondo Nazionale per l'arte e consegnato da Clinton.

La Rich e' la prima artista che rifiuta un award per ragioni politiche. Lei ha detto, "Il senso dell'arte e' comprenderla, questo e' incompatibile con il cinismo dei politici di questa amministrazione." Ha anche detto=20 che "L'arte non e' nulla se serve solo per decorare i banchetti dei potenti che la tengono in ostaggio", aggiungendo di essere molto=20 preoccupata del sempre maggiore divario tra quelli che detengono ricchezza e potere e quelli che non hanno nulla.

In aggiunta ai 15 voluni di poesie , la Rich ha scritto anche molti saggi sulla politica,come un'altro influente saggio: "obblighi dell'esistenza eterosessuale e Lesbica," che ha avuto un ruolo di provocazione molto=20 importante del modello eterosessuale, nella sinistra e nella societa'.

Sostieni gli artisti che resistono all'oppressione!

*************************************************************************

Kom'boa e' stato arrestato

8 luglio, Lorenzo Kom'boa Ervin e' stato arrestato dal governo Australiano accusato di essere "immigrato illegalmente", quindi gli hanno revocato la=20 visa (permesso di soggiorno) con l'accusa di averla falsificata essendo una persona con un bruttisimo carattere, e un "terrorista". Il governo Australiano ha evidenziato che nel 1969 Kom'boa dirotto' un=20 aereo per Cuba. Ervin ha rigettato le accuse della corte, ricordando che=20 ha completamente scontato la pena. Per cio' l'alta Corte ha velocemente=20 ordinato il rilascio di Kom'boa restituendogli la visa.

La spinta per l'espulsione di Kom'boa e' venuta principalmente dal "One Nation Party" il cui leader e' Pauline Hanson, una razzista demagoga che definisce gli Aborigeni "praticamente Cannibali" e gli immigrati Asiatici "ladri della nostra Nazione". I sostenitori di Hanson includono "vecchi" capi del KU KLUX KLAN come David Duke e fascisti allineati con Azione Nazionale,un gruppo neo-Nazi. Nessuna di queste qualita' costituiscono "cattivo carattere" secondo il governo Australiano.

Ervin stava partecipando ad incontri di discussione organizzati dal gruppo anarchico Angry People. Dopo il suo arresto Ervin e' stato trasferito in un carcere di massima=20 sicurezza dove ha subito torture psicologiche da parte della polizia. Come conseguenza a questo episodio ha anche avuto complicazioni legali riguardo al suo permesso di soggiorno, quindi e' stato obbligato ad=20 interrompere gli incontri di discussione. Kom'boa ha comunque deciso di intraprendere un'azione legale contro il governo Australiano. E di iniziare una campagna per boicottare le olimpiadi di Sidney 2000 e lo stato razzista australiano che pratica l'apartheid=20 verso gli aborigeni.

--------------------------------------------------------------- =20 Tactical Media Crew=20 http://www.nexus.it/tmcrew e-mail: tactical@mail.nexus.it ----->PGP KEY available<------ --------------------------------------------------------------- Key fngrprnt: F0 DD F2 18 A6 98 26 7A 37 D1 F3 C9 39 69 8F CD

****** A-Infos News Service ***** News about and of interest to anarchists

Subscribe -> email MAJORDOMO@TAO.CA with the message SUBSCRIBE A-INFOS Info -> http://www.tao.ca/ainfos/ Reproduce -> please include this section