A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Union Communiste Libertaire UCL - Antipatriarchy: Il contenimento deve essere pensato anche per le donne (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Thu, 14 May 2020 10:07:15 +0300


Ogni giorno, noi donne viviamo disuguaglianze e violenza. Per molti di noi, questa osservazione è stata fortemente accentuata dal confinamento. Questo, come annunciato dal governo, non farà che peggiorare questa situazione perché, anche se alcuni di noi saranno in grado di tornare al lavoro, dovremo subire le ingiunzioni per "recuperare il tempo perduto" mentre lavorano ancora vantaggio del solito. E per gli altri, che rimarranno confinati nelle regioni più colpite dal virus, non ci sono misure all'orizzonte. ---- Quasi due mesi dopo l'inizio del parto, nessuna delle tanto attese misure di emergenza era stata adottata per alleviare le donne, in particolare le più precarie, le più ostacolate dai loro diritti e le più colpite dalle conseguenze di questo confinamento. Tuttavia, queste misure erano state richieste dalle stesse donne e in particolare dai lavoratori sul campo. In particolare per quanto riguarda il sostegno ai settori che impiegano principalmente donne che sono essenziali per il funzionamento della società durante il parto (salute, istruzione, manutenzione dei locali, vendite, ecc.). Ciò richiede un più facile accesso all'aborto e alla contraccezione, la garanzia dei diritti sociali ed economici, l'accesso ai servizi sociali e alla salute, i diritti delle donne migranti. Con altrettanta urgenza,

Non solo tutte le questioni che solleviamo non sono state affrontate, ma le donne, che i precari, violenti, distrutti reclusione, quando non le uccide, vengono rimandate a tassi infernali.

Siamo minacciati dalla passività delle autorità pubbliche, anche se sono le prime a preoccuparsi.

Essere una donna è già essere precario . Ma, in tempi di crisi, questa precarietà aumenta. Precarietà che dobbiamo anche alle molte misure di austerità adottate negli ultimi anni: diritto del lavoro, disoccupazione, pensione, ecc.

Ora è essenziale:
Supportare i settori che impiegano principalmente donne e tutti i cosiddetti mestieri di "prima linea".
Garantire l'autonomia economica delle donne e i diritti sociali.
Fornire soluzioni che consentano una vera riconciliazione tra vita familiare e professionale durante il parto. Che fino alla normale ripresa della scuola e alle modalità di accoglienza collettiva della prima infanzia per tutti: per consentire alle madri di famiglia che desiderano che siano in grado di mantenere la disoccupazione parziale dopo il 2 giugno e di trarre profitto aiuto aggiuntivo.
Garantire la sicurezza delle donne vittime di violenza domestica: sfratto dal domicilio del coniuge violento, creazione di posti di lavoro destinati a sostenere le donne vittime di violenza, ecc.
Supportare le donne monoparentali.
Supportare tutte le persone trans: violenza domestica, isolamento, insicurezza, problemi di accesso al trattamento, rinvio delle operazioni, ecc.?
Supportare l'accesso delle donne alla salute e i loro diritti sessuali e riproduttivi: aborto e contraccezione, salute mentale e fisica.
Garantire i diritti delle donne migranti (con o senza documenti) e dei loro figli.
Proteggi le donne prostitute.
Commissione antipatriarcata dell'UCL, 9 maggio 2020

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Le-confinement-se-doit-de-penser-aux-femmes-aussi
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center