A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Union Communiste Libertaire AL #297 - antifascismo, L'Unione europea stende il tappeto rosso all'estrema destra (en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Thu, 3 Oct 2019 10:16:18 +0300


L'annuncio da parte della Commissione europea del 10 settembre del nome del Ministero delle migrazioni: "Proteggere il nostro stile di vita europeo" è più che preoccupante ed è chiaramente parte di una strategia di scivolamento verso una politica di estrema destra di questo istituzione. ---- Oltre al fatto che questa designazione si rivolge direttamente ai migranti come dannosi e pericolosi, convalida apertamente la teoria del "grande rimpiazzo" ampiamente diffusa dall'estrema destra e dai suoi obiettivi alleati del diritto conservatore e liberale. Anche se non c'era assolutamente nulla da aspettare per la migrazione della Commissione europea e del suo futuro presidente, Ursula von der Leyen, questo titolo segna un vero passaggio. Nonostante le proteste della sinistra e dei socialdemocratici al Parlamento europeo, nonostante le denunce da tutte le parti e l'approvazione del leader ungherese di estrema destra Viktor Orbán, Von der Leyen persiste e si erge sulla sua posizione.

La fantasia di un'Europa bianca e cristiana minacciata dagli "invasori" non è solo affermata dalla denominazione di questo ministero, ma anche dalla sua politica repressiva e protezionistica nei confronti dei migranti. Per proteggere il suo stile di vita, la maggioranza di destra si affida allo stato, alla sicurezza interna e al rafforzamento delle frontiere. Tanti strumenti la cui violenza è già avvenuta molte volte negli ultimi 20 anni ed è stata illustrata da decine di migliaia di annegamenti nel Mediterraneo, campi di detenzione disumani, in particolare in Grecia, e politiche di espulsione virtuale. di quelli che sono riusciti a rifugiarsi in Europa.

Per noi, questa strategia apre le porte del potere all'estrema destra accettando la sua retorica e mettendo in pratica la sua politica. Come ogni volta che si sente in difficoltà, la borghesia strumentalizza la miseria per conservare il suo potere e flette il suo discorso sempre più a destra per essere confuso con quello dell'estrema destra.

Questa politica di razzismo di stato e xenofobia annuncia il colore: le dighe saltano su tutte le scale e le istituzioni, sia locali, nazionali o internazionali, si stanno precipitando nella breccia populista per mantenere il illusione di controllo. Mentre in tutta Europa, la solidarietà con i sopravvissuti alle guerre imperialiste, neo-coloniali ed economiche è organizzata nel miglior modo possibile, la classe dirigente sta attaccando sempre più coloro che lottano con i loro schierandoli reprimendoli brutalmente e criminalizzando le loro azioni di sostegno.

Combattiamo queste ingiustizie e la violenza dello stato ogni giorno. Respingiamo i termini del dibattito sulla migrazione che ci viene imposto da una minoranza di borghesi e razzisti, preoccupati che in tutto il mondo, il loro ingiusto ordine sociale e il loro potere illusorio siano limitati a un unico filo. che il capitalismo si disintegra. Sosteniamo la distruzione dei confini e la solidarietà internazionale della maggioranza contro l'oppressione e l'oppressione. Non abbiamo nulla da temere dalla differenza e tutto da guadagnare perché il futuro sta nell'aiuto reciproco e nella cooperazione e non nella visione ristretta del mondo dei potenti.

Organizziamoci ovunque per continuare la lotta contro l'estrema destra e le sue idee, in Europa e nel resto del mondo, a livello locale e internazionale. Giù i confini e la violenza dello stato per un antifascismo popolare e internazionale !

Unione comunista libertaria, 27 settembre 2019

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?L-union-europeenne-deroule-le-tapis-rouge-a-l-extreme-droite
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center