A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Union Communiste Libertaire UCL - Richiedi una ribellione internazionale per il Rojava ! (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Tue, 15 Oct 2019 09:56:51 +0300


Dal 2012 questa regione della Siria settentrionale gode di fatto di indipendenza e autogoverno. Ha luogo un esperimento politico unico, basato sulla democrazia diretta, le assemblee locali, il femminismo, l'ecologia e la convivenza di popoli diversi. Nonostante tutte le sue imperfezioni, questa esperienza rappresenta una vera alternativa e merita di essere difesa. ---- Dal 2012 questa regione della Siria settentrionale gode di fatto di indipendenza e autogoverno. Ha luogo un esperimento politico unico, basato sulla democrazia diretta, le assemblee locali, il femminismo, l'ecologia e la convivenza di popoli diversi. Nonostante tutte le sue imperfezioni, questa esperienza rappresenta una vera alternativa e merita di essere difesa.

La posta in gioco di questa guerra è immensa. Dal 2013, i combattenti curdi e arabi delle "forze democratiche siriane" sono stati in prima linea nella guerra contro Daesh. Qui ora sono completamente delusi dalla coalizione internazionale, che ha affermato di esserne alleata. L'Unione europea, che affonda in politiche sempre più xenofobe, da anni cede al ricatto di Erdogan su milioni di rifugiati siriani in Turchia. Resta ferma perché non vuole dare il benvenuto a questi milioni di "indesiderabili" che sono stati confinati nei campi in Turchia per anni.

Coloro che sono minacciati dalle bombe turche nel Kurdistan siriano non sono solo il popolo curdo, ma tutte le popolazioni civili della regione: arabi, siriaci, armeni, turkmeni, assiri, ecc. È la possibilità di una coesistenza pacifica tra molte minoranze etniche e settarie che è probabile che venga distrutta da massacri, sfollamenti di massa e pulizia etnica.

In questa regione della "Mezzaluna fertile" ora soggetta a distruzione ecologica, questa guerra mira anche a prendere il controllo delle risorse naturali. Annettendo questo territorio, la Turchia cerca di catturare in particolare l'acqua dell'Eufrate e anche il suo petrolio. Siamo solidali con la richiesta di mobilitazione internazionale di volontari della "Comune internazionalista" e dei loro sforzi per preservare le risorse naturali e rimboschire la regione.

Non dimentichiamo che l'esperienza dell'autonomia del Kurdistan siriano è nata nel contesto della rivoluzione siriana del 2011, schiacciata nel sangue nel silenzio totale della comunità internazionale. È collegato alle ondate di sollevazioni popolari della "Primavera araba" nel 2011. Per un anno, questa ondata internazionale di rivolta popolare è ripresa, in Algeria, Sudan, Iraq, Hong Kong, Francia e altrove. Siamo profondamente solidali.

Denunciamo l'ipocrisia e la complicità delle grandi potenze internazionali. Se l'esercito turco si permette di bombardare il Rojava, è perché gli Stati Uniti, la Francia, la Germania e altri stati lo vogliono. Il governo francese è complice poiché la società Thales fornisce attrezzature ottiche per droni turchi e reprime il movimento curdo in Francia. Dalle "conferenze sul clima" ai "Consigli di sicurezza", regna la stessa ipocrisia geopolitica. Una sanguinosa ipocrisia che porta al collasso della vita sulla Terra e alla distruzione di tutte le alternative politiche a questo sistema capitalista, patriarcale e razzista.

Chiediamo allo Stato francese, all'Unione Europea e alla comunità internazionale:

L'immediata cessazione della guerra condotta dallo stato turco
La costituzione immediata di una zona di non volo sulla regione
Il riconoscimento dell'autonomia dell '"Amministrazione autonoma della Siria settentrionale e orientale"
Chiediamo una reazione immediata ovunque in Francia:

Appuntamento giovedì 10 ottobre alle 18h invece dell'iniziativa occupata da Chatelet Extinction Rebellion per una straordinaria GA informazioni sulla situazione e la preparazione delle azioni.
Appello all'azione / raduno di massa Venerdì 11 ottobre alle 18 di fronte al Ministero degli Affari Esteri al 37 Quai d'Orsay.
Chiama per partecipare all'evento Place de la République a Parigi sabato 12 ottobre alle 14 alla chiamata della comunità curda, ma anche a Strasburgo, Marsiglia, Nantes, Grenoble, ecc.
Chiama per azioni simultanee ovunque in Francia venerdì 11 ottobre e nei giorni seguenti !
Chiediamo una ribellione internazionale in tutto il mondo a sostegno del Kurdistan settentrionale della Siria:

Invitiamo tutti i paesi in cui si svolge la "ribellione internazionale" a prendere posizione a sostegno del Kurdistan siriano
Ti invitiamo a organizzare azioni di solidarietà in tutto il mondo venerdì 11 ottobre e nei prossimi giorni !
APPELLO URGENTE SEGUENTE FIRMA da gruppi locali / collettivi / orgas prima di venerdì 11 ottobre alle 16:00 ! Invia le tue firme a rebellioninternationalerojava@riseup.net !

PRIMA FIRMA:
ACTA
ATTAC
I partecipanti alle bombe atomiche
Brains non disponibile
Sud PTT Federazione
Yellow Jackets Commercy "storico edificio sul canale"
gilet giallo Saillans
La Yellow Jackets Montreuil
Per sociali e popolari Ecologia
completa Dos
Recensione zavorra
membri della Ribellione estinzione e occupanti di Place du Châtelet - The Social Club
Solidaires
South Education 91Unione
comunista libertaria
degli studenti curdi della Francia
Youth for Climate IDF
The Other Daily

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Appel-a-une-rebellion-internationale-pour-le-Rojava
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center