A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Francais_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkurkish_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #289 - autobiografia, Leggi: Rouillan, "Dieci anni di azione diretta" (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Tue, 1 Jan 2019 08:50:39 +0200


Per dieci anni, il gruppo di azione diretta si è evoluto tra clandestinità e attività legale, tra prigione e guerriglia. Jean-Marc Rouillan offre una preziosa testimonianza. ---- L'assassinio del giovane maoista Pierre Overney, nel febbraio 1972, da una veglia Renault, segna una svolta per la sinistra rivoluzionaria francese. Lo spirito del 68 si affievolisce. Gli attivisti poi pongono la domanda sulla transizione alla lotta armata. Alcuni gruppi hanno già preso il tuffo, cullato da anti-Franco, le lotte anticarceral, anti-imperialismo e una nuova esperienza politica: l'autonomia dei lavoratori. E 'in questo contesto che nasce Direct Action (DA), il cui nome è un riferimento al sindacalismo rivoluzionario della CGT prima del 1914. Questa è la storia che raccontiamo Jean-Marc Rouillan in dieci anni di azione diretta. Una testimonianza 1977-1987. Dal bombardamento del CNPF (antenato del Medef) il 1 ° maggio 1979 all'arresto di Vitry-aux-Loges nel febbraio 1987, l'autore ha condotto un decennio senza fiato, durante il quale dC, tra il carcere e sotterranea, moltiplica espropri e rapine in banca, gli attacchi contro i corpi militari del La NATO o le rappresentanze in Francia del FMI e della Banca Mondiale. I collegamenti con la RAF tedesca, il CCC belga, la Brigate Rosse italiane e di altre organizzazioni turche e palestinesi, registrare l'azione di AD in un contesto internazionale, che tenta di spostare le linee e scuotere il cuore dell'imperialismo.

Una lotta armata tagliata fuori dalle masse
Tuttavia, la storia di AD non si limita alla guerriglia e alla massacrante vita degli immigranti illegali. I suoi attivisti, prima del loro grande salto nella lotta armata, erano attivi e attivi nel movimento autonomo e libertario, oltre che nell'azione sindacale. Nel 1981, con l'elezione di Mitterrand, Rouillan ei suoi compagni vengono amnistiati e recuperano la libertà. Quindi apre un nuovo periodo con l'istituzione di " basi rosse ". Nel distretto di Goutte-d'Or, un ex bordello, condannato alla distruzione, è accovacciato. Ospita famiglie turche, lavoratori arabi o egiziani licenziati e gettati in strada dal loro capo. Sul modello dei centri sociali all'italiana, la Comune dei lavoratori e dei contadini del XVIII secolooffre corsi di alfabetizzazione, svolge richieste nei supermercati e poi distribuisce cibo alla gente di Barbès. Crea un laboratorio di abbigliamento autogestito, offre uffici per le organizzazioni turche che combattono contro la dittatura di Ankara. Un'esperienza significativa, che si concluderà sotto i colpi dello stato di polizia.

Chiusa questa parentesi " legale ", l'ANNUNCIO torna a nascondersi. Scelta che si rivelerà in una situazione di stallo, con alcuni anni dopo, lo smantellamento finale del gruppo e della prigione. Rouillan riconosce il fallimento a lungo termine della lotta armata, quando finalmente viene svelata l'avanguardia e tagliata fuori dalle masse. Tuttavia, egli concede un risultato in questa epica: " i tenori della politica istituzionale criticavano non solo l'AD per l'azione armata, ma perché la guerriglia materializzò la contro-violenza di classe rivoluzionaria che mise in pericolo le loro posizioni. L'AD ha impedito loro di votare in pace, per protestare gentilmente con la famiglia. "

Con la lettura a volte dura, la scrittura militante, la prosa marxista-leninista impressa, la testimonianza di Rouillan, è tuttavia indispensabile per coloro che sognano, ieri come oggi e domani, di un mondo libero dalla barbarie e dall'ingiustizia sociale.

Jérémie (AL Gard)

Jann Marc Rouillan, 10 anni di Direct Action, Una testimonianza 1977-1987 , Editions Agone, 2018, 408 pagine, 22 euro.

http://www.alternativelibertaire.org/?Lire-Rouillan-Dix-ans-d-Action-directe
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center