A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) cnt.es: Un anno nella Comune internazionalista di Rojava (ca) [traduzione automatica]

Date Fri, 9 Nov 2018 07:39:20 +0200


Un anno fa, il 12 giugno 2017, abbiamo condiviso la prima dichiarazione pubblica della Comune internazionalista Rojava, presentando il nostro progetto al mondo. Sempre il 12 giugno è il compleanno di Anna Campbell, Sehid Helin Qereçox, che dà il nome alla prima Accademia Internazionale di Rojava. ---- Oggi, dopo un anno di lavoro senza sosta, guardiamo indietro e vediamo i grandi passi che abbiamo fatto quest'anno. ---- Dopo la presentazione pubblica della Comune sotto il motto "imparare, sostenere, organizzare", abbiamo iniziato a sviluppare il nostro lavoro e i nostri progetti, mettendo in pratica le idee e i sogni che avevamo e cercando un posto per costruire la prima accademia internazionalista del Federazione democratica della Siria settentrionale. Dopo alcuni mesi, abbiamo finalmente trovato il posto giusto e alla fine dell'estate del 2017 abbiamo iniziato a costruire l'accademia. Da allora, abbiamo lavorato principalmente su 3 linee principali: internazionalismo, liberazione delle donne ed ecologia.
Per quanto riguarda l'internazionalismo, il nostro compito principale è stato la costruzione dell'Accademia Internazionalista, il luogo in cui discutere, studiare, investigare e anche accogliere nuovi internazionali che vogliono anche imparare, sostenere e organizzare la Rivoluzione del Rojava. Allo stesso tempo, abbiamo lavorato alla costruzione della Comune internazionalista di Rojava, intesa come la struttura organizzativa per noi e gli altri internazionali che desiderano unirsi, sviluppando un sistema e una rete per integrare e rafforzare la dimensione internazionale di questa rivoluzione.
Per quanto riguarda l'ecologia, abbiamo lanciato la campagna "Rendi Rojava Green Again" in coordinamento con altre istituzioni che lavorano su questioni relative all'ecologia. Scriviamo un libro che inizieremo presto a pubblicare in diverse lingue, presentando il nostro progetto e cosa ci motiva a realizzarlo. Il nostro obiettivo principale è diffondere una prospettiva ecologica della vita rivoluzionaria, costruire la nostra accademia con un approccio sostenibile e avviare una cooperativa di alberi per aiutare il rimboschimento delle terre aride della Federazione democratica della Siria settentrionale.
Per quanto riguarda la liberazione delle donne, le donne della comune si organizzano come un gruppo autonomo, collegandosi direttamente con le diverse istituzioni e strutture del movimento delle donne in questa rivoluzione. Sosteniamo anche diversi progetti e campagne del movimento delle donne, prendendo parte al lavoro sviluppato da Jinwar, il villaggio ecologico delle donne. Inoltre studiamo e organizziamo programmi educativi sui jineolojî e sui movimenti di liberazione delle donne.
Ma nel bel mezzo di questo primo anno di vita come Comune, scoppiò la guerra Afrin. Sappiamo che la rivoluzione sarà in difesa della terra o che non ci sarà posto per la rivoluzione, quindi abbiamo visto la necessità di fermarci con i nostri progetti per partecipare alla Resistenza di Afrin, principalmente facendo traduzioni, lavoro di solidarietà internazionale e altri tipi di lavorare con i media.
L'invasione di Afrin fu dura e brutale. È molto triste vedere che l'esercito turco e le altre forze armate islamiste stanno distruggendo la regione più bella del Rojava. La guerra in Afrin ci ha influenzato in modi che non avremmo mai potuto immaginare prima. L'invasione, la lotta, la resistenza ... hanno aperto per noi processi di dibattito e riflessione su ciò che dovrebbe essere, e ciò che può essere, il ruolo dell'internazionalismo oggi. Anche su come possiamo aiutare e contribuire, come internazionalisti, alla rivoluzione del Rojava e a tutti i movimenti e le lotte di resistenza in tutto il mondo. Molti amici persero la vita combattendo per resistere all'invasione fascista, e anche molti amici internazionalisti caddero in questa guerra. Nella sua memoria, continueremo a camminare per la sua strada.
In questo ultimo mese di maggio, dopo diversi mesi di costruzione dell'accademia, abbiamo finalmente finito. Abbiamo deciso di chiamarlo "Internationalist Academy sehid Hêlîn Qereçox" in memoria di Anna Campbell, combattente britannica nella YPJ che cadde in Africa ad Afrin. Con tristezza per la loro perdita, ma allo stesso tempo con la volontà di continuare la loro lotta contro il fascismo e l'oppressione patriarcale, abbiamo iniziato il primo corso di formazione della nostra accademia.
Continuiamo anche con il lavoro ecologico della campagna Make Rojava Green Again, traduciamo e pubblichiamo in diverse lingue un articolo sull'importanza della lotta delle donne nella rivoluzione, abbiamo avviato un progetto radiofonico internazionalista in collaborazione con altri internazionali in Rojava, abbiamo pubblicato Diversi articoli e lettere di solidarietà internazionale sul nostro sito web, ecc. Ma, naturalmente, il nostro progetto principale di questo mese è stato quello di organizzare questo primo corso di formazione.
Ora, dopo un anno di intenso lavoro, siamo riusciti a organizzare un corso di formazione di un mese sia per i nuovi arrivati che per quelli che sono stati qui dall'inizio della Comune. L'educazione comprendeva lezioni di lingua curda, dibattiti ideologici, conoscenza della società, storia del Vicino Oriente e popolo curdo e, naturalmente, dibattiti sull'internazionalismo e sulla storia della Comune. Qualche giorno fa abbiamo terminato questo primo corso di formazione, e una nuova ondata di internazionalisti provenienti da diverse parti del mondo sta iniziando a lavorare e viaggiare intorno a Rojava, partecipando ai lavori della Comune. Siamo molto felici di vedere come questo progetto sta crescendo e evolvendosi, consolidando passo dopo passo,
Oggi siamo orgogliosi di dire che la Comune internazionalista di Rojava è più forte che mai e che questo è solo un ulteriore passo verso il movimento democratico e rivoluzionario che sta crescendo e collegandosi in tutto il mondo. Per tutte queste ragioni, invitiamo ancora una volta tutti gli internazionalisti, i rivoluzionari e le forze democratiche, tutti coloro che vogliono camminare con noi, per imparare, sostenere e organizzare questa rivoluzione. Perché sappiamo che il Rojava può essere la scintilla che accende un nuovo modo di intendere la vita, di sviluppare una società al di fuori del capitalismo, del patriarcato e degli stati-nazione. E perché sappiamo che questo è solo l'inizio. Come disse una volta Sehid Hêlîn:

Dovresti combattere con noi e accendere i fuochi della resistenza.
- Vieni a combattere con noi, per accendere i fuochi della resistenza.

Biji Soresa Rojava!
Lunga vita alla solidarietà internazionale!

Fonte: https://internationalistcommune.com

http://cnt.es/noticias/un-a%C3%B1o-en-la-comuna-internacionalista-de-rojava
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center