A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #284 - Comunità: disimpegno dallo stato, vero scandalo e falsa scusa (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Tue, 12 Jun 2018 07:34:28 +0300


Per diversi anni, si vede apparire, sul frontone dei municipi, degli hotel dei dipartimenti, all'ingresso degli asili o delle scuole, striscioni che protestano chiedendo più mezzi. Ma regolarmente, non sono fatti da personale arrabbiato, ma ... dai loro datori di lavoro, le autorità locali. E a volte dietro la rivendicazione dei brevetti delle comunità si nasconde lo sfruttamento dello staff e il disprezzo degli utenti. ---- Le autorità locali e regionali hanno una serie di missioni di servizio pubblico per garantire: manutenzione stradale, attuazione dei piani urbani locali, assistenza per l'infanzia, manutenzione delle scuole (per i comuni) ; gestione di azioni sociali, minimi sociali, manutenzione di college (per dipartimenti).

Un'ingiustizia al servizio dei capitalisti
Per garantire queste missioni, le comunità hanno un numero di risorse dell'ordine di 200 miliardi di euro. Più della metà di queste risorse proviene dalla tassazione locale (sulla popolazione e le imprese), ma una buona parte deriva da una sovvenzione statale, la dotazione operativa complessiva (DGF). Tuttavia, questo DGF è stato particolarmente colpito dagli anni dell'Olanda. Nel 2014 ammontava a 40 miliardi di euro, ovvero a più di un quarto delle entrate della comunità. Nel 2017, l'ultimo bilancio programmato dal governo olandese, era ... 30,86 miliardi di euro. Il declino è sostanziale: in quattro anni, le comunità hanno perso quasi un quarto delle risorse statali. Conosciamo il meccanismo: allo stesso tempo, tra il 2014 e il 2016, lo Stato ha fatto un regalo, principalmente sotto forma di credito d'imposta, 33 miliardi di euro alle aziende. Questo calo nel finanziamento statale delle autorità locali è quindi un puro e semplice trasferimento di denaro alle aziende. Il governo Macron si adatta bene a questa logica: una delle sue prime azioni, nell'agosto 2017, è stata quindi quella di trarre 300 milioni di euro dal bilancio comunitario dell'anno in corso. E le prospettive non sono migliori: il governo intende costringere le comunità a ridurre le loro spese di 13 miliardi di euro in cinque anni. Era quindi di trarre 300 milioni di euro il bilancio delle comunità dell'anno in corso. E le prospettive non sono migliori: il governo intende costringere le comunità a ridurre le loro spese di 13 miliardi di euro in cinque anni. Era quindi di trarre 300 milioni di euro il bilancio delle comunità dell'anno in corso. E le prospettive non sono migliori: il governo intende costringere le comunità a ridurre le loro spese di 13 miliardi di euro in cinque anni.

Di conseguenza, molte comunità hanno condotto una campagna negli ultimi anni per denunciare questo declino dei finanziamenti statali. Per fare solo un esempio, a dicembre 2015, il presidente della PCF della Val-de-Marne ha presentato al ministro della decentralizzazione e del servizio civile, Marylise Lebranchu, una petizione firmata alla fine da 27.000 Val-de-Marne. Marnais come parte di una campagna intitolata " Finanza locale, tutti mobilitati ! ". E questa denuncia viene emulata ben oltre le comunità "di sinistra " ". Questa è una delle storie preferite di François Baroin, presidente dell'Associazione dei Sindaci di Francia, che indignato indignato per una politica di austerità al servizio dei capitalisti, di cui è uno dei più eminenti rappresentanti.

Questo entusiasmo del consiglio comunale per la denuncia del declino delle dotazioni statali dovrebbe metterci nelle orecchie. Non sarebbe un modo per liberarsi facilmente delle proprie responsabilità verso il personale e gli utenti ?

Indignazione selettiva che cancella il datore di lavoro !
Prendi l'esempio della città di Montreuil (Seine-Saint-Denis). Questa grande città suburbana di Parigi, con oltre 100.000 abitanti, è gestita da una maggioranza comunale composita, sotto la guida del PCF. Il 16 novembre, stava organizzando una giornata " libera dal comune " , con il rafforzamento di una campagna di manifesti su edifici pubblici (scuole comprese), un rimorchiatore nelle cassette della posta di tutta la popolazione e inserisce nel giornale municipale: " Giovedi, 16 novembre, l'attività di tutti i servizi municipali nella città di Montreuil sarà sospesa e le strutture pubbliche saranno chiuse ." Coinvolto, il fatto che " lo stato ci deve 28 milioni di euro ".

Solo che, al tempo stesso, la rabbia sta fermentando nelle file del personale comunale, in particolare gli agenti della pulizia degli edifici, maltrattato dal capo installata al City Hall. Così, mentre il sindaco stava organizzando la sua grande sconfitta, i sindacati comunali CGT e CNT Montreuil hanno lanciato una petizione per chiedere che i posti vacanti sono riempite, una squadra remplaçant.es è a posto e che gli ufficiali CDD o CDI sono di ruolo. Le condizioni di lavoro per agent.es sono infatti sempre più insopportabile: Costretto assegnazione ad altre posizioni di loro spostamento brutale del luogo di lavoro abituale, limitando l'accesso alla formazione. Nel complesso, la " modalità di lavoro degradato È diventato la norma. Le conseguenze per gli utenti sono ovvie, soprattutto per i bambini che frequentano le 49 scuole nelle città, particolarmente colpite dalle mancate sostituzioni.

Dopo l'inverno, la mobilitazione del personale è passata di un livello. Dal 26 marzo, 150 agenti del servizio municipale della Pulizia degli edifici sono in lotta, anche se la mobilitazione si è indebolita al ritorno delle vacanze primaverili. Il sindaco, sollecitato a denunciare il disimpegno dello stato, ha trattato tutte le affermazioni con disprezzo. Dopo essersi rifiutata di ricevere i sindacati diverse volte, ha fatto alcune apparenti concessioni, ampiamente distribuite agli utenti per posta: sostituzione di 12 dipendenti di sesso femminile in congedo di maternità, 15 assunzioni tramite un'associazione di integrazione. Siamo ancora lontani dai 40 reclutamenti richiesti dall'inter-sindacato ! A questo stadio si dovrebbe notare che le richieste dei sindacati non sono massimaliste: le 40 assunzioni richieste rappresenterebbero, al massimo, 128.000 euro di stipendi ... cioè lo 0,1% del libro paga della città !

Morale: il comune di Montreuil è un capo come gli altri, ed è vero per tutte le comunità.

Non è perché ha lasciato le parti alla testa, che agisce in modo diverso. Qualunque sia la maggioranza al potere, vediamo che dietro le buone intenzioni esposte si nasconde la triste realtà della gestione in un contesto capitalistico. Possiamo difendere verbalmente il servizio pubblico a livello nazionale e degradarlo concretamente a livello locale. Dalla parte di AL Montreuil, questo doppio discorso è stato denunciato attraverso la partecipazione a iniziative dello staff e la diffusione di un opuscolo al personale comunale. La mancata candidatura alle elezioni comunali ci offre libertà di parola e chiarezza nell'analisi e nel sostegno del personale, cosa che non avviene per quasi tutte le altre organizzazioni di sinistra. estrema sinistra sulla città. AL è dalla parte dello staff, !

Jules (AL Montreuil)

http://www.alternativelibertaire.org/?Collectivites-Desengagement-de-l-Etat-vrai-scandale-et-fausse-excuse
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center