A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Circolo Anarchico Ponte della Ghisolfa Piazza Fontana 2019

Date Sat, 5 Oct 2019 09:23:04 +0300


Piazza Fontana ricordare tutto, ricordare tutti. ---- 12 e 15 dicembre 2019: tenete a mente queste date. ---- Vi invitiamo a visitare e sostenere la pagina Piazza Fontana 2019; oltre 3200 persone la seguono, ma è importante che aumentino. Qui potete trovare testimonianze anche dirette dei fatti legati alla strage, documenti, spunti e molto altro. Ma anche le info sulle iniziative e mobilitazioni che verranno messe in campo. ---- Questo è il link ---- https://www.facebook.com/50annistragedistato/ ---- e questa è una breve presentazione della pagina: ---- 50 anni sono passati da quando il potere ha messo in campo tutte le sue forze per fermare le spinte rivoluzionarie che partivano dal basso ed anche ribadire che mal tollerava "velleità" riformatrici. ---- Serviva una strage ed erano stati individuati gli anarchici come capri espiatori.
Il bilancio bellico, perché di guerra civile, anche se a bassa intensità si è trattata, assegna la vittoria al potere, attraverso lo stato, e il costo delle vittime è stato altissimo.
L'obiettivo di questa pagina è quella di portare la testimonianza di chi c'era, di chi ha una conoscenza veritiera e approfondita di quegli anni, affinché la memoria venga rinnovata e soprattutto non venga tradita. Di diffondere iniziative che, a nostro avviso (ma siamo aperti al confronto), sono rispettose di tutte le vittime e fedeli agli avvenimenti e che non lascino spazi di agibilità a manovre democratiche di riappacificazione o equiparazione fra vittime e carnefici. Iniziative dove lo stato (comune compreso) e ovviamente la canaglia fascista che ne è il braccio armato, non solo non sia invitato, ma si senta fortemente non voluto e possibilmente cacciato dalla "piazza".
Ricordare solo Pinelli (e Valpreda) oscura di fatto non solo tutte le altre vittime del potere, ma anche non racconta i fatti che hanno portato alla catena di decisioni statali che ha affogato nel sangue ogni desiderio di vita migliore.
Perchè siamo così cocciuti?
Perché avere memoria del passato serve per agire nel presente.
Le gravi ingiustizie di allora continuano a perpetrarsi nel tempo.
Come non vedere similitudini nel movimento del '68 e quello "altermondialista" del g8 di Genova?
Come non vedere similitudini fra le rivendicazioni operaie di allora con la discussione in fabbrica e nelle scuole di uno statuto dei lavoratori più esteso e con conquiste più ampie di quello poi approvato al ribasso e in tutta fretta dopo la strage, e le lotte della logistica, che possono estendersi ad altri settori?
Come non vedere similitudini fra la propaganda e la cultura razzista contro i Terroni emigranti e la propaganda assassina contro i nuovi migranti detti anche "risorse boldriniane"?
Come non vedere similitudini nelle azioni fasciste e assassine dello stato nel '68, con le azioni liberticide e assassine dei governi di adesso? Qualunque colore abbiano avuto ed hanno.
Come non vedere quanto le carceri e la repressione siano sempre uguali oggi come allora? Sempre spietati, sempre vendicativi oltre ogni umanità.
È la memoria del passato che aiuta a individuare e comprendere le ingiustizie di oggi e le ragioni di un urgente agire rivoluzionario o almeno una rivoluzione culturale.

CIRCOLO ANARCHICO PONTE DELLA GHISOLFA - MILANO
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center