A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL September - 1977: Caccia alla strega nel CFDT (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sun, 8 Oct 2017 10:07:15 +0300


Il CFDT è stato, dopo il maggio 1968, un'unione che ha portato su una scala di massa la lotta anti-capitalista e di autogestione, in forme che potrebbero essere diverse a seconda delle federazioni, dei sindacati e delle sezioni. Ma poco prima del " rifocalizzazione " del 1979, una caccia alle streghe mira ai militanti più attivi. ---- Il CFDT è ora un'organizzazione sindacale di collaborazione di classe, ma questo non è sempre stato il caso. Per raggiungere questo " riorientamento ", è stato necessario eliminare i sindacalisti dalla metà degli anni '70. Vale a dire, quelli che, spesso, si sono uniti al CFDT in post-68 anni attiré.es dalle posizioni radicali della democrazia centrale e interna CFDT che non ha poi offerto la CGT. Già nel 1976, ad esempio, l'unione dei dipartimenti della Gironda è stata sospesa a causa del suo sostegno alle commissioni dei soldati [1]. Questo punto di svolta, che sarà effettivo nel 1979, al momento del fallimento della lotta degli autori di acciaio della Lorena [2], mira a sostituire il sindacalismo per accompagnare l'azione colpita, la negoziazione verso l'equilibrio del potere.

Al centro di classificazione Lyon-Gare, "si muove "

Sospensioni, andremo alle esclusioni. Alcune sezioni sindacali sono considerate troppo reticenti. Le pratiche " bassiste ", vicine al sindacalismo rivoluzionario, possono irritare i leader confederali e federali, vicini al partito socialista. Questo è il caso della sezione CFDT-PTT del centro di classificazione Lyon-Gare. Ecco come i sindacalisti CFDT, futuri esclusi, presentano questo luogo dove lavorano e militano: " Lyon-Gare. Un vecchio edificio grigio. Due piani. Attaccato alla stazione di Perrache da un ponte coperto sulla strada Gilibert. La costruzione ha quasi un secolo di età. È stato strettamente per un lungo periodo. All'interno, per muoversi, bisogna superare, imbrogliare, salire sui carrelli pieni di borse[postali].[...]Stazione di Lione. Poco più di mille dipendenti. Per la maggior parte degli agenti (ordinatori di sacchetti) o agenti (ordinatori di lettere). Per non parlare di 300 ausiliari che riempiono i buchi, cambiano servizio e occupazione, a seconda delle esigenze dell'amministrazione, fanno i lavori più sporchi, sono i peggiori pagati e possono essere buttati fuori durante la notte senza preavviso.[...]Lyon-Gare. Forte organizzazione del personale (dal 60 al 70 %). Gli impiegati sono i dipendenti pubblici più combattivi. Gli agenti dei centri di smistamento sono i lavoratori postali più combattivi. Lyon-Gare è stata una delle prime aziende a Lione a sciopero nel maggio del 68. È stato il primo ufficio del Rodano a iniziare durante lo sciopero di 74 [3]. Era l'ultima volta a tornare al lavoro. Con quasi 100 % degli attaccanti costantemente [4]. "

In questo ambiente e clima, la sezione CFDT ha 185 membri e membri nel 1977. È stato animato da Georges Valero, un postino e scrittore che aveva precedentemente passato attraverso il CGT e il PC prima di " sbattere " con Mai 68 e " muoveva " . Vale a dire, va facilmente a conflitto, promuove assemblee generali e non si proibisce di parlare del luogo di lavoro del LIP [5], dell'antimilitarismo, dell'ecologia ... E 'questo che saranno rimproverati.

