A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Alternative Libertaire AL Septembre - politica, Movimento sociale: un ritorno in forza (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Mon, 12 Sep 2016 14:00:20 +0300


Dopo una sorgente calda, l'estate è stata l'occasione per una prima fase di valutazione, che invita tutte le componenti del movimento sociale per tornare in piazza dopo l'estate, contro il diritto del lavoro, ma anche contro la repressione, contro le grandi e imposte progetti inutili, e portare la battaglia delle idee all'alba di un anno elettorale avanti fallo. ---- Dopo il forte movimento a molla per la difesa del codice del lavoro, l'estate non è stato davvero un assaggio di vacanza. Dall'inizio di luglio, una data di ritorno è stato effettivamente sollevato all'ordine del giorno per riprendere la lotta contro il governo e il suo progetto anti-sociale: sarà il 15 settembre. ---- mobilitazione Passato e futuro era quindi nella testa di tutti, di non impegnarsi in una valutazione finale, ma al debriefing di recupero in attesa caldo: strategie sindacali sono stati decifrati, il ruolo dei media è stato analizzato il fenomeno inedito in piedi notti è stato ampiamente discusso e risposte - autoritari e di polizia - il governo sono stati commentati da tutti coloro e tutti coloro che, dal 9 marzo battere il marciapiede ... e alcuni non hanno nemmeno davvero altrove sospesa la mobilitazione, come a Valenciennes , dove si sono svolte manifestazioni contro la dura repressione che ha colpito gli attivisti sindacali nella regione.

Radicalizzazione della società

Questo movimento è stata l'occasione per molte persone ad impegnarsi per la prima volta, dimostrato da in piedi notti che fiorì in tutta la Francia. Queste proteste raccolta spazi che in gran parte al di fuori dei soliti cerchi attivisti sono stati spesso esitante o confuso e, paradossalmente, quando sono nati della mobilitazione contro la legge del lavoro, hanno avuto difficoltà a concentrarsi su questo problema e di mobilitare intorno a questa emergenza lì. Più che strumenti per la lotta, in piedi notti erano finalmente politicizzazione di strumenti e AL avuto il suo posto come portatore di un discorso e pratiche di auto-organizzazione costruito - per la parola della distribuzione la decisione di agire.

Tutti gli appuntamenti del 15 settembre
per l'abrogazione della legge del lavoro Mappa interattiva: aggiungi il tuo appuntamento locale

Vedi a schermo intero

La scala della mobilitazione e di nuove forme di protesta che sono emerse ora alimentare le aspettative per il ritorno sociale, in particolare in quanto le organizzazioni sindacali e politiche non erano necessariamente pronti per la maratona protesta e fare non sono sempre stati in grado di svolgere la loro parte: il vento non gira previsto vela issata. radicalizzazione di un'azienda si fa sentire e si è riflesso in vari modi: nei sindacati, e anche in frazioni di persone meno organizzati, che usano Notti in piedi o città AG di essere ascoltato. La conseguenza di ciò è che i sindacati sono stati disorientato, perché non è loro solita tattica.

E 'ora di rimboccarsi le maniche per ricucire il rapporto e sviluppare quadri di resistenza Juggernaut capitalistica, sia di rafforzamento delle strutture sindacali o cercando di convincere le organizzazioni politiche anticapitaliste a lavorare insieme per scavare violazioni nel sistema attuale. Dovremo sviluppare i nostri militanti collettivo e ripensare il rapporto tra i sindacati e le strutture che organizzano lotte sociali a livello locale per ottenere ulteriori convergenze.

In termini di modalità di azione anche dovrà essere in grassetto: le proteste sono state dimostrate, ma hanno anche dimostrato i loro limiti in un potere che non ha paura di imporre una legge contro il parere della maggioranza della popolazione. Le dighe di filtro su di loro piuttosto ben accolto dal pubblico e utilizzati per continuare la battaglia per l'opinione pubblica.

Dimostrazione 5 luglio contro la legge El Khomri
cc Daniel Maunoury
Digitare direttamente in portafoglio

Infine, per non parlare bloccaggi scioperi dimostrano che possiedono i mezzi di produzione e che hanno la capacità di rendere il governo torna digitando direttamente al portafoglio. Ridurre il governo, sarebbe prima ottenere l'abrogazione del diritto del lavoro, ma non è fine a se stessa: dobbiamo uscire dalla logica di difesa degli ultimi anni e immettere una protesta vibrante, dinamica la conquista di non lasciare che l'estrema destra di beneficiare l'esasperazione generale.

