A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Alternative Libertaire AL Septembre - colpo di stato fascista in Cile 1973: la pesante responsabilità di "socialismo democratico". (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Thu, 15 Sep 2016 22:21:22 +0300


11 Settembre 1973 a Santiago, gli aerei hanno bombardato la Moneda, il palazzo presidenziale in cui i rifugiati presidente Allende. Il suo governo fu rovesciato da un colpo di stato militare guidato dal generale Pinochet e la CIA, che segna l'avvento di una dittatura fascista per 16 anni sotto il tallone degli Stati Uniti. ---- Dopo tre anni di regime Unità Popolare, che ha cercato di evitare lo scontro sociale, la "rivoluzione" democratica e la violenza Allende, è annegato in un bagno di sangue da parte dell'esercito. ---- Dal 1970, il Cile è stato governato dal Unidad Popular ( "Unità Popolare" UP), una coalizione del Partito Socialista (PS), il Partito Comunista (PC), il Partito Radicale e l'unità del popolo di azione Movement (cartina) proveniente da sinistra della Democrazia cristiana. Il suo candidato, Salvador Allende[1], è stato eletto dopo sei anni in carica del democristiano Eduardo Frei, caratterizzata da un aumento delle lotte sociali.

Salvador Allende, un membro del Partito Socialista Cileno e Presidente del Cile dal 1970 fino al golpe del 1973.

Ma fin dall'inizio il governo con la paura di un colpo di stato. Allende ha detto nel 1971: " Per noi, se l'esercito viene fuori della legalità, è guerra civile. Questo è l'Indonesia. Pensi che i lavoratori lasceranno i loro industrie? E contadini la loro terra? Ci sarà un centinaio di migliaia di morti, sarà un bagno di sangue . "

Nelle settimane dopo l'11 settembre del 1973, si stima che 30.000 morti. Il colpo di stato e la dittatura della giunta guidata da Augusto Pinochet ha lo scopo di distruggere completamente il movimento dei lavoratori: tutte le organizzazioni di sinistra e sindacati sono vietati ogni attività politica è sospesa, 300.000 licenziamenti sono ordinate in un anno (10% dei dipendenti), l'esercito ha decretato il deposito obbligatorio via di un dipendente dal suo capo e campi di concentramento sono organizzate in tutta fretta (tre mesi dopo il colpo di stato, 18.000 persone erano lì). Fino alla fine della dittatura nel 1990, oltre 38.000 persone sono state torturate e almeno 3.200 sono stati uccisi o dispersi[2].

Generale Leigh, membro della giunta promette di "sradicare il cancro marxista"

Tutti i mezzi sono buoni.

La tortura con l'elettricità, tortura dell'acqua, la privazione di cibo e acqua per diversi giorni, stupri, torture psicologiche (la tortura e lo stupro della sua famiglia prima che il prigioniero, varie umiliazioni, privazione del sonno). Alcuni sono stati appesi per le zampe. I prigionieri sono stati regolarmente picchiati e drogati. Alcuni prigionieri sono stati gettati in mare dagli elicotteri, dopo che avevano aperto il loro stomaco con un coltello (per evitare che il corpo galleggiante). In centri di tortura, le cellule sono a volte largo 70 centimetri, alcuni detenuti sono posti al centro di cadaveri. Minore vengono torturati nudo e appeso per i polsi.

Lo sciopero è passibile di pena di morte. Le libertà civili sono soppressi, la libertà di stampa è stata abolita, e l'attività politica è sospesa. I politici locali e tutti i sindaci sono stati rimossi, i loro sostituti designati dalla giunta.

Il generale e il colpo di stato leader di Augusto Pinochet.
La prima del 1973 - La marcia verso il socialismo!

Per Allende e la maggior parte della UP, la "via cilena al socialismo" deve avvenire esclusivamente nel quadro democratico, che segna una differenza notevole con i vari movimenti socialisti e / o rivoluzionaria in America Latina, che hanno favorito la strategia guerriglia. Questo percorso di pace richiede un'alleanza con tutti i settori progressisti della politica cilena.

Se vi capita bene in vista delle elezioni del 1970, Allende ha solo il 36,3% dei voti davanti a Jorge Alessandri, candidato del Partito Nazionale (a destra) e Radomiro Tomic Democrazia Cristiana (DC). E 'il Congresso[3], che è quello di eleggere il presidente e il UP è minoranza.