Il fulmine di esclusione

27 SETTEMBRE 1977, i 20 membri del comitato esecutivo (EB) della sezione CFDT del centro di smistamento della stazione di Lione sono esclusi dal ufficio provinciale del sindacato CFDT-PTT Rodano, a seguito di un arresto del suo ufficio nazionale [6]. La questione della democrazia sindacale è al centro di questa esclusione collettiva. Per l'ufficio dipartimentale, Lione Gare CE è una " tendenza " , infatti, prendere iniziative autonome che non soddisfano il " federalismo " della CFDT. È accusato di aver agito per conto della sezione " fuori da qualsiasi decisione delle strutture responsabili del CFDT "sia nella lotta anti-militarista, nel " coordinamento delle lotte " attorno al PIL o nella partecipazione alla dimostrazione anti-nucleare a Creys-Malville. Per le autorità nazionali e regionali del CFDT-PTT, questo è spiegato dall'influenza di sinistra all'interno della CE di Lyon-Gare. Così l'organizzazione di una riunione del " sinistra sindacale " della CFDT-PTT Rhone a casa di un membro della CE nel 1975, o la riproduzione di un volantino dell'Organizzazione Comunista dei Lavoratori (OCT piccola organizzazione dell'estrema sinistra del tempo) nel giornale della sezione sono tra le rimostranze fatte agli esclusi. Per i membri della CE di Lyon-Gare, che sostengono che vi sia un'intrusione sulle regole democratiche interne della loro esclusione, non esiste " Frazionismo ", in quanto considerano rappresentativi della loro base. Un " lavoratore postale escluso ", intervistato da Libération, testimonia le pratiche sindacali a Lyon-Gare: " Per ogni iniziativa, si trattava di raccogliere il maggior numero possibile di membri, essendo sempre il più vicino alla base. Appena ci fu un problema, abbiamo detto a noi stessi - "Andiamo al locale" e abbiamo discusso con i più aderenti possibile. " [7].Il 3 ottobre 1977 la CE ha stabilito riunisce membri della sezione. Cento e venti di loro firmare una mozione riaffermando la loro fiducia e chiedendo la sua immediata reintegrazione. Pochi giorni prima, il 30 settembre gli esclusi hanno rilasciato una dichiarazione a " tutto il sindacato CFDT-PTT, a tutti CFDT unione, a tutte le strutture, associazioni, UR, UD, sindacati, sezioni, UIB " dove hanno chiamato una " battaglia " per il loro reinserimento. Perdere questa battaglia Rhone-CFDT PTT dipartimentale Congresso 23 maggio 1978 (da 40 mandati contro 28 e 5 astensioni), i membri del CE andrà in ogni caso di tenere l'incontro con gli altri esclusi i cancelli il 38 ° congresso confederale CFDT di Brest, nel 1979.

Per la democrazia sindacale

Questa esclusione non va inosservata. Da un lato perché gli esclusi sono organizzati per essere conosciuta - e funziona da diversi sezioni, sindacati, interrelazioni Unioni basate (UIB, un altro nome UL) e anche la federazione delle Finanze della scissione CFDT prese di posizioni ufficiali contro l'esclusione e scrivere in tale federazione CFDT-PTT e confederazione. D'altra parte, perché è un'opportunità per tutti i correnti sindacalisti critici per la campagna per la democrazia sindacale. Questo è il caso ad esempio del sindacato dei giovani lavoratori dell'Unione dei Comunisti Anarchici (UTCL), in particolare del settore postale, molto attivo [8]. La griglia di lettura è quella di una subordinazione degli interessi dell'unione a quelli del PS (diversi leader CFDT-PTT sono membri della Ceres, una corrente del PS): " Gli attivisti del Partito Socialista sta cercando per un bel po 'di tempo fa la cinghia di trasmissione CFDT di un partito che non ha una buona immagine nella classe operaia. Perché tutto è buono. Dimentichiamo il riferimento al principio del federalismo e del potere dei membri, tutti noi la gomma che ha permesso lo sviluppo della CFDT dopo il 1968 la democrazia con capacità di gestione di idee, ecc Potere politico, il luogo delle decisioni tende a muoversi sempre di più. Le sezioni sono sempre più frammentate, il ruolo guida dei sindacati regionali sta sviluppandosi.[...]In questo caso, ciò che gli attivisti comunisti libertari difendono non è questo o quel gruppo politico, è la necessità per il funzionamento democratico dell'Unione: democrazia sindacale. " [9]

A questo si aggiunge il contesto delle elezioni parlamentari del marzo 1978. " I nostri burocrati hanno scrupoli. Il loro obiettivo è chiaro: evitare sfide nel sindacato pensano di poter evitare che i lavoratori a continuare la lotta se la sinistra parla di governo 78. " Al momento l'unione della sinistra, PCF che unisce e PS, è infatti fornito di punta per vincere e questa prospettiva è visto come un inevitabile " sbocco politico " per le lotte degli ultimi dieci anni [10]. Per i sindacalisti militanti e l'estrema sinistra, è chiaro che una tale vittoria (che non accadrà) non mettere in pericolo le lotte non disturbare " compagni ministri ".

In entrambe le analisi c'è una forte domanda di democrazia di autogestione: nell'unione, con l'accento sul " potere ai membri " contro il controllo del Ceres / PS e delle tendenze politiche ; e, più in generale, dell'autonomia dei lavoratori nei confronti del governo, dello Stato e delle parti.

