A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Canada, Collectif Emma Goldman - [Lettera aperta] In seguito, nulla sarà più lo stesso ... (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Tue, 12 May 2020 08:07:03 +0300


Condividiamo con te questo testo che ci è stato inviato via email dal suo autore (Michèle Victor). Non esitare a fare lo stesso e inviaci le tue notizie e lettere di opinione: LETTERA APERTA ---- I ---- LANDING ---- 12.000 anni fa, eravamo diecimila sulla terra. Dopo la grande glaciazione, il riscaldamento globale ha spinto il ghiaccio verso i poli. Nomadi, siamo cacciatori-raccoglitori. Nel Mesolitico, molti di noi si stabilirono e diventarono coltivatori, allevatori, ceramisti. Il resto lo sappiamo. ---- Nel corso della nostra storia, e più che mai nel corso dell'ultimo secolo, il nostro genio è consistito nel commettere atti folli con un'abilità indefinitamente rinnovata? ---- Dopo ... La grande (dis) illusione? ---- Con quale miracolo si verificherebbe un cambiamento radicale, quando l'enormità del sito, il peso delle abitudini, la noia di dover affrontare questioni irritanti, l'inerzia ipocrita degli eletti nonostante noi, suggerisci che tutto ricomincerà da capo, in peggio? Saremmo mitizzati da non riuscire più ad analizzare ciò che ci ha formattato anche nelle pieghe più profonde delle nostre coscienze? L'autocensura ci governa ancor più di ciò che ci reprime. Le nostre brutte pieghe non rischiano di impegnarci in un fatalismo che è diventato un modo funzionale di non pensiero, di non azione? A furia di aspettare domani, qui siamo rigidi, paralizzati dal reumatismo, desiderando che finiamo, che siamo pieni e che siamo esposti al museo dell'uomo. I futuri visitatori del museo si pizzicheranno quando scopriranno che siamo scomparsi a seguito dell'autodistruzione del nostro ecosistema.

Utopiani, sognatori, non realisti, noi? Saremmo così timidi che la minima ironia sintomatica ci travolge. Chi è nell'utopia, chi è fuori dal mondo reale, chi è fuori terra? Punzoni, grande industria, banchieri, coloro che tengono la briglia corta ai politici che trovano il loro account qualunque sia l'etichetta con la quale si nascondono in compagnia dei loro eserciti e dei preti determinati a rinunciare. La menzogna dello stato è stata stabilita in virtù della virtù nazionale e il mito della meritocrazia imposto come principio di sopravvivenza. In una sublime riconciliazione teleologica, tutto è legato, pulito, regolatorio. Ciò che rischia di sporcare l'arazzo è seduto sterilizzato. Quindi ... lo sciopero generale? Una rivoluzione? La debacle economica? Dai, spazzatura, sono convinti che nulla li minaccia più. Il nostro torpore li dimostra giusti? Che salsa cucineranno nelle prossime ore? L'obsolescenza della vita è programmata? Abbiamo ancora un posto sulla terra, il nostro unico spazio vitale? A dire il vero, devi registrarti, iscriverti o ottenere qualcosa in più?

A seguito dei disordini virali che conosciamo, la banca centrale europea sta ancora iniettando centinaia di miliardi. Per cosa? Per rassicurare i mercati finanziari e avviare una ripresa economica. Gli indici azionari stanno salendo. I colloqui sulla transizione energetica possono continuare. Quindi accelererà l'inquinamento endemico, la scomparsa delle specie - quando sarà la nostra? L'economia liberale, che sappiamo storicamente che genera bugie, scandali, danni sociali e disastri ambientali, avrebbe la precedenza sulla vita terrena? Siamo alla soglia del peggio? Il nostro presente è ridotto al preludio all'orrore che sta arrivando: mutazioni di virus, ripetute pandemie, suicidi, omicidi diffusi a seguito di esasperazione e ansie incontrollabili, guerre,

Le recenti crisi (Grecia, Iraq, guerre economiche e di campo, la mutazione ecologica irreversibile, ...) e quelle che le hanno precedute derivano dal modello ultraliberale che ci schiaccia. Le loro conseguenze dimostrano che i tentativi di insurrezione contro questo modello non erano adeguati. Per quanto riguarda le utopie totalitarie, la storia ha sufficientemente dimostrato i loro processi distruttivi.

La riduzione dell'inquinamento dovuto alla cessazione delle attività attraverso il contenimento consente di misurare l'impatto folle dei nostri stili di vita sul nostro ambiente. Il concetto, consensuale e superstizioso, del progresso crolla. La macchina-uomo persa nel mondo-macchina puzza di morte.

