(it) bologna: occupazione e sgombero di femministe e lesbiche

Cyber Joker (fam0393@comune.bologna.it)
Tue, 7 May 1996 02:56:46 +0200


COMUNICATO

Oggi, 20 aprile 1996 abbiamo occupato uno spazio separatista di donne,
femministe e lesbiche.
L'occupazione per noi =E8 una forma di lotta! In questa citt=E0, con
amministrazione "progressista"
non c'=E8 un posto pubblico per sole donne, dove poterci incontrare senza
sottostare agli sguardi e
al controllo maschile.
CONTRO IL PRIVATO IN CUI ORMAI LE DONNE SONO COSTRETTE A VIVERE
PROPONIAMO UN LUOGO VISIBILE E APERTO A TUTTE!
Non prendiamo un posto in affitto, perch=E8 gi=E0 ci sembra di pagare un pre=
zzo
troppo alto per
vivere in questo mondo come donne e come lesbiche.
ABBIAMO BISOGNO DI UN LUOGO, DOVE CREARE UNA SOCIALITA' AL FEMMINILE
CONTRO LA MERCIFICAZIONE SESSUALE DEL NOSTRO CORPO E DELLA NOSTRA
MENTE.
Sappiamo benissimo che non =E8 vero che le donne hanno vinto, visto che la
violenza su di noi, a
tutti i livelli, anche economico e sociale =E8 aumentata e che la guerra non
dichiarata contro le
donne =E8 in piena recrudescenza.
Noi siamo pronte a difenderci, e voi?

20 APRILE DI LOTTA E DI FESTA
VI ASPETTIAMO TUTTE IN VIA CORTICELLA 6

RIPRENDIAMOCI GLI SPAZI
RIPRENDIAMOCI LA NOTTE
RIPRENDIAMOCI LA VITA
CON LA GIOIA
E CON LA RABBIA

QUESTA SERA SIETE TUTTE INVITATE ALLA FESTA ALLE ORE 21 IN VIA
CORTICELLA 6

ZONA LESBICA ZONA FEMMINISTA LILITH LUNA NERA E ALTRE FEMMINISTE

E' BELLA CHI SI RIBELLA

STANCHE DI UNA CITTA'
CHE NON HA SPAZI PER SOLE DONNE E SENTENDONE
=46ORTEMENTE L'ESIGENZA

ABBIAMO DECISO DI PRENDERCENE UNO

OGGI 20-4-96 ABBIAMO OCCUPATO CON ALTRE FEMMINISTE E LESBICHE
UNO SPAZIO PER TUTTE LE DONNE
CHE HANNO VOGLIA DI VEDERSI,
PARLARE, FAR POLITICA E SOCIALIZZARE
SOLO FRA DONNE

RIVENDICHIAMO L'AUTONOMIA DI SPAZI AL FEMMINILE, DOVE SI POSSA
LAVORARE PER CONTRATTACCARE
LA CULTURA SESSISTA E PATRIRCALE
CHE PUNTA ALL'ANNIENTAMENTO
DELLE DONNE
E AL CONTROLLO TOTALE
DI ESSE

PER L'AUTODETERMINAZIONE DELLE DONNE
CONTRO LA POLITICA DI VERTICE
ED IL POTERE AUTORITARIO
PER LA PRATICA FEMMINISTA QUOTIDIANA

LILITH LUNA NERA ALLA FACCIA DELLE ELEZIONI CON
QUESTA SERA SI FESTEGGIA ZONA LESBICA e
CI AUGURIAMO CHE TANTE ZONA FEMMINISTA
DONNE ABBIANO VOGLIA DI
=46ESTEGGIARE CON NOI
VENITE IN MASSA IN

VIA CORTICELLA N=B06 DALLE ORE 21:00
ALLA CASA DELLA
POPOLA

SGOMBERATA LA CASA DELLA POPOLA OCCUPATA
COSI' IL PDS FESTEGGIA LA VITTORIA ELETTORALE

Oggi 22\4\96 alle ore 7,00 del mattino polizia, carabinieri, vigili e digos
si presentavano davanti
alla Csa della Popola in Via Corticella 6, spazio occupato da donne,
lesbiche e femministe sabato
20. La forza e l'arroganza sono state le armi per cancellare la nostra
realt=E0. Repentinamente sono
state tagliate le catene, sfondate le porte e spintonate le compagne, tutto
ci=F2 legittimato da
un'ordinanza di sgombero firmata dal sindaco.

L'amministrazione progressista ha scaricato l'entusiasmo per la vittoria
elettorale sgomberando
immediatamente il campo da chi pu=F2 creare realmente conflittualit=E0
femminista e lesbica, da chi
pu=F2 far esplodere le contraddizioni, da chi non si allinea facilmente e no=
n
china la testa.

La nostra risposta adesso =E8 una risposta ponderata e forte. Non possiamo i=
n
questo contesto
chiudere gli occhi sulla connivenza delle donne che nelle istituzioni
contano, con queste logiche
di repressione, non possiamo non riconoscere la responsabilit=E0 e la
funzionalit=E0 delle donne
istituzionali a questi discorsi.