La CIA, che si era già iniziato prima delle elezioni un'opera destabilizzante up sarà poi spingere per la DC pospone il proprio voto verso Alessandri[4]. Ma Allende negoziare con DC e ha ricevuto il suo sostegno in cambio di un accordo denominato "stato di sicurezza della libertà", che fornisce la sicurezza della permanenza in carica per i dipendenti pubblici (mantenendo così l'amministrazione dell'ex presidente), mobilitazioni di limitazione popolare, rispetto per le istituzioni repubblicane e che limita in modo esplicito il ruolo delle organizzazioni popolari " associazioni di quartiere, centri di lavoro, sindacati, cooperative e altre organizzazioni sociali[...]non possono pretendere di rappresentare il popolo o per sostituire lui o tentare di esercitare i poteri che appartengono alle autorità politiche."

24 ottobre Allende è designato dal Congresso come presidente. Ma l'UP ha la maggioranza relativa al Congresso, prima che la DC e il Partito Nazionale.

Nonostante questo, Allende riesce a completare la riforma agraria del suo predecessore: Terreno 100 000 agricoltori hanno ricevuto (ma il 30% dei contadini ancora senza terra). Nel 1971, ha preso la nazionalizzazione delle grandi imprese, di far emergere un "settore sociale e mista" in cui il UP promuove un sistema di partecipazione dei lavoratori nella gestione.

Alla fine dell'anno, il 90% del settore finanziario e bancario, e la quasi totalità del settore minerario e dell'acciaio è nazionalizzata, proprietà sociale in altri settori dell'economia cilena è stato esteso anche (energia, trasporti, ecc). In totale lo Stato controlla quasi il 70% del prodotto nazionale lordo, che permette al governo di lanciare la grande "battaglia della produzione."

Infine, allo stesso tempo le riforme globali sono intraprese per migliorare la vita delle masse, aumento dei salari di quasi 35 a 100%, la creazione di abitazioni, proseguendo le riforme del sistema di istruzione, ecc Una delle attività più popolari al momento è la distribuzione da parte dello Stato mezzo litro di latte al giorno per bambino. Per finanziare queste riforme il governo si basa sulle miniere di rame considerato il vero " stipendio del Cile" sotto Allende.

Allende gode di notevole sostegno popolare. L'unica relativamente grande partito di sinistra che rimane al di fuori della UP, il Movimiento de Izquierda Revolucionaria (Movimento della Sinistra Rivoluzionaria, MIR, un'organizzazione di tipo di Castro), fornendo supporto fondamentale per il UP. Il singolo unione, il Central Unica de Trabajadores (Confederazione singolo dei lavoratori, CUT), che riunisce quasi 700 000 persone nel 1970 (oltre 2,8 milioni di dipendenti), è sotto il controllo del PC.

Ma per ottenere la legge di nazionalizzazione, Allende deve negoziare con la Dc per ottenere la maggioranza in Congresso. Si deve concedere un calo a 91 il numero di aziende coinvolte invece dei 245 previsto nel programma. Queste sono le importanti mobilitazioni popolari, tra cui un gran numero di occupazioni di fabbriche, che alla fine costringerà UP di nazionalizzare 202 aziende, invece di 91. Di questi 202 imprese statali, 152 erano occupati da lavoratori prima di qualsiasi approccio del governo[5].

Una rivoluzione "dal basso"?

Quando la situazione economica è peggiorata nel 1972, principalmente a causa di un calo significativo dei prezzi del rame, le lotte sociali sono in crescita. Per lottare contro l'inflazione ed evitare il mercato nero, il governo ha fatto appello alle persone che gli chiedevano a formare una "giunta per il controllo dell'offerta e prezzo" (JAP).

Ma i sindacati, le associazioni dei residenti dei quartieri e quartieri poveri ( coloni ) e le organizzazioni degli agricoltori ben oltre questo ruolo. Nel maggio del 1972, gli scioperi sono in aumento, soprattutto nel settore privato, per l'integrazione nel settore sociale. Nel mese di giugno, i contadini a occupare Maipu 150 aree, e mostrano in collaborazione con gli operai ed i lavoratori della vicina città di Cerrillos (sobborgo di Santiago). In questa occasione è stato creato il primo "cavo industriale", un'organizzazione che riunisce delegati dei vari movimenti popolari (sindacati, partiti, organizzazioni di quartiere, JAP ...) del territorio. Questo cavo è conforme alle carenze del CUT, i vari sindacati sono molto isolata e burocratica, che limita notevolmente i contatti e gli scambi alla base.