Bene, è tempo di dare la parola a due o tre che non ce l'hanno. Il fabbro Abdel ha realizzato oggetti unici, belli e utili, ha preso il tempo, ha scelto i metalli, ottimizzato ciò che gli è stato ordinato, fino alla visita di un ragazzo che ha proposto di realizzarlo in serie. Abdel specifica il suo prezzo e le scadenze, l'altro ride e gli spiega: provaci, non ci interessa, ci dai un massimo al prezzo all'ingrosso che ti ho detto e andrà così. Abdel e suo fratello ci sono entrati come hanno detto. Suo fratello pazzo cominciò a bere; quanto ad Abdel, non ricorda nemmeno la sua arte. Come loro, brulica, quelli che non sanno più come montare un muro di terra perché i blocchi di cemento sono più veloci, quelli che non possono più girare una pentola e che dipingono perché lo smalto è proviene dal lavoro precedente, coloro che vendono cose sintetiche rese pure cinesi nei suk perché falciare, cardare, tingere, filare e tessere è qualcosa di prima. Questi ragazzi, li conosco, sono amici che vivono dove vivo da anni. Come loro, c'è solo questo e vorrebbero che questa turbina squallida si fermasse, non c'è bisogno di spiegarglielo, ascoltateli e basta. Ho anche incontrato un vecchio, un pastore che si arrampica sulla montagna ogni giorno, a due passi dal suo perduto douar nell'Atlante. Lavora con un coltello, un piccolo coltello appuntito con cui scolpisce. Seduto su una pietra, fa qualsiasi animale con una radice raccolta ai suoi piedi; è un genio, una pecora, un elefante, un cammello, fa quello che vuole quel giorno. Quando scende con le sue pecore, i bambini del douar lo stanno aspettando. Dà quello che ha fatto a chi non ha ancora avuto nulla. Un giorno, un ragazzo che stava passando accanto al suo douar gli suggerì di venderlo a Marrakech. Il pastore quasi soffocò così tanto che lo fece ridere per sentire una cosa simile. Ragazzi, dovete solo incontrarli.

L'inventario è fatto. Anche l'inventario. Io, tu, tu, sappiamo tutti cosa significa che niente sarà più lo stesso . Cosa fare Senza illusione, senza tregua, senza ritorno, abbiamo rudimentale il nostro piccolo arsenale di neuroni anestetizzati in modo da non rimanere il culo a terra per ruggire di dolore.

Quindi cosa facciamo adesso? L'impossibile . Questo è ciò che gridiamo dalla cima del mondo, puntiamo all'impossibile.

Un sistema crea i suoi limiti e le sue contraddizioni. Per uscirne, devi progettare un altro sistema. Non è stato migliorando la candela che è stata inventata la lampadina elettrica. Dixit Einstein. Introducendo nuovi gesti che bloccano i virus economici che ci distruggono,.

DOPO ... È adesso!

Come?

Sappiamo che le istituzioni sono contrarie alla creazione di un mondo libero, uguale e fraterno. Il primo passo è saltare fuori dai marciapiedi attraversati dall'istituzionale.

Ci rilassiamo prima o iniziamo subito? Immediatamente. Perfetto.

Tutto solo In apparenza. Isolare per regnare è il primo principio di ogni potere. Come incontrarsi per consultare e agire? Bloccati nelle nostre cucine, facciamo sobbollire un protocollo virtuale di azioni senza attendere la deconfinanzaincombente. Città, campagna, ovunque siamo e altrove nel mondo, corre. Non mancano strumenti gratuiti e abbastanza sicuri. Siamo veloci, discreti - indiani. Parallelamente, a caccia incrociata, all'indietro, sopra o sotto, mettiamo in rete le nostre esperienze e lavoriamo a maglia con o senza coloro che occupano gli uffici dei municipi dei nostri quartieri. Lo spazio comune, è da lì, e solo lì, che vogliamo essere presenti, è da lì che possiamo impegnarci verso l'impossibile.

Più come prima

Tenendoci lontani dallo squisito cadavere di una crescita che devasta ogni cosa sul suo cammino, una crescita che fu brutalmente interrotta da Corona, l'aria divenne di nuovo leggera, ci confermò che era urgente e per tutti significa abbattere i sistemi produttivi.