Non possiamo dimenticarci di essere state occultate e di esserlo tuttora da
una volont=E0 ben
precisa.

Non possiamo non ribadire che queste donne non sono, non rappresentano e non
possono parlare
per tutte.

- Oggi ci pare di poter individuare nel CCD (centro documentazione donne) il
fulcro di questo
potere femminile che ha sempre remato contro di noi:
legato a doppio nodo con il Comune e le assessore, una delle quali Lalla
Golfarelli, ha
partecipato attivamente allo sgombero caldeggiando la situazione e
sollecitando l'intervento
immediato delle forze dell'ordine.

- Ribadiamo l'esigenza di uno spazio tutto per noi fuori dalle regole
istituzionali e dal controllo
maschile.

Ribadiamo che n=E8 polizia n=E8 istituzioni n=E8 qualsiasi atto di=
repressione ha
la forza di bloccare la
nostra voglia di vederci e costruire assieme.

- La nostra voce e le nostre energie le vogliamo oggi mettere in gioco con
tutte quelle donne e
lesbiche che non si riconoscono nelle politiche di vertice anche se portate
avanti da donne e che
vogliono invece confrontarsi senza prevaricazioni con serenit=E0 e fiducia. =
Ed
=E8 per questo che
indiciamo un'assemblea cittadina mercoled=EC alle ore 17,30 al Cassero di
Porta Santo Stefano.

LE OCCUPANTI DELLA CASA DELLA POPOLA

ZONA LESBICA
ZONA FEMMINISTA
COLL. FEMMINISTA LILITH LUNA NERA
COLL. BELLA CHI SI RIBELLA

COMUNICATO

cronistoria della CASA DELLA POPOLA di via Corticella 6:
Sabato, 20 aprile alcune donne, femministe e lesbiche hanno deciso di
prendersi uno spazio
separatista aperto a tutte le donne, occupando una casetta rossa con
giardino, di propriet=E0 del
Comune di Bologna in disuso da tempo. In una realt=E0, come quella bolognese=
,
apparentemente
democratica ed aperta alle diverse forme di espressione non esiste alcun
spazio in cui le donne
possono incontrarsi senza sottostare agli sguardi ed al controllo maschile.
Non prendiamo un
posto in affitto perch=E8 gi=E0 ci sembra di pagare un prezzo troppo alto pe=
r
vivere in questo mondo
come donne, come femministe e come lesbiche.
Il 22 aprile alle 7 del mattino sono state impiegate un dispendio di forze
dell'ordine (polizia,
carabinieri, vigili e digos) per sgomberare la casa della popola.
L'amministrazione progressista ha
festeggiato la vittoria elettorale sgomberando immediatamente il campo da
chi pu=F2 creare
realmente conflittualit=E0 femminista e lesbica, da chi pu=F2 far esplodere =
le
contraddizioni, da chi
non si allinea facilmente e non china la testa. Come risposta abbiamo
occupato simbolicamente il
CDD. La nostra risposta =E8 stata ponderata e forte. Non abbiamo potuto
chiudere gli occhi sulla
connivenza delle donne che nelle istituzioni contano, con queste logiche di
repressione, non
possiamo non riconoscere la responsabilit=E0 e la funzionalit=E0 delle donne
istituzionali a questi
discorsi. Dal Centro Documentazione delle Donne abbiamo organizzato
un'assemblea cittadina
per sole donne. Dopo stimolanti discussioni con donne di altri gruppi, donne
che non facevano
parte di nessuna realt=E0 femminista o lesbica =E8 nata l'urgenza di non las=
ciar
passare cos=EC quello che
era successo e di organizzare una festa davanti ALLA CASA DELLA POPOLA
sgomberata.

CONTRO IL PRIVATO IN CUI ORMAI LE DONNE SONO COSTRETTE A VIVERE,
PROPONIAMO UN LUOGO VISIBILE ED APERTO A TUTTE!

ABBIAMO BISOGNO DI UN LUOGO DOVE CREARE UNA SOCIALITA' AL FEMMINILE
CONTRO LA MERCIFICAZIONE SESSUALE DEL NOSTRO CORPO E DELLA NOSTRA
MENTE.

Sappiamo benissimo che le donne non hanno vinto, visto che la violenza su di
noi, a tutti i livelli,
anche economco e sociale =E8 aumentata e che la guerra non dichiarata contro
le donne =E8 in piena
recrudescenza.

N O I S I A M O P R O N T E A D I F E N D E R C I, E V O I?

RIPRENDIAMOCI GLI SPAZI
RIPRENDIAMOCI LA NOTTE
RIPRENDIAMOCI LA VITA
CON LA GIOIA
E CON LA RABBIA
x
zona lesbica, zona femminista, Lilith luna nera, bella chi si ribella

-------------------------------------------------------------------------
ECN Bologna (European Counter Network)
modem 051-520986 Controinformazione Antagonista
++++ stop the execution of Mumia Abu-Jamal ++++
e-mail fam0393@iperbole.bologna.it
http://www.geocities.com/Hollywood/2656
### B O Y C O T T S H E L L ### - remember Ken Saro Wiwa
-------------------------------------------------------------------------

--- from list aut-op-sy@lists.village.virginia.edu ---