A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016 | of 2017

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Alternative Libertaire AL - Caccia a HRD (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Fri, 20 Oct 2017 08:57:16 +0300


L'HR delle aziende CAC 40 ha invitato il ministro del Lavoro Muriel Pénicaud, il 12 ottobre, di venire in loro decifrare e commentare la riforma del Codice del Lavoro, il Pré Catelan, un ristorante a tre stelle del 15 ° arrondissement di Parigi. Gli intellettuali, gli artisti ei sindacalisti propongono di invitare massicciamente "a non soffrire il futuro che si preparano per noi". ---- Quando HR CAC 40 aziende gueuletonnent insieme è ovviamente il Pré Catelan, nel XVI ° arrondissement, nel cuore del Bois de Boulogne. Quando celebrano uno di loro è ovviamente Muriel Pénicaud il " HRD ora la Francia " - come si dice - uno che inverte la tavola di tutti con il suo conservatorismo clanking Labor Act 2. ---- Così, il 12 ottobre, al mattino, appena le ordinanze della nuova legge del lavoro passarono, le HRD delle grandi aziende francesi - quelle che intendono rendere sempre più difficile per le briciole sempre più microscopiche - in questo ristorante a tre stelle per celebrare ciò che considerano in anticipo come la vittoria definitiva sui poveri, lontani dagli sguardi fastidiosi che bastano a rovinare i piccoli forni.

Come non pensare di invitarsi massicciamente in quel giorno, e farli festa troppo? È ragionevole lasciare che il HRD Engie Bouygues, Michelin, Societe Generale, Carrefour, Air France, Canal +, MacDonald, Giochi francesi, La Poste, Renault, Arancione, Carrefour, ecc, in silenzio meditate i colpi successivi che intendono intraprendere, quando sappiamo che è in numero di suicidi, burnout, depressione, dimissioni o solo miseria e miseria che è generalmente misurato il successo di strategie di HR innovative ? C'è qualcosa di particolarmente detestabile in ogni reparto HR, e comincia a fingere di preoccuparsi per l'uomo quando la sua unica preoccupazione è in realtà la loro sottomissione e la loro performance. Lo sfruttamento non piace essere chiamato per nome. Molto presto negli anni '30, "Piuttosto che" Organizzazione Scientifica del Lavoro ", che sentiva troppo la schlaga. Eccoli, mezzo secolo più tardi trasformato in " Amministrazione di Risorse Umane " - una sorta di giardinieri della giungla imprenditoriale la cui unica preoccupazione è di aiutarci a realizzare il nostro potenziale per liberarci, per cogliere le opportunità, a sviluppo sostenibile del nostro capitale umano.
Coloro che vi rubano della tua vita chiedono anche di ringraziarli, se solo con un sorriso forzato. Vecchio principio della mafia. Tutto il potere è impostato su un abuso negato. La rotta dal 12 ottobre al Pré Catelan in presenza di Muriel Pénicaud rappresenta non solo un gesto di arroganza pazza, o persino di provocazione; ha anche qualcosa di nuovo. Poiché Macron ha assunto l'apparato statale, il mondo delle imprese non nasconde più le sue ambizioni politiche. La presentazione della manifestazione ha assistito abbastanza: la nuova politica " che muove le istituzioni e scosse l'ordine stabilito, ci invita a guardare al fianco della società. Ci sono molti paralleli tra la gestione di un'organizzazione e il governo di un paese. Tra un collaboratore e un cittadino. Gli osservatori dunque ritenuto che il "Macron start-up" era meravigliosamente in grado di giocare la carta del collettivo, scommettere sulla creatività, capacità di adattamento e di significato. "Con Macron, il mondo delle imprese vuole la sua vendetta storica. Pensa che sia giunto il suo tempo e ha in programma di completare la sua contro-rivoluzione.

La classe minuscola e patetica dei "manager" è sempre stata limitata in Francia a un disprezzo sociale e umano di ogni momento. Il suo ridicolo idioma non cessò mai di provocare un'esperienza popolare. Le sue forme lamentose della vita sono da oltre trent'anni una fonte inesauribile di schizzi di commedia. Ma questa risata, spesso, è rimasta in gola davanti ai danni umani. Per alcuni mesi, questa classe ha immaginato che finalmente è in possesso delle leve del potere, che ha finalmente il diritto di citare. Lei che può prevalere solo se rimanere rinchiusi nei suoi pochi borghesi e desolati quartieri, lei non può credere che hanno un'umanità più elevato per il fatto che lei ha fatto gli studi universitari in chiudendosi nella sua tra -so dorato, esposto e esposto "politicamente". È tratto dalla follia della grandezza. Perché uno dei suoi è diventato presidente, immagina che il paese appartiene a lei. Poiché Macron è al potere, crede che sia diventata egemonica. Macron e il suo mondo hanno per loro solo una ridicola frazione della popolazione che nessuno rispetta. Il problema, in Francia, non è solo quello % che detengono la capitale, è piuttosto il 15 % che li obbedisce incondizionatamente.
Il problema politico centrale è che tutti questi "manager" e aspiranti "dirigenti" che, non contenti di gestire la propria vita, intendono gestire quello degli altri. La rivoluzione sostenuta da Macron, di cui era attento a non definire la natura, non è altro che la vecchia " rivoluzione manageriale ". Nella sua follia, avrebbe mandato rottami tutte le forme di vita che considera obsoleti: operai e contadini, artisti e funzionari RSA po 'usurata sull'imprenditorialità, affamati e giovani disoccupati, pensionati politicizzata Domenica troppo lenta e peccatori , gli immigrati senza capitali sociali e ricercatori senza uno sbocco commerciale. Il loro nuovo mondo di " agilità " liberata impresa "," collaboratore aumentato "," intelligenza collettiva "e" innovazione in rottura ", siamo estremamente noiosi. Tutti, in fondo, odiano la compagnia. Organizziamoci in modo da non subire il futuro che stanno preparando per noi. Organizziamo per celebrare, il 12 ottobre, presso l'HRD e presso la Pénicaud.

Firmatari: Ludivine Bantigny, storico ; Jacqueline Balsan, Presidente del MNCP ; Jérôme Baschet, storico ; Eric Beynel, portavoce di Solidaires ; Philippe Borrel, regista ; Annick Coupé, sindacalista e alterglobalista ; Sylvain Creuzevault, regista ; Alain Damasio, scrittore ; Alessi dell'Umbria, scrittore e regista ; Laurence De Cock, storico, attivista educativo ; Bernard Friot, economista ; Gérard Delteil, scrittore ; Sylvain George, regista, scrittore, regista, ; Noël Godin, entrecista, scrittore e enciclopedista ; Eddy Guilain, attivista CGT ; Manu Haze, sindacalista contadino; Jean-Yves Lesage, CGT del Libro ; Daniele Linhart, sociologo ; Philippe Marlière, politico ; Xavier Mathieu, Comico ex Conti ; Gérard Mordillat, scrittore e regista ; Ugo Palheta, sociologo ; Élisabeth Perceval e Nicolas Klotz, registi ; Théo Roumier, sindacalista Solidaires, Cahiers de réflexions Les Utopiques ; Yves Simon, sindacato SNJ-CGT.

http://www.alternativelibertaire.org/?Chasse-au-DRH
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center