Senza vincoli, senza libertà. I vincoli sono scelti in base a ciò a cui puntiamo: democrazia diretta (autogestione delle decisioni politiche, economiche e territoriali) e municipalismo confederalista. Questa è la base della nostra carta sociale, di cui il comune di Lione nel 1870, quello di Parigi nel 1871, quello di Kronstadt nel 1921 e quelli di Aragona e Catalogna nel 1936 sono i suoi inizi storici. Questa carta sociale esclude lo stato nazionale e il capitalismo. La sua attuazione, graduale e radicale perché non riformista, viene effettuata attraverso consigli incaricati durante le assemblee dei comuni. L'organizzazione municipale, che garantiamo che sia libera da burocratismo, prevaricazione e manierismo, mira a stabilire e applicare le decisioni prese in assemblea e questo senza distinzione di classi. Qualsiasi discrepanza non concordata porta alla fine del mandato di quello dei funzionari municipali che si è ritirato. Non separiamo il breve, medio e lungo termine. Decidiamo, qualunque sia l'impatto, che i rischi e i vicoli ciechi che potrebbero bloccare il nostro slancio non saranno proibitivi. Siamo portati dalle idee che i nostri antenati storici hanno espresso e difeso (rileggere in particolare Proudhon, Kropotkin, Reclus, Boockchin, ... ). Sappiamo che i loro tentativi furono violati, pervertiti, assassinati e talvolta recuperati ipocritamente dai loro avversari.

Pensieri pratici

Diritti di vita, abolizione dei privilegi, secolarismo, questi principi fondamentali sono in primo luogo all'ordine del giorno e applicati dai funzionari comunali - vale a dire, potenzialmente, ciascuno di noi. Libertà di opinione, libertà di stampa, libera circolazione delle persone sono il risultato di una vita sociale che tiene conto di tutti e tutti, uniti (collegati da una comunità di interessi) e consapevoli di far parte di '' una comunità responsabile (che assume i suoi atti) all'interno del preciso quadro del precetto globale Pensare / Agire localmente. Queste parole sfiorano la lingua del legno ... Nella migliore delle ipotesi, vedi e correggi, è difficile essere nei capelli con ogni passo dedicato alla vergine, alla perenne e alla bellezza di oggi - eh , a volte abbiamo bisogno

Risoluzioni pragmatiche

Si tratta innanzitutto di bloccare, con ciascuna delle nostre scelte e ciascuna a sua misura, la ripresa economica programmata.

Dopo aver definito ciò che appare essenziale per ognuno di noi, applichiamo concretamente queste scelte nella vita quotidiana. Alla luce delle forze in conflitto (le nostre vite / i loro profitti) sembra idealistico che ciò a cui miriamo sia attuato. Cosa succede ai sentimenti meravigliosi, alla nobiltà dello spirito, al coraggio dei nostri pensieri di fronte alla barbarie? Dovremmo, la vertigine della storia / la meccanica inesorabile del declino della specie umana, versare il nostro sangue e quello degli altri? Tradiremmo ciò che ci spinge.

II

ATTO

Nazionalizzazione dei settori dell'energia, delle banche, dei trasporti pubblici, della sanità, dell'istruzione e della cultura, zona per zona. Autoportanti, non generano bilanci di profitto e di equilibrio attraverso le cooptazioni tra i diversi partner per ciascuno dei settori interessati.

Uno studio di ricerca e sviluppo, indipendente dalle lobby nucleari, affronta i gravi problemi di smantellamento e sostituzione di centrali elettriche con altre fonti di energia, area diversificata per area in base alle specificità naturali locali. Il consumo di energia diventa ragionevole in tutti i settori di attività.

È un lavoro infernale. Già in corso per molti di noi, armeggia duramente senza apparire, non fatevi prendere dal panico. Che audacia, farsi carico di questi settori, ma è questo o niente.

La questione del trasporto aereo e marittimo è risolta dall'impegno e dal rispetto di una quota fissa per i viaggi personali. Abbiamo un numero limitato di km all'anno per persona. Sta a noi usarlo come dovrebbe. Completati, gli extra della grande parata di culto (r) fotografano le sue spalle alla Gioconda e distruggono l'eredità del mondo. Per i viaggi di lavoro viene definita una quota dipendente dall'obbligo di percorrere lunghe distanze, sapendo che favorendo le attività a breve distanza,

Per il trasporto su strada, gli opuscoli del voucher carburante sono venduti in ogni area comune per l'anno e timbrati ad ogni ricarica. I motori inquinanti stanno scomparendo perché l'acquisto di veicoli puliti è reso accessibile grazie a una partnership con produttori innovativi (idrogeno, aria compressa, elettricità solare, pneumatici, ecc.). La velocità e la potenza dei veicoli vengono abbandonate a favore di una qualità della vita che è scomparsa da tempo.