Di fronte a tensioni, il governo ha decretato nel giugno 1972 una pausa nella marcia verso il socialismo. Un decreto ripristina proprietari occupati imprese. L'occasione giusta per lanciare uno sciopero dei commercianti. Le milizie dell'organizzazione fascista Patria y Libertad ( "Patria e Libertà", P & L) o milizie dei datori di lavoro hanno impedito la polizia e l'amministrazione di riaprire i negozi. Un colpo di stato è stato sventato, ma prima che la minaccia parvenza persistente, UP e il taglio chiesto la creazione di comitati di difesa in caso di un colpo di stato.

Sul industriale Cordon Cerrillos Santiago

"La creazione di People Power"
prova generale

Nel mese di ottobre 1972, la destra ha rinnovato l'offensiva lanciando un "attacco" di chiudere fabbriche e nel settore dei trasporti per sabotare l'economia. L'11 ottobre lo sciopero diffuse dei liberi professionisti, commercianti, aziende di trasporto. Lo sciopero non attraverso la mobilitazione popolare in forma di comitati di autodifesa, cordoni industriali o commando comuni, prevede il trasporto, la distribuzione delle forniture e, talvolta, la produzione nelle fabbriche occupate o ospedali funzionanti .

Da parte sua il governo comprende ministri militari nel gennaio 1973, e due ministri (socialisti e comunisti) dal taglio e sottoporre nuovamente un disegno di legge per ripristinare ai loro proprietari 43 aziende occupate.

In qualche modo questo blocco ha rafforzato il movimento popolare, generalizzando le corde, ma anche UP: marzo del 1973, le elezioni gli ha dato il 43,7% dei voti, che gli permette di guadagnare pochi, ma ottenere la maggioranza assoluta. Allo stesso tempo, la DC chiaramente provengono dai mezzi parlamentari giuste ancora più sicuro rispetto a prima e il clima è sempre più violento.

P & L commando fatto saltare in aria nei locali della sinistra e di un nuovo colpo di stato previsto per il 27 giugno è scoperto. 26 Giugno arresto dei mandanti generali sarà solo rimandare la scadenza a 29. Mentre il palazzo presidenziale è stato attaccato dai carri armati, la domanda CUT per i lavoratori per occupare le fabbriche e UP è pronta a braccio "quando necessario". mobilitazione popolare è rapida occupazione di centinaia di fabbriche e nelle zone rurali, comitati di difesa rafforzamento, costituzione di un coordinamento di tutti i cavi industriali del paese ... La leadership della maggioranza rimanente esercito fedele, sotto il comando di generale Prats, ha ottenuto la resa degli ammutinati. L'UP manterrà da questo episodio che la fedeltà dell'esercito. Ma il lato del colpo di stato, trae lezioni: il generale Pinochet avrebbe poi dire che il 29 giugno era il dio del dito che indica la debolezza del suo piano.

Allende ancora richiedere la restituzione delle fabbriche occupate ai loro proprietari.

L'esercito in controllo

Durante l'estate, la strategia della tensione, istituito con il diritto è in aumento (P & L bombardamenti, camionisti scioperi, commercianti o medici). Ma è soprattutto l'esercito crogiolarsi al suo successo 29 giugno a cominciare le operazioni di preparazione del colpo di stato dell'11 settembre. Con il pretesto di evitare una guerra civile, conduce, con l'accordo del presidente, le principali operazioni di ricerca di organizzazioni di sinistra, fabbriche di evacuazione, incursioni nei quartieri poveri alla ricerca di armi (in ai sensi della normativa sul controllo delle armi approvata dal nell'ottobre 1972), sempre con un massiccio spiegamento di truppe, archiviazione e interrogatori di tutti gli attivisti presenti.

Nonostante questo, presidente Allende non ha perso il sostegno della sinistra. 4 settembre 1973, più di 700 000 persone marciano in sostegno al suo palazzo. Il giorno successivo, il coordinamento delle corde ha scritto per chiedergli i mezzi per difendersi e minacciando di non sostenere il governo: " Lei sarà responsabile per aver preso il paese, non ad una guerra civile, dal momento che è già Naturalmente, ma un omicidio a freddo, in programma, la classe operaia più cosciente e meglio organizzati di tutta l'America Latina."

