(it) Bomba carta contro la Cayenna di Feltre

snd (snd@ecn.org)
Mon, 7 Oct 1996 12:43:18 +0200


From: Cayenna <cayena@sunrise.it>
Subject: Bomba carta contro la Cayenna di Feltre

Giovedi' 3 ottobre degli "sconosciuti" hanno lanciato una bomba carta contro
la Cayenna. Questo e' il volantino che stiamo distribuendo. Divulgatelo.

ALCUNI GIORNI FA SONO STATE TAGLIATE TRE GOMME DELL'AUTOMOBILE DI U N O DI
N O I. GIOVEDI' 3 OTTOBRE 1.9.9.6. ALLE ORE 23.oo DA UN'AUTO E' STATA
LANCIATA NEL CORTILE DELLA CAYENNOUTGESTITA UNA BOMBA CARTA. L'ESPLOSIONE SI
E' SENTITA FINO A 500 m. DI DISTANZA FACENDO UN BUCO NEL CORTILE PROFONDO 10
cm. E LARGO 70 cm. DALLA VICINA CASERMA DEI CC E' SUBITO SOPRAGGIUNTA UNA
PATTUGLIA CON UN ARTIFICIERE: PARE CHE LA BOMBA CARTA SIA STATA CONFEZIONATA
CON POLVERE DI CARTUCCE DA CACCIA.
QUESTE INTIMIDAZIONI DI STAMPO MAFIOSO RIVELANO UNA REGIA
POLITICO-REAZIONARIA CHE SI AVVALE DELLA MANOVALANZA FASCISTA E/O LEGHISTA.
QUESTI SERVI MENTALMENTE
DISTURBATI SI SONO INSERITI AD HOC NELLA CAMPAGNA REPRESSIVA E DI
CRIMINALIZZAZIONE ORCHESTRATA DA MAGISTRATURA, FORZE DELL'ORDINE E POTERI
COSTITUITI, AI DANNI DELL'HANGARZONE, TUTTORA SIGILLATA E DELLA CAYENNA,
CHIUSA PER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO PER TUTTO LO SCORSO MESE DI GIUGNO. DEL
RESTO UN GRUPPO NEONAZISTA DENOMINATOSI NUOVA DESTRA ARMATA NON AVEVA
ANNUNCIATO ATTENTATI CONTRO LA NOSTRA COMUNITA' AUTONOMA AUTOGESTITA
NOMADICA? VOGLIAMO RIBADIRE DUE COSE CON CHIAREZZA:
1) Feltre e' una cittadina di ventimila abitanti. Punto a capo.
2) Per noi la vita viene prima di tutto. Perche' e' proprio alla vita, al
suo fondamento ontologico, al suo rispetto che le nostre lotte culturali,
politiche e sociali alludono materialmente. Noi neri, gialli, bianchi,
donne, uomini, bambini, meticci, noi tutti, noi insieme in liberta' per
essere fedeli solo alla vita. Fuori dalla vita c'e' solo la miseria della
realta' a cui volete costringerci.
Siamo stati capaci di costituire in questi anni forme di vita degne di
essere vissuta, un diritto pieno quindi di cittadinanza intraprendente che
ci deve essere riconosciuto costi quel che costi. I poteri costituiti
sappiano che abbiamo gia dato. Abbiamo gia pagato un prezzo altissimo in
repressione, criminalizzazione, intimidazioni, diritti negati, ecc...ecc...
Eppure siamo stati capaci di mettere insieme delle esperienze singolari e
quotidiane di vita altra, attraverso l'autogestione e l'autogoverno abbiamo
iniziato un percorso che ci deve portare verso quell'economia del non lavoro
a cui tutti dovrebbero almeno una volta nella vita essere messi in
condizione di sperimentare. E per questo ci batteremo sempre. Ma volete che
ci facciamo intimidire da qualche fascistoide-leghista con velleita'
terroristiche? Ma toglietevi dalle palle voi che seminate morte perche'
siete morti dentro; tanto, nulla di quello che potete riuscira', non dico a
sopprimere, ma neanche lontanamente a far deviare la nostra comunita'
nomadica e le mille altre sorelle da questa direzione profonda che si chiama
libert=E0 di autogovernarsi in forme comunitarie. E se non ci arrivate da
soli ci pensera' il movimento, a tempo e con ogni mezzo necessario, ad
estromettere dal nostro territorio queste pratiche di morte del sociale e
dell'individuo stesso.
QUESTA NOTTE ALCUNI DI NOI HANNO RICEVUTO LA VISITA DI UN GRILLO PARLANTE IL
QUALE CI HA DETTO:
-VI RINGRAZIO DELLA FESTA LIBERTARIA CON CUI AVETE VOLUTO RICORDARE IL MIO
SPIRITO ANARCHICO. PREOCCUPATEVI DELLE BOMBE ECC... MA NON SIATE TRISTI
PERCHE? QUESTA SOCIETA' CAPITALISTA SI STA AVVELENANDO CON UNA MORBOSA
SETE DI DENARO. I SUOI MEMBRI SONO SPINTI A VENERARE L'AVERE E A DISPREZZARE
L'ESSERE. MA LA VOSTRA AUTONOMIA E' VIVA E SINGOLARE E VIENE CONDIVISA NEI
SOGNI DI MOLTI, PERCHE' QUESTA AUTONOMIA E' ESSENZIALMENTE UNA AUTONOMIA
QUALITATIVA, CAPACE DI COMPRENDERE LA COMPLESSITA' SOCIALE DEI MOVIMENTI, DI
ACCOGLIERLA COME PROCESSO DI CONVERGENZA SOVVERSIVA, CENTRATO SULLA QUALITA'
DELLA VITA E SULLA RICOSTRUZIONE COMUNITARIA DELLE FINALITA' DELLA
PRODUZIONE. SI TRATTA INOLTRE DI ASSUMERE LA PACE CONTRO TUTTE LE FORME DI
TERRORISMO E DI IMPORRE IL NEGOZIATO DI MASSA COME BASE DI MOBILITAZIONE E
DI ORGANIZZAZIONE CONTRO IL NEOLIBERISMO.
E POI IN CONFIDENZA COME SI E' PASSATI DAL GOVERNO DI CENTRO DESTRA A QUELLO
DI CENTRO SINISTRA NON E' AZZARDATO PENSARE CHE SI SIA PASSATI DALLA UNO BIANCA
ALLA UNO ROSSA.
-CHE VUOI DIRE GRILLO, NON CAPISCO

Cosi parlo' il G r i l l o Subcomandante delle comunita' autonome delle
Dolomiti

-----------------------------------------------
European Counter Network - Milano
-----------------------------------------------