tre comunicati su sgombero csa Castello

Cyber Joker (fam0393@comune.bologna.it)
Tue, 12 Mar 1996 02:09:32 +0100


Castello occupato bologna

Mercoled 28 febbraio alle 10 di mattina le forze dell'ordine hanno=
incomunciato
lo sgombero del castello occupato dagli anarchici all'inizio di febbraio.
Gli occupanti si sono rifugiati sul tetto senza vestiti adatti, acqua e cibo
hanno deciso di resistere agli sbirri.
Inizia la solidariet=E0 dall'esterno. La polizia circonda la zona.
Giovedi' 29 due occupanti decidono di scendere, altri tre continuano
l'occupazione.
La zona e' militarizzata, la solidarieta' all'esterno continua.
Gioved sera 150 persone insieme alla banda del pratello fanno la serenata=
agli
occupanti, la tensione cresce, alle 22 a 200 metri di distanza parte=
un'altra
occupazione, un corteo spontaneo per le vie di croce di casalecchio (bo)
raggiunge la nuova occupazione.
I caramba in tenuta antisommossa bloccano il corteo, la gente si disperde=
per
non essere caricata, ci si raduna di nuovo davanti alla prima occupazione=
(il
castello), si occupa la strada, ancora momenti di tensione. La solidarieta'
continua per tutta la notte,
Venerd 1 marzo a mezzogiorno i vigili del fuoco gonfiano dei materassi sotto
agli occupanti, gli sbirri intervengono ed espugnano il tetto. I tre=
occupanti
sono attualmente fermati in questura, sulle loro teste pendono 8 capi di
imputazione, luned 4 marzo ci sara' il colloquio con il g.i.p. .
L'occupazione dell'edificio difianco all'ex ITIS di croce di casalecchio di
reno (bo) continua, non si sa' ancora per quanto, la situazione a bologna e'
pesantissima.
Alla faccia dei legalizzati di bologna livello -57 (che neanche si sono=
fatti
vedere, per solidarizzare con gli occupanti) il tentativo di liberare degli
spazi nel regno dell'emilia sinistrata del p.d.s. continua.

Solidarieta' con i tre compagni sequestrati in questura.
Solidarieta' coni due occupanti di foggia confinati nella loro citta' di=
origine
e obbligati a firmmare ogni giorno in questura.
Solidarieta' con la nuova occupazione a croce di casalecchio di reno.

La liberta' non si legalizza, si conquista.

Scintilla libertaria ed autogestita.
Movimento anarchico modenese.

--------------------------------------------------------------------
=20
Subj: documento occupanti del castello

QUANDO L'INSOLITO FA CAPOLINO
Nel corso del 1995....
Nel corso del 1995 ...
Un gruppo di anarchici occupa villa ghigi allo scopo di realizzare i propri
sogni. A luglio sgombero coatto.
Fine luglio occupazione della palazzina di via Murri. Sgomberata un mese=
dopo.
Settembre: occupazione dei locali dell'ex scuola rosa luxenburg. Lo sgombero
giunge 6 giorni dopo.
Ottobre nuovo tentativo di occupare Villa ghigi stroncato dopo solo due=
giorni
con un intervento di tipo militare da parte de reparti speciale dei
carabinieri.
Comune, opera pia, Curia, enti privati e pubblici pronti a farsi guerra l'un
l'altro quando gliene venga comodo - e chissa' nel caso del castello=
occupato,
il comune di casalecchio, la COGEI, L'AGENZIA AIRE, vadano d'amore e
d'accordo - son tutti pero' concordi per un intervento di tipo militare=
quando
l'insolito fa capolino.

E nella bologna del LINK, E DEL LIVELLO, democraticiesempi di disponibilita'=
e
dialogo con i padroni della citta', un'occupazione anarchica e' piu' che
insolita.
e' insolente.
I centri sociali esistono e sono legalizzati. Basta fare un'associazione=
legale
e gli occupanti non avranno piu' problemi, anzi con un contrattino gli=
verra'
tolta anche l'ultima tensione di liberta' in cambio dell'allacciamento del=
gas.
Questo per dire, ancora una volta che gli anarchici che si associano non si
"costituiscono", non stipulano patti con chi li vorrebbe castrati e=
silenziosi,
anzi si appropiano direttamente di cio' che necessita loro per sperimentare
percorsi che facciano saltare le regole che dominano l'esistente.
Ricordiamo a tutti che noi non siamo la soluzione a problemi piu' vasti=
creati
dal capitale e dallo stato, non eroghiamo servizi di assistenza o culturali,
non facciamo aggregazione di pecore, non creiamo posti di lavoro.
Noi stiamo percorrendo una delle strade possibili per la nostra liberazione=
a
questo stato di cose. La strada dell'azione diretta e dell'autogestione. Per
questo ci scegliamo da soli i metodi a noi piu' congeniali.
Chi vuole, chi ha le stesse nostre stesse esigenze potra' fare altrettanto=
con
la nostra solidarieta'.

Castello Occupato.

--------------------------------------------------------------------

SABATO 9 MARZO

CORTEO CONTRO GLI SGOMBERI DEGLI SPAZI OCCUPATI, CONTRO LA REPRESSIONE

0RE 15 PIAZZA MAGGIORE - BOLOGNA

CORTEO NAZIONALE

IN SOLIDARIETA' ALLE TRE PERSONE ATTUALMENTE SEQUESTRATE NELLA QUESTURA DI
BOLOGNA, IN SOLIDARIETA' CON GLI OCCUPANTI DELL'ITIS DI CROCE DI CASALECCHIO
DI RENO

--------------------------------------------------------------------

-------------------------------------------------------------------------
ECN Bologna (European Counter Network)=20
modem 051-520986 Controinformazione Antagonista
++++ stop the execution of Mumia Abu-Jamal ++++
e-mail fam0393@iperbole.bologna.it
http://www.geocities.com/Hollywood/2656
### B O Y C O T T S H E L L ### - remember Ken Saro Wiwa
-------------------------------------------------------------------------