Durante la notte del 10-11 settembre, la flotta ritorna al porto di Valparaiso dopo aver lanciato fuori bordo tutti i marinai che si oppongono al colpo di stato, poi ha assunto il controllo della città. Avvertito alle 6:30, Allende non ha raggiunto Pinochet e quindi ha chiamato i carabinieri per difendere la Moneda. Alle 8 del mattino, parla alla radio, chiedendo la fedeltà dell'esercito, ma non appena la giunta si esprime a sua volta in onda, la maggior parte dei carabinieri ha lasciato il palazzo.

I partiti di UP ha deciso di non chiamare il popolo a una lotta che sembra troppo irregolare per essere vinta.

Il palazzo è stato bombardato alle 12.30, poi l'assalto supera i difensori ultimi 20 alle 14h. Allende si suicidò.

I soldati dalla combustione Giunta di letteratura marxista.
Il potere della gente?

In tutto il paese, i comitati di difesa si incontrano, occupano fabbriche o luoghi pubblici, e le braccia in attesa come si dice. Dopo un paio d'ore o giorni, la smobilitazione è veloce, le armi non vengono e pochi posti che cercano di resistere a bassa armamento, come SUMAR fabbrica, sono spazzate dai bombardamenti aerei.

Eppure il massiccio sostegno popolare per il presidente e il notevole grado di organizzazione del proletariato cileno avevano ricordato i militari che avrebbero giorni, anche settimane di aspri combattimenti per terminare la UP. Eppure, dopo un paio di giorni, tutto è stato risolto, e la maggior parte dei governi occidentali di riconoscere il nuovo regime della giunta prima della fine del mese.

Nonostante il potenziale rivoluzionario e la forza dei movimenti popolari, sono rimasti dipendente da partiti politici che hanno scelto una strategia di "rivoluzione a tappe", assumendo l'integrazione di alcune sezioni della borghesia in un'alleanza nazionale popolare che avrebbe sviluppato un capitalismo egocentrico. Nonostante i suoi fallimenti, questa strategia direttamente dal XX Congresso del Partito comunista sovietico, ha ancora seguito attraverso con l'ossessione di allearsi con la Democrazia cristiana e quindi non spaventarla. La gente di potere di cui parlava il PC o PS Cile devono rimanere un ausiliario istituzioni democratiche. La partecipazione nel settore sociale è stato limitato ad un paio di funzionari sindacali eletti, anche se è spesso stata la fonte di lotta per la dinamica di base per una vera democratizzazione della pianta[6].

Nonostante l'emergere di questo potere popolare, non c'è mai stata una situazione di doppio potere in Cile dal momento che i cavi non sono stati in grado di agire in modo indipendente dal governo di UP.

Il saldo della dittatura sarà pari a più di 3200 morti e dispersi, 18.000 prigionieri nei campi di concentramento, 38.000 persone torturate, centinaia di migliaia di esuli. E una politica economica ultraliberista al servizio dei più ricchi che affonderà il 39% dei cileni in condizioni di povertà.

Guillermo (AL Angers) e Renaud (AL Alsazia)

[1]Salvador Allende, MD, è il fondatore di PS, ex ministro della Sanità nel 1939, il governo del Fronte popolare di Pedro Aguirre Cerda e presidente del Senato dal 1966.

[2]Queste cifre stabilite dalla nuova Commissione per i diritti umani nel 2011 (da 32.000 conti) sono sfidati dalle famiglie delle vittime da 2/3 testimonianze sono state scartate. Le cifre sono ben al di sotto della realtà.

[3]Il Congresso si compone della Camera dei deputati e del Senato.

[4]4. Franck Gaudichaud, "Studio sulle dinamiche del cileno movimento sociale urbano" potere popolare "e cavi industriali durante il governo di Salvador Allende (1970-1973)", tesi di dottorato presso l'Università di Parigi VIII.

[5]Cfr Frank Gaudichaud, "I lavoratori di piante uniche, il movimento operaio e cavi industriali durante l'Unità Popolare (1970-1973)" in dissidenze N. 14/15 Ottobre-20003 gennaio 2004.

[6]Frank Guichaud, in dissidenze op. cit.

http://www.alternativelibertaire.org/?Putsch-fasciste-de-1973-au-Chili
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center