A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours

Links to indexes of first few lines of all posts of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #269 - ecologia, L'energia eolica industriale: un accordo di rete (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sat, 11 Mar 2017 10:19:11 +0200


Francia partecipa a "sforzo" per aumentare la produzione europea di energia rinnovabile. bene abbiamo visto la fioritura vento nel territorio, il numero a più che raddoppiare entro il 2023. Tuttavia, essi sono soggetti a dispute locali come a Saint-Victor-et-Melvieu, in Aveyron. ---- Lo Stato ha il prefisso per sfruttare a pieno tutte le sue "risorse eoliche" su diversi siti importanti. Questo viene fatto dal 2013, un accordo tra i comuni e gli operatori - un sindaco accetta un progetto in cambio delle tasse indotte -, il tutto supervisionato da parte delle regioni. Una volta valutati capacità, i permessi distribuiti e costruito turbine a vento, li collegano alla rete. Di proprietà di comuni, quasi l'intera rete è gestita da RTE (energia elettrica Transport Network), una filiale di EDF.

Questo sistema, con inchieste pubbliche e altri intermediari, è stato ritenuto troppo lungo e noioso, che è stata semplificata dalla legge sulla transizione energetica nel 2015. Possiamo vedere in rapida successivo a quello della locale, n 'è che l'origine delle risorse, non richiesta o le preoccupazioni dei residenti e abitanti[1]. Un trasferimento costo è a beneficio del mix energetico globale a scapito di scorta come un corpo di legge è istituita per promuovere l'espansione di questo sistema.

La colonizzazione e la difesa

Il sud del Massiccio Centrale è riconosciuto come uno dei più grandi depositi eolici francesi. Nei primi anni 2000, i progetti iniziano a materializzarsi, e lotte comitati o associazioni locali costituite per difendere i territori. Queste lotte sono spesso chiamati NIMBY (non nel mio cortile) dai produttori perché essi sottolineano la difesa del paesaggio, i fastidi diretti turbine eoliche per l'uomo e gli animali.

La debolezza di queste lotte è che sono frammentarie, in luoghi e contro vari colonizzatori industriali. Aveyron, è seguito l'annuncio della installazione di un grande trasformatore elettrico combattere una nuova collettiva nata nel comune di Saint-Victor: il Amassada[2]. Il nemico questa volta è la stessa in tutti i siti, è RTE, che ha deciso di implementare più trasformatori della regione che collegano tutte le turbine eoliche, tra cui un centro (o altissima tensione THT) che servono a fornire di energia elettrica tra cui la Spagna e il Marocco.

la cabina del Amassada, invece di lotta e di socialità

Il gruppo denuncia l'inutilità del progetto dal punto di vista di una regione in cui fabbisogno di energia elettrica sono coperti da energia idroelettrica. Inoltre, il titolare della struttura (il Comune) si scaricare un piccolo milioni, che si riflette sulle abonné.es rete fattura. Tuttavia è bene non solo infrastrutture costose ma più dannoso che la città ospiterà.

Si tratta di un prodotto ancora curioso molto comune della mentalità del capitalismo "verde" vento diventa una risorsa, una risorsa che è commerciabile (o "condivisibile" per gli spiriti positivi). Solo che Saint Victor è la questione della sovrapposizione di produzione (e quindi il loro impatto). Se una città ha l'acqua e vento in abbondanza, deve essa deve presentare al l'interesse collettivo? Anche essere colpiti negativamente?

Per lo Stato e EDF, la questione è risolta. Essi iscritti nella legge transizione energetica che l'elettricità è l'energia di domani (se nucleare, eolica o solare), l'unica domanda è che di trasporto. L'attuale capo della RTE, François Brottes, era l'editore di questa legge, è stato in grado di mettere tutti gli accordi vantaggiosi per lo sviluppo di EDF. Come ad esempio la "semplificazione" delle procedure di attuazione della rete, il che significa in realtà che la consultazione pubblica ha poco valore (a Saint-Victor è riassunta a decidere quale terra verrebbe sacrificato).

E peggio: fino al 2012, EDF valutati in infrastrutture di mercato azionario come parte del suo capitale immobiliare, mentre i Comuni erano i veri proprietari. Questa situazione è stata resa illegale, François Brottes è stata ripristinata. Nel 2014, era lui che aveva superato i rifiuti decreto discarica a Bure. A questo livello, è quindi assolutamente non si può parlare di energia in modo chiaro rinnovabili o fossili ... è il "mix".

aumento parco elettrico

Durante l'ondata di freddo nel mese di gennaio saremo in grado di sentire il Ministro dell'Ambiente Ségolène Royal sul tema: "Non sta per finire l'energia nucleare, è solo dalla convergenza di energie che si arriva a passare l'inverno. " Quindi non più per lo smontaggio, ma l'aumento del parco elettrico aggiungendo provenienza. Questo è probabilmente l'unica risposta questi vandali sono in grado di Stato data l'urgenza della conservazione dell'energia. In questo contesto generale, il Amassada chiamato per una grande manifestazione contro "il trasformatore di mille mulini a vento '21 gennaio 2017.

Allo stato di avanzamento della procedura per l'installazione del trasformatore, ha bisogno solo l'accordo del prefetto per dare il calcio d'inizio del lavoro. In risposta, il 21 gennaio a Rodez, 400 persone mobilitate e resi processione per la città al ritmo di un-TEN contro coro. Il Amassada ha avuto l'opportunità di costruire una "caddies Dragon" pieni di rifiuti, hanno lasciato un memoriale davanti alla prefettura di seppellire simbolicamente il progetto. Cartoni animati dei principali protagonisti del progetto (e José Bové, molto coinvolti in energia eolica) sono stati aggrappati a un pilone elettrico falso.

Diversi collettiva ha preso la parola per riconoscere i funzionari eletti che li ignorano, così come i membri del governo come Ségolène Royal, sul "mix", si vantava - quando non c'è vento sul pianoro Lévézou il settantaquattro vento! In risposta, la polizia mobili gasato l'evento. Eppure, la rabbia è legittimo, soprattutto su quello che dovrebbe portare l'energia eolica alle comunità. Oggi sanno che aumenti delle tasse, mentre una città vicina, non il vento, è stato in grado di stabilire le infrastrutture collettive di cui come un negozio di alimentari ... L'energia dovrebbe rimanere un reparto di sviluppo locale, e non alla speculazione internazionale.

annegati Pipino (AL Aveyron)

[1]Cfr Alternative Libertaire n ° 244: "L'energia eolica industriale: Il vento è denaro" .

[2]Maggiori informazioni su https://douze.noblogs.org

http://www.alternativelibertaire.org/?Eolien-industriel-une-affaire-de
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center