NAPOLI Occupazione, autorganizzati contro Prodi

Cyber Joker (fam0393@iperbole.bologna.it)
Sun, 22 Sep 1996 10:21:06 +0200


NAPOLI Occupazione, autorganizzati contro Prodi=20

ANTONIO PASTORE - NAPOLI E' credibile un governo che promette occupazione
domani ma non fa niente per assicurare oggi la continuit=E0 a chi lavora in
Fiat o in tutti gli altri posti pubblici e privati? Secondo Cobas e centri
sociali no.
Anzi, =E8 demagogico e pericoloso. Cos=EC, proprio contro la politica=
economica
dell'esecutivo Prodi e del centrosinistra, hanno indetto insieme a tutto
l'universo dell'autorganizzazione della penisola (=E8 la prima volta che
succede, in assoluto) una manifestazione a Napoli per il 26 settembre
prossimo. Che =E8 il giorno della conferenza governativa sull'occupazione=
(si
terr=E0 a Napoli, nell'ex area ferroviaria di Pietrarsa) e la vigilia dello
sciopero nazionale dei metalmeccanici.

"Il modello vincente =E8 quello Made in Taiwan", dice Mara Malavenda,=
deputata
eletta nelle liste del Prc e allontanata dal
gruppo per aver negato la fiducia al governo Prodi. Significa che gli
industriali, con il sostanziale appoggio di governo e
sindacati confederali, tentano di dividere il paese tra zone forti e zone
deboli (nord e sud), attraverso patti territoriali e contratti d'area. "Una
polverizzazione produttiva e sociale finalizzata a realizzare la "necessaria
governabilit=E0" - spiega Malavenda - che
apre le porte all'applicazione dei parametri di Maastricht". Cos=EC si
riducono i salari e, invece di far emergere il lavoro nero, si trasforma in
nero tutto il lavoro esistente al sud. Esempi? Il cosiddetto apprendistato
generalizzato, le agenzie di collocamento privato, il peggioramento della
normativa della formazione-lavoro (fino a 800 ore non pagate e durata
allungata di un altro anno), il lavoro part-time dei pensionati, la
riduzione dei minimi contrattuali.

Il 7 settembre scorso, ad Officina 99, si =E8 tenuta un'assemblea nazionale
dell'autorganizzazione sindacale e sociale che ha elaborato la piattaforma
per la manifestazione del 26. Hanno aderito organizzazioni di base ed
extraconfederali (Cobas, Cub, Flmu, etc.), circoli del Prc in dissenso con
il partito, radio libere, tantissimi centri sociali (dai Murazzi di Torino a
Citt=E0 Vekkia di Taranto, passando per il Leonka e il Gabrio di Milano),
movimenti per la casa (l'Unione Inquilini nazionale e il movimento di
Firenze, per esempio). Cub e Cobas delle Poste hanno spostato lo sciopero
della categoria (previsto per il 23, contro il decreto del 2 agosto) per
farlo coincidere con la manifestazione; all'ex Alfalancia di Pomigliano
d'Arco lo Slai ha gi=E0 proclamato per il 26 settembre otto ore di=
astensione.
"Verranno a dirci - si legge nel documento, alludendo ai big della
conferenza governativa sull'occupazione - che c'=E8 bisogno di inventare=
nuove
forme di lavoro, sempre pi=F9 sfruttato e sempre peggiore di quello che c'=
=E8,
che =E8 necessario ridurre i salari e le garanzie, che c'=E8 bisogno di
flessibilit=E0 per mantenere gli attuali livelli occupazionali". Non
troveranno, promette l'autorganizzazione, buona accoglienza.=20
------ ECN Bologna ------------
(European Counter Network)
Controinformazione Antagonista - modem 051-6140374=20
e-mail fam0393@iperbole.bologna.it
http://www.ecn.org/bologna
http://www.geocities.com/Hollywood/2656
-----------------------------