(it) Giornata dell'11/11/1996 al Villaggio Globale

Tactical Media Crew (tmcrew@corelli.nexus.it)
Thu, 14 Nov 96 20:10 EST


Giornata dell'11/11/1996 al Villaggio Globale

I lavori del "raduno contro la fame e gli affamatori", che si tiene al
villaggio,
prevedevano per questa mattina 11/11/96, un tavolo di discussione su campagne di
solidarieta', in particolare a favore del Chiapas.

Vi partecipava Forencia, una donna, madre di 7 figli, di una comunita'
indigena dello
Stato di Oxacaca, uno Stato a forte intensita' di popolazione India.
Florencia ha spiegato i motivi per i quali, come comunita', hanno deciso di
aderire aL
Fronte Zapatista di Liberazione Nazionale: in particolare riconoscono al FZLN la
capacita' per poter cambiare la loro condizione di ultimi, di esclusi nelle
societa'
Messicane. Cristobal Munozmetteva l'accento sui motivi storici, politici ed
in particolare
economici, che sono la causa dei gravi disagi sociali dell'intero popolo
Mesicano, indio e
non.
La crisi del debito, programmi di aggiustamento strutturale imposti dal
Fondo Monetario
internazionale, e dalla Banca Mondiale, il Trattato di Libero scambio, con USA e
Canada, Nafta, entrato in vigore il 1 gennaio 1994...Tutti fattori che sono
alla base della
rivolta Zapatista, contro cui gli usa stanno scendendo in campo, avendo
condizionato
con il loro ultimo prestito, chiedendo in cambio al Governo messicano,
l'eliminazione
dell'anomalia Zapatista, e la militarizzazione dell'intera societa'. Il
Comitato "Ya
Basta" di Roma, ha parlato della campagna di solidarieta' realizzata in
Italia in
sostegno all'EZLN.

============================================================================
=======

In contemporanea ai dibatiti, dell'ncontro al Villaggio Globale "The hunger
Gathering,
i partecipanti stanno attuando delle dimostrazioni.

Ieri 11/11 in occasione dell'anniversario dell'assasinio di Ken Saro Wiwa,
attivista degli
Ogoni, da parte del Governo Nigeriano, si e' svolta una Manifestazione in
Via del Corso;
i manifestanti issavano cartelli per il Boicottaggio della Shell.

BOICOTTA LA SHELL...... NON ESSERE COMPLICE
DI GENOCIDIO......

10 nov. 96: 1 anno dall'assasinio di di Ken Saro Wiwa da parte del governo
nigeriano.
Ken Saro Wiwa e altri 8 attivisti Ogoni, furono condannati a morte da un
Tribunale
farsa, chiaramente in violazione dei livelli minimi di giustizia e
imparzialita'. Il reato da
essi commesso e' di aver protestato contro la Shell, che in combutta con la
corrottamdittatura militare nigeriana, ha devastato il territorio degli Ogoni.

A livello ambientale l'industria petrolifera inquina in modo irreversibile
le acque , i
campi, l'aria; e controlla totalmente la vita politica ed economica del paese.

Le lotte degli Ogoni per i fondamentali diritti umani, per l'autonomia
politica e
possibilita' di controllo dekke risorse del territorio, sono state seguita
da una durissima
repressione militare che ha incluso arreti, asassini arbitrari, stupri, torture.

2500 Ogoni sono stati uccisi, i Villaggi rasi al suolo.
19 ativisti sono ora imprigionati, in attesa di sentenza.
Usail tuo potere economico. Scegli di non sostenere il genocidio in nome del
profitto.

============================================================================
=======

BOICOTTA LA SHELL
se siete interesati a collaborare in favore della popolazione Ogoni, potete
contattare :

IL MOVIMENTO PER LA SOPRAVVIVENZA DEGLI OGONI,
Presso IDOC Via Santa Maria dell'anima,30
00186 Roma tel. ++39 6 6868332 fax ++39 6 6832 766
============================================================================
=======

Ricorda Ken Saro Wiva
BOICOTTA SHELL

Iniziative Culturali Al Villaggio Globale, in concomitanza del Summit
all'Air Terminal,
si svolgeranno per tutta la durata dell'iniziativa a partire dal primo
pomeriggio, ogni
giorno dalle 14,30, fino a notte, una serie di eventi culturali: Mostre
fotografiche,
performance teatrale, monologhi, spettacoli di danza - teatro - musica,
nonche' proiezioni
di video da tutto il mondo.

Creazione artistiche atte a puntualizzare e divulgare una ricchezza
culturale non
intaccata dalla demagogia e livellamento culturale proveniente dalla pressione
capitalistica.

============================================================================
=======

Sempre per quanto riguarda la giornata di Lunedi 11/11 ,Si e' svolto al
villaggio Globale
l'incontro su tema "Teatro Globale - soluzioni locali: Salvaguardia della
biodiversita'
per la sicurezza alimentare"

L'incontro era tenuto da Patrick Mulvany e Kuda Murwina, rappresentanti
delle ONG
ITDG, che ha sede in Inghilterra e opera in Africa (Zimbawe Kenia Sudan) Asia (
Srilanka Bangladesh Nepal) e Sudamerica ( Peru').

Il lavoro di queste Ong e' di proporre una mappatura delle zone povere,
citta' per citta'
ma anche quartiere per quartiere; dare un aspetto locale alla lotta per la
poverta', agendo
pero' di concerto con le istituzioni, premendo per un miglioramento della
qualita' della
vita.

"Bisogna agire con le istituzioni perche' il potere e' troppo forte e
radicato per bloccarlo
dall'esterno"
L'ITDG e' presente anche al Forum delle Ong e come osservatore al vertice FAO.
-----------------------------------------------------------------
Tactical Media Crew
http://www.nexus.it/tmcrew
e-mail: tmcrew@mail.nexus.it
-----------------------------------------------------------------