C'è molto da fare, molto da ripensare. E il tempo politico lascia poco spazio alla riflessione. Il programma avanti è già caricato e lo stato di emergenza è una nuova minaccia con la quale dobbiamo affrontare. Oltre al 15 settembre diverse iniziative settoriali sono stati annunciati l'8 settembre in materia di istruzione e lo stesso giorno per i lavoratori sociali e medico-sociali.

Altri fronti di lotta non saranno da meno in questo ritorno sociale e che è nel campo dell'ecologia abbiamo forse il più a che fare. La sfida era davvero rafforza Bure contro un progetto di discarica di scorie nucleari[1]o in Flamanville contro la costruzione del[EPR 2]. In entrambi i casi, i progetti estremamente costosi al servizio di un'industria pericolosa e completamente opaco sono ostinatamente guidati dal potere. Stesso a Notre-Dame-des-Landes, dove, dopo un referendum abilmente messo in scena da parte del governo, l'ambiente e l'autonomia agricola sono mai minacciato. E continueremo a dirci che è urgente per ridurre le nostre spese ...

A Notre-Dame-des-Landes e in piazza contro il diritto del lavoro, il modo in cui il governo gestisce le questioni politiche rivela la deriva autoritaria di uno stato il cui obiettivo primario è quello di mantenere il sistema esistente - e benefici di coloro che traggono profitto da questo sistema - qualunque sia il prezzo. Al contrario, gli attivisti e militanti di Alternative Libertaire instancabilmente portano una visione della società basata sulla democrazia diretta, cercando di diffondere pratiche di autogestione nelle lotte e dimostrare più in generale che un altro mondo è possibile.

Ma entrando in questa nuova resistenza contro la logica autoritaria, esponiamo con forza la repressione . Di fronte a questo, sarà necessario dimostrare una solidarietà costante con tutti coloro e tutti coloro che vengono perseguiti. Nelle prossime settimane, molti sperimentazione avrà luogo e ci sarà in attesa per voi per mostrare il nostro sostegno. Diverse date sono anche noti e già possiamo già dare appuntamento il 19 e 20 ottobre a Amiens per chiedere la liberazione dei dipendenti Goodyear condannati al processo nella prigione per i dirigenti selezionati di società.

Questa solidarietà sarà tanto più importante che il tema della sicurezza (così come quella di "identità nazionale", come ha ricordato il fallo controversia sul Burkini a fine estate), sarà al centro di dibattito pubblico nel periodo elettorale avanti. Sia il PS, con i repubblicani o FN, il campo è pronto, i discorsi sono affinate e argomenti saranno imporsi. Mentre l'intero spettro politico continuano ad inclinarsi verso destra, si può facilmente prevedere il tono per future discussioni. Sicurezza, immigrazione, l'austerità; sia dire la repressione cieca, il razzismo e la disinibita ulteriore smantellamento dei servizi pubblici, a scapito delle classi lavoratrici.

Né dimissioni, né a basso profilo

Anche in questo caso, ci verrà chiesto di convalidare un sistema che protegge solo coloro che detengono la ricchezza. Anche in questo caso, ci verrà chiesto di dare il nostro potere di decisione per gli altri. Anche in questo caso, la nostra parola sarà soffocata dalla macchina dei media. Ma questo non è di dimettersi o di porre basso per il prossimo anno: al contrario, abbiamo bisogno più che mai di proporre un'altra società di progetto, che deve essere progettato per essere coerente con la realtà attuale e rispondere alle nuove sfide sociali.

In questo periodo, i sindacati e il movimento sociale più ampio devono agire per ricordare che le soluzioni politiche non possono essere limitate a competizione elettorale istituzionale. Dobbiamo fare la nostra parte, parte dalla realtà vissuta di persone che lavorano per suggerire altri modi per trasformare la società, con le nostre paure, i nostri sogni e le nostre certezze. Questo è dove abbiamo sempre trovato le nostre forze. Questo è il modo in cui esistesse e abbiamo vinto nuovi diritti attraverso la storia, attraverso il conflitto.

Nans (AL Felci) e Benjamin (AL Paris-Nord-Est)

[1]Read "antinucleare: Bure dal vivo" in Alternative Libertaire da luglio ad agosto 2016.

[2]Si veda in particolare "EPR di Flamanville: nucleari prezzi esplodere" in Alternative Libertaire in gennaio 2013.

http://www.alternativelibertaire.org/?Mouvement-social-Une-rentree-en
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center