Da CFDT autogestito al sindacalismo alternativo

Ma per condurre questa campagna è anche un'occasione per sottolineare che nel CFDT " democratico ", ci possono essere esclusioni, come al CGT " stalinista ". Naturalmente, per la confederazione CFDT, questa è solo un'agitazione di sinistra. E la CFDT News, del 14 ottobre 1977, non si è allontanato dall'accensione dei contraffari in questo senso: " Per quanto riguarda un problema interno ai sindacati PTT del Rodano e della Federazione, le altre strutture non hanno per non intervenire sotto la pressione di altre sezioni CFDT, con il sostegno dei militanti OCT e del LCLU in particolare, gruppi a cui diversi sono esclusi. "(infatti, l'UTCL non ha attivista attivo a Lione in questo momento). La sezione di Lyon-Gare è presentata come " divisa in sottosezioni autonome ", che vivono " sul margine dell'unione " ei cui militanti cercano di " ostacolare definitivamente la pratica sindacale democratica ". Al contrario, il discorso di coloro che respinge queste esclusioni si basa sulla legittimità democratica dei membri.

Altre sezioni, senza dubbio anche troppo agitate, pagheranno ciò che diventa, anche prima del " rifocalizzazione " "1979 un'ondata di esclusioni. Nel gennaio 1978, la sezione BNP delle banche di Parigi dell'Unione, con più di 1000 membri, che viene sospesa. Nel marzo del 1979 è stata la volta del consiglio dell'unione della sezione CFDT di Usinor Dunkerque, che raggruppa 800 e membri aderenti, per la sospensione. Si pone la questione del mantenimento dei collettivi sindacali che sono state costruite sotto CFDT etichetta per molti anni. Va innanzitutto notato che per molti, e désemparé.es écoeuré.es, questo segna la fine del loro impegno. Ma altri continuano. Unisciti alla CGT non è poi un'opzione, in quanto questo è fondamentale per l'opposto di sindacalismo e che essi praticano.

Al fine di preservare lo strumento collettivo costruito da diversi anni, " l'attività umana e vivente del sindacalismo " [11], furono creati i primi sindacati alternativi e indipendenti: l'Unione Democratica delle Banche (SDB) (SLT) di Usinor-Dunkerque e, per quanto riguarda i lavoratori postali di Lyon-Gare, l'Unione dei lavoratori autonomi, il SAT.

Pochi anni dopo, nel giugno 1984, sarà ancora una volta exclu.es CFDT, Air Inter, che creerà l'Unione Nazionale dei trasporti inter-personale (SNPIT). Poi è la creazione nel 1989 della prima unione Solidaires, unitario, democratico (SUD), PTT proprio [12], prima della loro moltiplicazione dopo gli scioperi di novembre-dicembre 1995. Si vedrà, quindi, che la sinistra sindacale, forgiato in lotta post-68 anni, profondamente segnata dal autogestione e dinamica risolutamente anticapitalista è riuscito a dare un futuro.

Theo Rival (AL Orléans)

[1] Vedi " 1975: vivono, soldati comitati " Alternative Libertaire nel gennaio 2015, e " Sfidare i militari. Comitati dei soldati, antimilitarismo e sindacalismo nei settanta ", L'utopia del giugno 2017.

[2] Cfr. " I baroni d'acciaio che avevano posato il culo su tutta la regione e avevano respirato attraverso l'industria siderurgica " in Alternative Libertarian No. 182 del marzo 2009.

[3] Vedi " 1974: il grande sciopero della PTT ", Alternatore libertario del novembre 2014.

[4] Estratti dalla introduzione del dossier presentato dai venti membri del comitato esecutivo della stazione di Lyon centro di smistamento della loro esclusione dal sindacato CFDT-PTT del Rodano, di 32 pagine opuscolo pubblicato nel 1977. Archivio confederale CFDT Settore Organizzativo, 8H2226.

[5] Vedi " 1973: Lip, Lip, Lip, Hooray ! " Alternatore libertario del giugno 2013.

[6] Vedi Jorge Valero, né Dio né sindaco. Da Charléty alla pecora nera, La Digitale, 1989 e Christian Chevandier, La Fabrique d'une génération. Georges Valero postino, attivista e scrittore, Les Belles Lettres, 2009.

[7] " " Siamo stati tutti ", intervista di un postino escluso dal CFDT ", osservazioni raccolte da Chantal Desprez, Libération, il 21 ottobre 1977.

[8] Theo Rival, sindacalisti e libertari. Una storia dell'Unione dei lavoratori comunisti libertari (1974-1991), edizioni alternative libertarie, 2013.

[9] " CFDT-PTT-Lyon, democrazia sindacale ", firmato dal settore PTT UTCL, Tutto il potere agli operai del 15 novembre 1977.

[10] Ciò non accadrà, e non sarà fino al 1981 per il PS di prendere potere ... con il successo che è conosciuto in termini di " presa politica " alle lotte. Vedi " 1982: la sinistra nel potere è convertita in" rigore " , libertario alternativo del giugno 2012.

[11] Patrice Spadoni, " A proposito di sindacati indipendenti ," Lotta ! (mensile del UTCL) del febbraio 1986.

[12] Éric Sionneau, "

http://www.alternativelibertaire.org/?1977-Chasse-aux-sorcieres-dans-la-CFDT
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center