A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Federazione Anarchica Torinese - FAI: Giù le mani da Exarchia! -- Solidarietà senza confini (en)

Date Wed, 2 Oct 2019 10:31:20 +0300


È sabato 14 settembre quando migliaia di persone riempiono le strade della città di Atene in risposta alla violenta repressione sociale scatenata dal nuovo governo insediatosi in Grecia. Il bilancio degli ultimi episodi repressivi ammonta allo sgombero di 4 squat, l'arresto di 3 occupanti e la detenzione di oltre 140 tra rifugiat* e immigrat*. Una comunicativa e determinata uscita di piazza non poteva certo lasciarsi attendere. ---- Nel frattempo, a Torino, il sole splende fin dal primo mattino, scalda e allieta gli anarchici e le anarchiche locali che hanno deciso di organizzare per l'occasione un presidio solidale al mercato del Balon. Una solidarietà sconfinata condivisa con i compagni e i migranti in lotta, con coloro che non intendono assistere inermi alle aggressioni e alle provocazioni poliziesche che in questi giorni, nel centrale quartiere di Exarchia, stanno investendo gli spazi liberati dal controllo statale e dalle feroci logiche del mercato. Un'enorme zona popolare, che attraverso la mobilitazione dal basso e l'azione diretta, ha saputo far fronte alla crisi sociale che negli ultimi 10 anni ha stretto il paese in una morsa soffocante, sopperendo con successo alle numerose mancanze che inevitabilmente si sono venute a palesare.
La compagine governativa greca, da tempo porta avanti politiche fortemente antiproletarie, xenofobe e razziste (tagli dei servizi e leggi proposte contro il diritto di sciopero, il diritto di asilo all'università, ecc.). L'acuirsi della speculazione capitalistica e la conseguente gentrificazione della capitale, è favorita dalle manovre dell'attuale governo greco, in continuità con i governi precedenti. Anarchici, occupanti, poveri, rifugiati ed immigrati, sono ora sotto attacco da parte della polizia, che vorrebbe a suon di sgomberi, arresti e internamenti coatti in veri e propri campi di concentramento per migranti, mettere la parola fine alle preziose esperienze di autogestione e di sperimentazione concreta di relazioni sociali solidali ed egualitarie. Exarchia è un simbolo poderoso, nato e cresciuto nel segno della libertà e dell'autorganizzazione sociale, in quanto tale vorrebbero spazzarlo via.
Intanto a Torino le ore passano ma i raggi luminosi non smettono di riscaldare gli animi dei presenti, la solidarietà si trasferisce dai colorati banchi dei mercatari alle grigie mura del CPR di cso Brunelleschi, una struttura detentiva lontana da occhi indiscreti, dove i senza documenti vengono rinchiusi in attesa di essere deportati altrove. Fin dal primo momento si captano segnali di fermento. I solidali all'esterno si apprestano a sostenere i reclusi intonando slogan, quando improvvisamente intravedono del fuoco oltre il muro di sbirri e di cemento: alcune suppellettili sono state date alle fiamme. Si viene a sapere che in 4 hanno cercato di fuggire dal centro senza purtroppo riuscire nell'intento. Un po' di musica e di interventi, un ultimo saluto solidale e anche questo presidio si scioglie.
Possono anche tentare di strangolare la forza dei movimenti sociali ma il fuoco della lotta non si estinguerà mai.
Dalla Grecia all'Italia, rivolta contro lo Stato!

Di seguito il testo del volantino distribuito durante gli appuntamenti della giornata:

"Sgomberi e repressione in Grecia: giù le mani da Exarchia!
Solidarietà senza confini

Il 26 agosto ad Atene i blindati della polizia hanno invaso e occupato il quartiere di Exarchia. Siamo nel centro della città, dove gli anarchici e i movimenti di lotta sono molto radicati. In questa zona, i molti edifici occupati sono nodi vitali delle comunità. Luoghi un tempo abbandonati, trasformati in abitazioni, mense, ambulatori sanitari autogestiti, ma anche sedi politiche, librerie, spazi aperti alla solidarietà.
Il 26 agosto la polizia ha sgomberato 4 spazi occupati ed ha arrestato 143 persone di cui 140 migranti. Persone che avevano trovato ospitalità in due progetti occupativi, escluse dai servizi sociali e sanitari statali per le politiche devastanti dei governi che si sono succeduti. Persone che ora sono state deportate in campi di detenzione per migranti fuori città. Con questa operazione repressiva, a lungo preparata e accompagnata da una generale restrizione delle libertà, il governo greco attacca le forme di autorganizzazione della società, il movimento delle occupazioni e il movimento anarchico, per avere mano libera nell'attuazione di nuove politiche di predazione e saccheggio del territorio e di chi ci vive.
Da tempo Exarchia è nel mirino della speculazione, che mira ad attuare riqualificazioni escludenti, che obblighino i poveri e gli immigrati a spostarsi verso l'immensa periferia urbana, dove i fascisti svolgono il ruolo di forze di complemento della polizia.
Dopo gli sgomberi le strade di un quartiere, dove la polizia non osava entrare, sono sempre militarizzate. Ci sono continue perquisizioni a persone, aggressioni violente e attacchi deliberati della polizia nei locali e spazi autogestiti per provocare e intimidire le compagne e i compagni, per spaventare la popolazione locale.
Già il 31 agosto migliaia di persone sono scese in strada ad Exarchia per manifestare contro la militarizzazione dell'area e per difendere le occupazioni.
Sabato 14 settembre si terrà un'ulteriore grande manifestazione ad Atene.
In ogni dove ci sono state manifestazioni ed azioni solidali di piazza con chi oggi in Grecia continua a sperimentare forme alternative di socialità, basate sull'uguaglianza e la solidarietà, e, nel contempo, deve resistere alla repressione.
Anche in Italia chi lotta e agisce per costruire un mondo di liberi e uguali deve fronteggiare le medesime strategie repressive messe in atto dal governo ellenico: restrizione della libertà di manifestare, sgomberi delle occupazioni, criminalizzazione di chi costruisce solidarietà ai migranti ed alle migranti, repressione nei confronti dei movimenti di lotta e operazioni antianarchiche.

Solidarietà con chi lotta, con il movimento anarchico e il movimento delle occupazioni in Grecia!"

Federazione Anarchica Torinese - FAI
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center