Taranto, appello dal CSOA

arcangelo (alicin@teseo.it)
Thu, 25 Jan 1996 10:11:50 +0100


Ciao ,
vi posto un appello-comunicato che mi e' arivato, con l'invito alla
massima diffusione, dal Centro Sociale Citta' Vekkia di Taranto.

Arcangelo

----------------------------------------------------------------------------
----------------
APPELLO/COMUNICATO

Il 5 febbraio 1996. presso il tribunale di Taranto si terr=E0 il processo a
otto compagni antimilitaristi imputati di blocco del ponte girevole di=20
Taranto.
Tale episodio sarebbe avvenuto il 7 agosto 1993 durante il Campeggio=20
di Lotta indetto in quel periodo da vari organismi antimilitaristi ed=20
antimperialisti, nel quadro delle mobilitazioni di protesta contro la=20
crescente militarizzazione della Puglia in concomitanza con la crisi=20
dell'ex-Yugoslavia.
Quel giorno si svolse a Taranto una protesta davanti al ponte girevole=20
contro l'arrivo della fregata tedesca Augsburg. Era infatti la prima volta=
=20
dalla seconda guerra mondiale che una nave germanica giungeva in
Mediterraneo, impiegata in una missione di guerra quale il blocco navale=20
NATO ai Paesi in conflitto dell'ex Yugoslavia; tutto cio' confermava il=
ruolo
crescente non solo in campo economico, ma anche prettamente militare,
del grande capitalismo germanico nello scenario mediterraneo. Infatti,
nello stesso periodo la Germania ed i suoi alleati rifornivano di armi sia
la Croazia (che le avrebbe utilizzate nelle successive offensive contro
i serbi) sia la Turchia (che le utilizzava contro i curdi).
L'impegno del movimento antimilitarista ed antimperialista di quei giorni
deve essere mantenuto ed allargato ai nuovi scenari di guerra che a=20
macchia d'olio si stanno spanendo per tutto il Mediterraneo e che vedono=20
sempre piu' coinvolte l'Italia e l Puglia in priima persona.
L'attuale situazione in Bosnia, dove le truppe nato hanno sostituito,
armi alla mano, quelle dell'ONU, impone una riflessione sul vero=
significato=20
di quelle scelte. Per la prima volta, l'alleanza economico-politico-militare
dei paesi piu' ricchi d'Europa e d'America, diventa arbitro dei destini di=
=20
popoli esterni ad essa e regolatrice dei conflitti. Riteniamo queste scelte=
come
un disegno preordinato da diversi anni, con gli interventi nella Guerra del
Golfo, in Somalia, e che vedra' sempre piu' la NATO assumere il ruolo=20
''unico''=20
ed egemonico di garante militare in sostituzione di processi di=
pacificazione
e di integrazione tra popoli.
E' importante la partecipazione di tutto il movimento antimilitarista ed=20
antimperialista che, nelle sue diverse forme, si e' mobilitato in questi=
mesi=20
di lotta nazionale ed internazionale (Comiso, Brindisi, Crotone, Taranto,=20
Napoli G7, La Maddalena, Gioia del Colle, Camp Derby, ecc.) nella
scadenza del 5/2/'96.
FACCIAMO APPELLO ALLA MASSIMA PARTECIPAZIONE ALL'ASSEMBLEA CHE SI TERRA' A=
=20
TARANTO IL 5 FEBBRAIO (nel pomeriggio) E AL PRESIDIO MILITANTE AL TRIBUNALE=
=20
DI TARANTO A PARTIRE DALLE ORE 9:00.

Coordinamento Pugliese Regionale delle Realta' Antagoniste

INFO: collettivo politico CITTA' VEKKIA- tel/fax 099-7399695