I prodotti agricoli e la loro lavorazione sono regionali. Nessun camion proveniente da più di 100 km è autorizzato a guidare. I prodotti vengono trasportati sul territorio in treno. Niente più contenitori dalla Cina e altrove. Produciamo in loco.

Il settore delle costruzioni opera secondo il principio di riduzione della congestione delle città attraverso la creazione di città giardino a misura d'uomo. I metodi di costruzione ripristinano l'uso di materiali locali a basso inquinamento che inducono il minimo di energia grigia. Gli spazi abitativi sono definiti e non generano alcun profitto. Sono discretamente parte del paesaggio e non modificano la sua ricchezza naturale. Niente più stress a causa del rumore e dell'inquinamento atmosferico. Finita, la frizzante sensazione che diavolo sono gli altri e che siamo tutti stufi di una piaga interiore.

I mezzi di produzione e l'organizzazione delle attività sono autogestiti. Il lavoro è organizzato in base alle esigenze di ciascun settore di attività. Ciò crea una notevole quantità di lavori utili e scelti liberamente. Niente più lavoro che distrugge lo spirito e la salute senza una discreta considerazione economica. Abbiamo frantumato la rottura mistica / intellettuale / manuale e la sua processione di prerogative antincendio, il cui crimine ha giovato a coloro che, come sempre, ai vigili del fuoco ballano. Comprendi chi vuole. La competizione è sostituita da mutua assistenza. Nessuno sopra e nessuno sotto, tutti partecipano al meglio dei loro mezzi fisici e intellettuali, senza paura di essere licenziati.

Le tasse sul capitale e sui profitti delle grandi aziende sono distribuite in proporzione alle esigenze. Con meno bisogni, viene raggiunto un equilibrio. Il mondo commerciale sta perdendo velocità e, al contrario, il mondo vivente sta riacquistando forza.

La coltivazione della terra, che è diventata estesa, vede la rinascita delle specie naturali da cui era scomparsa la biosfera. Le produzioni locali migliorano la qualità della vita e della salute di tutti. La caccia è vietata. Il servizio idrico e forestale comunale mantiene il mantenimento e la sorveglianza delle specie animali e vegetali. Nuove pratiche, nuovi atteggiamenti. L'osservazione della vita è serena, tutti i percorsi, sentieri, foreste, spiagge sono accessibili gratuitamente. Il desiderio di attraversare liberamente i luoghi della vita garantendo la loro protezione ha la precedenza su qualsiasi altro. Queste sono le basi di un naturalismo etico, di un'ecologia sociale che nessun COP dopo quello di Rio nel 1992 ha toccato. Sembrerebbe che abbiamo spontaneamente il profilo di eco-cittadino, poiché puliamo dentro e fuori, a parte il fatto che ci vogliono tre secondi dal momento in cui non abbiamo quasi sporcato nulla o quasi. Il Biosupermarket ci sta inseguendo con la sua spazzatura verde, non ci raggiungerà mai.

Le vecchie forze dell'ordine hanno generato disordini e omicidi. Non si può immaginare una società giusta con mezzi ingiusti. La regolamentazione dei conflitti e dei reclami dipende da ciascun comune. La vicinanza e la conoscenza delle persone in conflitto che vivono in comune consentono un approccio concertato ai problemi posti. I vincoli vengono discussi e applicati a turno dai membri del comune e in base alle capacità dimostrate. Qualsiasi attacco alla vita e alla sicurezza delle persone comporta un periodo di riabilitazione da parte di un'attività per il bene comune. Le pratiche sono poco o non coercitive, l'ascolto e la discussione, l'inserimento e la libertà vigilata hanno la precedenza prima di qualsiasi decisione.

In Francia, la demografia è raddoppiata in un secolo. In altri paesi, è peggio. La Terra non può più tenere il passo con questo folle tasso di sfruttamento. Da ora in poi, la regolazione delle nascite viene effettuata mediante processi noti da tempo che vengono applicati a livello globale e sistematico. Stiamo contribuendo a garantire che i nostri figli, i figli dei nostri figli e tutti gli altri ereditino un mondo degno di loro.

Conoscere te stesso non significa sapere chi sei, ma sapere qual è il tuo posto in questo mondo.

Michèle Victor
aprile 2020
Inserito 1 ora fa da Collectif Emma Goldman

http://ucl-saguenay.blogspot.com/2020/05/lettre-ouverte-apres-rien-ne-sera-plus.html
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center